titolo aleister crowley: i suoi legami con l'élite e la sua eredità

a cura di TheVigilantCitizen 1

 

postato: 21 luglio 2013

 

aleister croewley

 

Premessa

 

thelema - crowleyL'uomo che amava essere chiamato «La Grande Bestia 666», soprannominato dalla stampa come «l'uomo più malvagio della Storia», era qualcosa di più di un santone da strapazzo: Aleister Crowley è il cuore di uno dei movimenti magici più influenti del XX e del XXI secolo. Inoltre, egli ha avuto legami con alcune delle figure più potenti del mondo, ha lavorato anche per la British Intelligence Agency (MI-5). Questo articolo descrive la vita e le opere dell'occultista Aleister Crowley e analizza i suoi legami con l'élite mondiale degli Illuminati che facilitò la propagazione di Thélema (in greco «Volontà»), la sua filosofia. Anche se è considerato il più influente occultista del XX secolo ed è stato riconosciuto dalla BBC come il 73º «più grande inglese di tutti i tempi», molte persone non hanno mai sentito parlare di Aleister Crowley. L'occultista inglese, mago mistico e cerimoniale, è incredibilmente popolare in alcuni circoli (occultisti, artisti, celebrità, ecc...), ma è completamente sconosciuto alla persona media. E perché mai dovrebbe essere conosciuto? Che cosa ha fatto di così importante? In poche parole, egli prefigurò il radicale cambiamento filosofico che avrebbe spazzato la civiltà occidentale nel corso del XX secolo. Con la fondazione della filosofia di Thélema e annunciando l'avvento di una Nuova Era, Crowley non solo formulò i precetti filosofici principali del XXI secolo, ma fece anche parte del motore illuminista che a sua volte lo promosse. A causa dei rituali sessuali, del consumo di droga e degli interessi per la magia nera (Black Magick 2), Crowley fu calunniato e pesantemente criticato dalla stampa durante la sua vita.

 

Tuttavia, i documenti declassificati fino ad ora rivelano che «La Grande Bestia 666» condusse una doppia vita: apparentemente, Crowley avrebbe mantenuto i legami con il governo britannico e avrebbe lavorato per i servizi segreti britannici e con membri di alto rango del governo americano. L'Ordo Templi Orientis (OTO), la società segreta che rese popolare, ebbe tra le sue fila alcune delle persone più influenti del tempo, che hanno usato il loro potere per promuovere l'avanzamento della sua principale filosofia: Thélema.

 

La sua giovinezza

 

giovane aleister crowley

Un giovane Aleister Crowley.

 

Crowley nacque in una famiglia benestante e religiosa. I suoi genitori erano parte di una fazione conservatrice cristiana chiamata Plymouth Brethren. Suo padre, un predicatore itinerante della sua sétta, era particolarmente devoto e si diceva leggesse un capitolo dei versetti biblici a sua moglie e a suo figlio ogni giorno, dopo colazione 3. Mentre Crowley mantenne un buon rapporto con suo padre, disprezzava molto la madre, che lo descrisse come «la Bestia», un nome che in seguito adottò come suo soprannome per tutta la vita.

 

Dopo aver perso suo padre per cancro ai polmoni all’età di unidici anni, Crowley ereditò il patrimonio di famiglia e andò a studiare letteratura inglese al Trinity College di Cambridge. Fu durante quegli anni accademici che Crowley cominciò a rinunciare e persino a ribellarsi contro il suo background cristiano. Egli mise seriamente in dubbio la Bibbia, partecipò ad attività sessuali con ragazze locali e prostitute, e sviluppò un vivo interesse per l'occultismo. Un altro passo simbolico verso la sua auto-affermazione fu cambio di nome da Edward Alexander ad Aleister. Ecco un estratto dalla sua autobiografia in cui descrisse le ragioni per cui cambiò nome:

 

«Per molti anni odiai essere chiamato Alick, in parte a causa del suono sgradevole e dalla bruttezza intrinseca del nome, e in parte perché era il nome con cui mia madre mi chiamava. Edward non sembrava adatto a me e i diminutivi Ted o Ned erano ancor meno appropriati. Alexander era troppo lungo e Sandy mi faceva venire in mente una persona con i capelli stopposi e le lentiggini. Lessi in qualche libro che il nome più favorevole per diventare famoso era uno costituito da un dattilo e seguito da uno spondeo, come alla fine di un esametro: ad esempio come Jeremy Taylor. Aleister Crowley scelse il nome di Aleister che è la forma gaelica di Alexander. Adottandolo avrebbe soddisfatto i suoi ideali romantici» 4.

 

Le esperienze più significative della giovinezza di Crowley furono le sue relazioni omosessuali che, secondo il suo biografo Lawrence Sutin, lo avrebbero portato ad un «incontro con una divinità immanente». La vicenda suscitò in lui un grande interesse per l'occultismo, le società segrete e, più specificamente, per quello che verrà chiamata Sex Magick («Magia Sessuale»).

 

Società Segrete

 

aleister crowley magus

Aleister Crowley in tenuta da mago.
 

Verso i trent'anni, Crowley si iscrisse a molti gruppi esoterici dove venne ammirato, salendo nei ranghi, oppure disprezzato ed espulso. Ispirato dal libro di Arthur E. Waite (1857-1942) The Book of Black Magic and of Pacts («Il libro della magia nera e dei patti»), nel 1898 Crowley entrò nell'Hermetic Order of the Golden DawnOrdine Ermetico dell'Alba Dorata»), conosciuta come la «Grande Fratellanza Bianca». Questa società segreta aveva tra i suoi membri individui appartenenti all'élite e personaggi molto influenti nella società. In quel momento, Crowley venne introdotto alla magia cerimoniale e all'uso rituale delle droghe.

 

Nel 1899, egli riferì di essere divenuto un membro del vecchio covo di streghe Old George Pickingil. Tuttavia, egli non venne accolto in questo gruppo per lungo tempo a causa del suo atteggiamento irresponsabile e delle sue inclinazioni verso l'omosessualità (che erano scioccanti a quell'epoca, anche per le streghe). La sacerdotessa che lo seguì lo descrisse in seguito come «una mente corrotta, orientata verso il male e un vizioso piccolo mostro»! 5. Crowley divenne anche un massone di alto rango, unendo diverse Logge e acquisendo diversi Gradi massonici. Nella sua autobiografia, Crowley ha descritto il raggiungimento del 33 ° (e ultimo) Grado del Rito Scozzese in Messico:

 

«Don Jesus Medina era un discendente del duca di Armada e uno dei più alti capi del Rito Scozzese massonico. La mia conoscenza cabalistica, essendo già molto profonda rispetto agli standard attuali, ha fatto sì che il Gran Maestro mi giudicasse degno della più alta iniziazione; mi vennero concessi poteri speciali in vista del mio limitato soggiorno. Rapidamente venni condotto attraverso tutti i Gradi e venni ammesso al 33º e ultimo Grado, prima di lasciare il Paese» 6.

 

Con l'aiuto di autori di primo piano e del massone John Yarker (1883-1913), Crowley ottene altri Gradi massonici, tra cui il 3° in Francia dalla Loggia anglosassone nº 343; il 33° dai «Cerneau» irregolari di Rito Scozzese; e il 90°/95° dal Rito di Memphis-Misraim 7. Secondo la Gran Loggia Unita d'Inghilterra, tuttavia, la quale giudica gli standard per la validità dell'appartenenza massonica, nessuno di questi organismi massonici vennero considerati regolari e Crowley non venne mai considerato un massone «ufficiale».

 

Il Libro della Legge, Thélema e l'Era di Horus

 

Nel 1904, Crowley e la sua nuova moglie, Rose Kelly (1874-1932), visitarono l'Egitto per la loro luna di miele. Fu durante questo viaggio che scrisse il suo più famoso libro, il Liber Legis, Il Libro della Legge, che sarebbe divenuto la pietra angolare della sua vita. Secondo il suo racconto, la moglie di Crowley lo portò in un museo del Cairo, dove gli mostrò una stele mortuaria del VII secolo avanti Cristo, conosciuta come la Stele di Ankh-ef-en-Khonsu (che sarà poi venerata come la «Stele della Rivelazione»). Crowley era sbalordito dal numero che mostrava: 666, il numero della Bestia nel Libro dell'Apocalisse.

 

stele della rivelazione - aleister crowley

La Stele della Rivelazione mostra il numero 666

 

Più tardi, durante il loro soggiorno in Egitto, Crowley e Rose parteciparono ad un rituale magico durante il quale egli affermò di aver ricevuto un messaggio da una entità di nome Aiwass. A seguito di questa comunicazione, Crowley scrisse i primi tre capitoli del Liber al vel Legis (o Libro della Legge), un testo mistico che, secondo lui, avrebbe rivoluzionato il futuro dell'umanità.

 

 

 

«Vi è annunciato l'avvento di un Nuova Era in cui Crowley diventerà il prìncipe-sacerdote di una nuova religione, l'Era di Horus. Egli formulerà un legame tra l'umanità e la "forza solare-spirituale"", presieduta dal dio Horus per i prossimi duemila anni, che porterà anche ad un'evoluzione della coscienza di questo pianeta. Il messaggio da Aiwass, che Crowley pensò essere il suo angelo custode, lo convinse che la sua missione nella vita fosse quella di dare il colpo di grazia all'Era di Osiride con la sua moribonda appendice, la fede cristiana, e costruire sulle sue rovine una nuova religione basata sulla legge del Thélema» 8.

 

liber al vel legis

 

Ed ecco i primi cinque versetti del Liber Legis:

 

«1. Had! La manifestazione di Nuit.

2. Lo svelarsi della compagnia del cielo.

3. Ogni uomo e ogni donna é una stella.

4. Ogni numero é infinito; non vi é differenza.

5. Aiutami, o signore guerriero di Thebes, nel mio svelarmi dinanzi ai Figli degli uomini»!

 

aiwass

Aiwass disegnato da Crowley.

 

«Il Libro della Legge viene considerato, dai suoi adepti come un ricettario di formule occulte di portata cosmica, "alcune chiaramente formulate, altre velate nel cifrario cabalistico". Non fu un lavoro di "scrittura automatica", ha dichiarato Crowley, ma un messaggio chiaro da parte di una'intelligenza e coscienza superiore» 9.  In accordo con quello che dice Kenneth Grant (1924-2011), il protetto di Crowley, chi possiede la capacità di comprendere il linguaggio del simbolismo «sarà sbalordito dall'accuratezza della sintesi dello spirito del Nuovo Eone» 10. In altre parole, allo stesso modo in cui la Bibbia governò la civiltà occidentale nel corso degli ultimi due millenni, Thélema descriverebbe lo spirito dei prossimi duemila anni.

 

«Nell'Erà di Horus l'approccio dualistico alla religione verrà trasceso attraverso l'abolizione del concetto attuale di un Dio esterno a noi stessi. Le due parti (bene e male) verranno unite. "L'uomo non adorerà più Dio come un fattore esterno, allo stesso modo in cui facevano i pagani, o come uno stato interiore di coscienza, come nel cristianesimo, ma si renderà conto della sua identità con Dio". Nella nuova Era di Horus, basata sull'unione della polarità maschile con quella femminile, ci sarà l'uso magico dello sperma e dell'ecstasy, che si concluderà con l'apoteosi della materia, "in accordo con la vecchia nozione gnostica secondo cui la materia non è duplice, ma una con lo Spirito", simboleggiata dal Baphomet androgino dei Templari e degli Illuminati» 11.

 

Il Libro della Legge divenne la base per Thélema, la quale ruotava intorno a tre idee filosofiche chiave:

  • Fà ciò che vuoi sarà tutta la legge;

  • L'amore è la legge, amore sotto la volontà;

  • Ogni uomo e ogni donna sono una stella.

esagramma unicursuale - thelema

L'Esagramma unicursale, il simbolo principale del Thélema.
 

É opinione diffusa che il detto Do What Thou Wilt significherebbe «fà ciò che vuoi», e che quindi descriverebbe una ricerca egoistica di gratificazione immediata e di piacere. Tuttavia, gli iniziati di Thélema sono in disaccordo con questa descrizione dell'assioma in quanto credono che sia pensato per essere interpretato a livello metafisico. Thélema, come abbiamo visto, in greco significa «Volontà». L'obiettivo principale di questa filosofia è la realizzazione della propria Vera Volontà, che viene descritta come la propria «vocazione superiore» o scopo nella vita, indipendentemente dalle barriere etiche o morali.

 

«Non ci sono standard di "bene". L'etica è una sciocchezza. Ogni stella deve continuare la sua orbita. Al diavolo il "principio morale", non vi è nulla di simile» 12.

 

Crowley incorporò questi insegnamenti nella neo-fondata società segreta A\A\ (Argenteum Astrum o Stella d'Argento), un ordine magico che voleva essere un successore del defunto Ordine Ermetico della Golden Dawn. Per generare interesse per il suo ordine, Crowley pubblicò The Equinox: A Journal of Scientific Illuminism (un termine preso in prestito dall'Ordine degli Illuminati guidato da Adam Weishaupt), dove vennero divulgati i riti e le tecniche esoteriche. Il suo lavoro successivo venne intitolato The Book of Lies («Il libro delle bugie»), un'opera che catturò l'attenzione del capo dell'Ordo Templi Orienti Theodor Reuss (1855-1923), che in poco tempo fece di lui un iniziato all'Ordine e successivamente un Gran Maestro dell'OTO. La motivazione portata per tale riconoscimento: la sua conoscenza della magia sessuale.

 

L'Ordo Templi Orientis e la magia sessuale

 

aleister crowley - baphomet - ordo templi orientis

Crowley, conosciuto come il «Grande Baphomet» dell'OTO.
 

Il sistema magico e iniziatico dell'OTO ha tra i suoi più intimi insegnamenti quelli sulla magia sessuale. Si potrebbe pure osservare che l'acronimo di questo ordine è piuttosto fallico. La magia sessuale è l'utilizzo dell'atto sessuale, delle passioni e delle energia che esso risveglia come punto su cui focalizzare la volontà o il desiderio magico nel mondo non-sessuale. Essa viene identificata come «forza vitale» o kundalini. Attraverso l'uso rituale delle tecniche sessuali, ispirate dalle scuole tantriche d'Oriente, l'iniziato può utilizzare la potenza immensa dell'energia sessuale per raggiungere i più elevati livelli di spiritualità.
 

«L'Ordine aveva riscoperto il grande segreto dei Cavalieri Templari, la magia del sesso, che non rappresenta solo la chiave dell'antica tradizione egizia ed ermetica, ma anche tutti i segreti della Natura, tutto il simbolismo della Massoneria, e tutti i sistemi religiosi» 13.

 

Per mettere in moto le «forze occulte che porteranno ad una illuminazione globale nel 2000», Crowley si convinse che la sua missione fosse quella di «curare il mondo dalla repressione sessuale». Per raggiungere il suo obiettivo, egli decise di studiare ogni dettaglio del comportamento sessuale e portare ogni impulso sessuale fino alla regione della coscienza razionale. A tal fine, Crowley sperimentò stati alterati di coscienza, utilizzando hashish, cocaina e oppio. Crowley avrebbe poi introdotto (non senza critiche) la pratica della magia omosessuale nell'Ordo Templi Orientis, accessibile solo ai Gradi più elevati dell'Ordine, in quanto credeva fosse il rituale più potente 14.

 

Crowley mantenne con sé anche una serie di «Donne Scarlatte», la più nota delle quali fu Leah Hirsig (1883-1975), la cosiddetta «Scimmia di Thoth». Insieme essi condussero sessioni a base di alcol, di droga e di magia sessuale. Si ritiene che Crowley abbia fatto più tentativi con diverse di queste donne per generare un «magickal child» («bambino magico») - vedi l'articolo sul film Rosemary's Baby - nessuno dei quali ebbe esito positivo. Crowley romanzò i suoi tentativi in un libro chiamato Moonchild, pubblicato nel 1929.

 

moonchild - aleister crowley

 

Nel sistema di Thélema, la «Donna Scarlatta» viene identificata con Babilonia, La Grande Madre, la madre di tutte le abominazioni del Libro dell'Apocalisse. Crowley e i suoi pupilli spesso si divertirono a sperimentare questo concetto (un ottimo esempio ne é il termine «Donna Scarlatta»).

 

Agente segreto 666

 

Dal momento che le buffonate di Crowley cominciarono ad essere riportate dalla stampa, egli divenne ben presto conosciuto come uno stregone nero e un tossicodipendente satanista, venendo poi soprannominato «the wickedest man in the world» («L'uomo più malvagio del mondo»). Tuttavia, i documenti non classificati hanno rivelato che questo insieme di fattori non abbia impedito ai servizi segreti britannici di assumerlo come agente. D'altronde, non era la prima volta che la Corona britannica assumeva, nei servizi, degli occultisti di fama internazionale; un esempio famoso di tale connubio può essere trovato nel collegamento tra il mago John Dee (1527-1608) e la regina Elisabetta I (1533-1603).

 

L'opera più significativa sul tema della carriera spionistica di Crowley è l'opera di Richard B. Spencer Secret Agent 666. L'utilizzo di documenti raccolti tra gli archivi inglesi, americani, francesi e italiani, rivela clamorosamente che Crowley ha svolto un ruolo importante nell'affondamento del Lusitania, in un complotto per rovesciare il governo di Spagna, nella sconfitta delle cospirazioni nazionaliste irlandesi e indiane, e nel 1941 col volo in Inghilterra di Rudolf Hess (1894-1987).

 

secret agent 666

La copertina del libro di Spence Secret Agent 666.

 

Durante le sue ricerce, Spence scoprì un documento della vecchia US Army Military Intelligence Division che sosteneva le tesi che Crowley fosse una spia:

 

«Aleister Crowley fu un dipendente del governo britannico [...] per motivi ufficiali, di cui il console britannico, a New York, ne ha piena conoscenza» 15.

 

Secondo Spence,

 

«Crowley era un abile psicologo dilettante, aveva una straordinaria capacità di influenzare le persone e, probabilmente, utilizzò la suggestione ipnotica per il suo lavoro sotto copertura. L'altra cosa di cui fece buon uso furono le droghe. A New York, egli condusse studi molto dettagliati sugli effetti della mescalina (peyote). Egli avrebbe invitato diversi amici a cena, dosando sul cibo della mescalina. Successivamente, ne osservava gli effetti e prendeva appunti. La mescalina venne poi utilizzata dai servizi segreti per esperimenti sulla modificazione del comportamento e nel controllo mentale» 16.

 

Durante la Seconda Guerra Mondiale, Crowley divenne editore di un giornale filo-tedesco chiamato Fatherland, nel quale pubblicò incendiari articoli anti-britannici. In seguito, egli sostenne che quegli scritti erano così assurdi e stravaganti che alla fine contribuirono alla causa degli inglesi. Crowley propose molte idee per aiutare gli alleati, la maggior parte delle quali vennero respinte. Una di loro, che venne inizialmente scartata, venne successivamente ripresa in considerazione. Essa consisteva nel far atterrare opuscoli occulti nelle campagne tedesche che predicevano il risultato terribile della guerra raffigurando la leadership nazista come satanica. La sua esperienza nel settore delle comunicazioni, nella propaganda e nella gestione dell'opinione pubblica portò come risultato l'affermazione di Thélema come una forza importante nell'odierna cultura popolare.

 

Protetti importanti

 

Come capo dell'Ordo Templi Orientis californiano, Crowley istruì molti individui che avrebbero poi avuto un grande impatto sulla società americana. Uno di loro fu Jack Parsons (1914-1952).

 

jack parsons

 

Questi fu un ricercatore americano che studiò la propulsione a razzo al California Institute of Technology. Egli fu uno dei principali fondatori del Jet Propulsion Laboratory e dell'Aerojet Corporation. La sua ricerca sui razzi fu una delle prime negli Stati Uniti e il suo lavoro pionieristico nello sviluppo di combustibili solidi e l'invenzione di unità JATO per gli aeromobili svolsero un ruolo molto importante nell'inizio dell'era spaziale umana. Il noto ingegnere Theodore von Karman (1881-1963), amico e benefattore di Parsons, dichiarò che il lavoro di Parsons e quello dei suoi colleghi contribuì a inaugurare l'era dei viaggi nello spazio.

 

Infatti, il cratere Parsons sul lato oscuro della Luna è stato dedicato a questo scienziato. «Egli (Jack Parsons) venne descritto come colui che ha maggiormente contribuito alla scienza missilistica» 17. Dietro le quinte, Parsons si interessò particolarmente all'occultismo e divenne un importante membro dell'Ordo Templi Orientis, dove partecipò a riti di magia sessuale piuttosto estremi:

 

«Tra i tanti partner sessuali di Parsons vi era anche sua madre (i loro incontri incestuosi sono stati ripresi in video). Sia la madre che il figlio si esibirono in bestialità. Entrambi sembravano possedere quella psicosi che può funzionare normalmente in pubblico e che cerca di ottenere posizioni di potere sugli altri» 18.

 

Nel 1942, Parsons venne stato nominato a capo dell'OTO Agapé Lodge di Aleister Crowley. Come il maestro, Parsons era ossessionato dall'idea di creare un «bambino magico» con Babilonia, la Donna Scarlatta.

 

«Lo scopo delle operazioni di Parson è stato poco enfatizzato. Egli cercò di produrre un bambino magico che sarebbe stato un prodotto del suo ambiente, piuttosto che uno rappresentante della sua eredità. Crowley stesso descrive il Moonchild in questi termini. Il Babalon Working era nell'ottica della nascita di un messia thélemico» 19.

 

jack parsons - loggia oto agapé

Parsons (il primo da destra) insieme ad altri membri della Loggia OTO Agapé.

 

Non c'era una chiara separazione tra vita professionale e quella occulta di Parson. In realtà, egli rimase noto perché recitava l'Inno a Pan prima della partenza di ogni razzo.

 

Inno a Pan

Fremi di dolce ardore nella luce,
Uomo! Mio uomo!
Esci precipitoso dalla notte
Di Pan! Iò Pan!
Iò Pan! Iò Pan! Viene attraverso il mare
Dalla Sicilia e dall'Arcadia!
Vagante come Bacco, con i fauni
E pardi e ninfe e satiri per guardie
Sull'asinello color latte, vieni
A me, a me!
Vieni insieme ad Apollo in abito nuziale
Vieni insieme ad Artemide, zolla sericea,
E la tua bianca coscia lava, o Dio
Bellissimo, nella luna dei boschi e sopra il monte
Di marmo, nell'alba della fonte d'ambra!
La porpora della preghiera appassionata
immergi nel sacrario tuo scarlatto,
Nella trappola cremisi,
L'anima che sussulta aprendo gli occhi
Per vederti filtrare dal groviglio
dei cespugli, e dal tronco contorto
Dell'albero vivente, anima e spirito.
Corpo e cervello... Vieni attraverso il mare
Iò Pan! Iò Pan!
Diavolo o dio, a me a me,
Mio uomo! mio uomo!
Vieni con trombe che squillano acute
Sulla collina!
Vieni con tamburi che rullano cupi
Dalla fontana!
Vieni col flauto e la zampogna!
Non son forse maturo?
Io, che attendo e che fremo e che lotto
Con l'aria che non offre rami verdi
Come nido al mio corpo
Stanco di vuoti abbracci,
Forte come un leone e come un aspide
Scattante, vieni, oh, vieni!
Sono stordito
Dalla lussuria solitaria
Del demoniaco
.
Tu taglia con la spada i duri ceppi,
Divoratore d'ogni cosa e d'ogni cosa
Procreatore: dammi il tuo segno
Dell'Occhio Aperto,
E il petto eretto della dura coscia,
E la parola di follia e mistero,
O Pan! Iò Pan!
Iò Pan! Iò Pan Pan! Pan Pan! Pan,
Io sono un uomo.
Fai ciò che vuoi, come può fare un dio,
O Pan Iò Pan!
Iò Pan! Iò Pan Pan! Son desto
Nella stretta della serpe.
L'Aquila strazia con artigli e becco;
E gli dèi si ritraggono:
Vengon le grandi belve, Iò Pan! Son nato
Per morire sul corno
Dell'Unicorno.
Io sono Pan! Iò Pan! Iò Pan Pan! Pan!
Io sono il tuo compagno e il tuo uomo,
Il capro del tuo gregge, e oro e dio,
Carne sulle tue ossa, e fiore
Della tua verga. Con zoccoli d'acciaio
Io corro sulle rocce, dal solstizio ostinato
All'equinozio.
E deliro: io stupro e strappo e infurio
Eternamente, mondo senza fine,
manichino, fanciulla, ninfa, uomo
Nella forza di Pan,
Iò Pan! Iò Pan Pan! Pan! Iò Pan!

 

il dio pan

Pan, il dio cornuto.


Parson venne poi associato ad un individuo che sarebbe diventato molto influente: Lafayette Ron Hubbard (1911-1986), l'uomo che fondò la Chiesa di Scientology. Parsons sviluppò uno stretto vincolo di amicizia con Hubbard, che era allora un capitano della Marina statunitense, e che lo inizio ai segreti dell'Ordo Templi Orientis.

 

«In un comunicato del 1946 diretto a Crowley, Parsons scrisse: "Circa tre mesi fa ho incontrato il capitano della Marina L. Ron. Hubbard [...]. Anche se non ha alcuna formazione nella magia, ha una quantità straordinaria di esperienza e conoscenza nel campo [...]. É la persona più thélemica che abbia mai conosciuto ed è in completo accordo con i nostri principî. Egli è anche interessato al progetto per una Nuova Era [...]. Stiamo mettendo insieme le nostre risorse per fondare una società che opererà per controllare le nostre iniziative aziendali» 20.

 

ron hubbard

 

Ai nostri giorni, la Chiesa di Scientology fondata da Hubbard è una sètta estremamente influente e ben finanziata che vanta tra le sue fila più di 8.000.000 di membri, tra cui celebrità di alto profilo come Tom Cruise, Will Smith, John Travolta e Lisa Marie Presley.

 

Crowley nella cultura popolare

 

Sebbene Crowley morì quasi senza un soldo, combattendo contro la dipendenza da eroina, la sua eredità fu niente meno che colossale. L'impatto di Crowley, sull'odierna cultura popolare è evidente su molti livelli, sia attraverso i riferimenti diretti alla sua persona che attraverso le opere ispirate a Thélema. Gli esempi più evidenti dell'influenza di Crowley sulla cultura popolare sono i riferimenti fatti dalle rockstar che sono innamorate del suo personaggio e della sua filosofia, come i Beatles e Jimmy Page.

 

 

Sopra: Aleister Crowley sulla cover di Sergeant Pepper's dei Beatles.

 

Crowley ha anche ispirato numerosi personaggi cinematografici tra cui Le Chiffre – l'arcicattivo di James Bond in Casinò Royale e la stregone satanista Adrian Marcato in Rosemary's Baby. Oggi, i riferimenti a Crowley e a Thélema possono essere trovati nei posti più strani, come nell'anime Yu-Gi-Oh! dove uno dei personaggi della serie si chiama Alister (in ricordo dell'occultista). Questo personaggio porta sulla fronte «Il Sigillo di Orichalcos», che è una copia identica dell'Esagramma unicursale di Crowley.

 

alister yu-gi-oh!

Il personaggio dei cartoni Yu-Gi-Oh! Alister mentre esibisce

sulla sua fronte l'Esagramma crowleyano.

 

Al di là di questi riferimenti diretti, un analista astuto è in grado di rilevare l'influenza della filosofia thelemica di Crowley e della sua visione di una «Nuova Era» in innumerevoli prodotti mediatici. In effetti, membri di spicco dell'Ordo Templi Orientis erano (e sono tuttora) pesantemente coinvolti nella produzione di film ad Hollywood, incorporando nelle loro trame principi thélemici. La fantascienza è il genere preferito per attuare la programmazione (suggerire determinate idee tramite mezzo mediatico).

 

«Gli iniziati dell'Ordo Templi Orientis sono autori di storie pronte per il mercato delle masse, soprattutto a sfondo fantascientifico, con temi occulti e subliminali pubblicati su riviste e su libri. Tra le più influenti si possono citare "Stranger in a Strange Land" di Robert Heinlein, "Rocket to the morgue" di A. H. White, "The Sentinel" e "Childhood's End" di Arthur C. Clarke [...]. Per mezzo di un genere di relativamente recente fioritura, l'OTO è stato in grado di modellare la visione dell'America attraverso la programmazione, che prevedeva un futuro "inevitabile", influenzando così tutto, dall'architettura delle nostre città alla progettazione delle nostre automobili, alla concezione di ciò che costituisce "progresso e libertà" per il futuro [...]. La capacità dell'Ordo Templi Orientis di trasformare l'America consistette nel collegamento, sfacciatamente menzognero, con scienza e fantascienza, plasmando i media e la medicina a loro immagine e somiglianza nel cammino verso la creazione di una nuova religione "thelemica" per le masse» 21.

 

Conclusione

 

capro satanicoAi nostri tempi Crowley è considerato in due maniere opposte: un genio mistico incompreso o un ciarlatano depravato, un profeta dell'epoca dell'illuminazione spirituale o un precursore di un anticristo satanico, un sostenitore della libertà sessuale o un drogato pederasta. Le sue visioni furono reali o fu bravo a convincere migliaia di fedeli che lo fossero? Rispondere a queste domande oggi è praticamente irrilevante. Da giovane, Crowley voleva diventare una celebrità e cambiare il corso della storia. A suo modo, egli raggiunse entrambi gli obiettivi. Non solo il suo carattere peculiare lo resero una sorta di icona cult, le sue opere filosofiche ed esoteriche sono oggi una delle principali forze che influenzano la cultura popolare, i valori e la spiritualità. A differenza di molti personaggi storici che hanno perso celebrità, con il passare degli anni, l'influenza di Crowley è in costante aumento nel XXI secolo. Ciò non è solo il risultato della fortuna o di una naturale evoluzione... Crowley e il suo Ordo Templi Orientis hanno mantenuto legami con i membri di alto livello dei governi britannici e americani, così come con le figure influenti nel campo della scienza, del diritto e della cultura. L'élite mondiale, dominata da valori illuminatici, è in perfetto accordo con Thélema di Crowley. Queste connessioni hanno facilitato la diffusione e l'accettazione delle sue opere nella cultura popolare. Crowley non solo previde l'abbandono da parte della gente delle religioni tradizionali e la transizione verso l'Era di Horus, ma fece anche parte degli ingranaggi del motore che portò a questi cambiamenti. La sua visione di una Nuova Era coincide con il piano secolare degli Illuminati per un Nuovo Ordine Mondiale laico governato da un'élite «illuminata». La formulazione potrebbe apparire diversa, ma lo sfondo filosofico-ermetico è lo stesso.


banner centro culturale san giorgio

 

Note

 

1 Articolo reperibile alla pagina web

http://vigilantcitizen.com/hidden-knowledge/aleister-crowley-his-story-his-elite-ties-and-his-legacy/

Traduzione dall'originale inglese Aleister Crowley: His Story, His Elite Ties and His Legacy, a cura di Neovitruvian, reperibile alla pagina web

http://www.neovitruvian.it/2011/05/22/aleister-crowley-i-legami-con-lelite-e-la-sua-eredita/

2 Crowley introdusse la lettera «k» al termine della parola «magic» («magia») per differenziarla dalla magia destinata al mero intrattenimento.

3 Cfr. L. Sutin, «Do What Thou Wilt»: A Life of Aleister Crowley («Fà ciò che ti piace»; una vita di Aleister Crowley»).

4 Cfr. A. Crowley, The Confessions of Aleister Crowley: An Autohagiography («Le confessioni di Aleister Crowley: un'autobiografia»).

5 Cfr. R. E. Guiley, The Encyclopedia of Witches and Witchcraft («L'Enciclopedia delle streghe e della stregoneria»).

6 Cfr. A. Crowley, op. cit.

7 Cfr. L. Sutin, op. cit.

8 Cfr. P. Tompkins, The Magic of Obelisks («La magia degli obelischi»).

9 Ibid.

10 Ibid.

11 Ibid.

12 Cfr. A. Crowley, The Old and New Commentaries to Liber AL («I vecchi e nuovi commentari al Liber AL»).

13 Così Theodor Reuss sulla rivista dell'OTO Oriflamme.

14 Cfr. J. Newcomb, Sexual Sorcery («Stregoneria sessuale»).

15 Cfr. R. A. Spence, Secret Agent 666.

16 Ibid.

17 Cfr. M. A. Hoffman, Secret Societies and Psychological Warfare («Società segrete e guerra psicologica»).

18 Ibid.

19 Cfr. R. Metger, John Whiteside Parsons: Anti-Christ Superstar.

20 Ibid.

21 Ibid.

 

home page