titolo ariana grande e la kabbalah

di R. C.

 

postato: 4 ottobre 2018

 

ariana grande

 

 

Al giorno d'oggi sono sempre di più le star del mondo dello spettacolo che sono in qualche modo coinvolte nell'occulto e che lo dimostrano in maniera esplicita. Tra di esse troviamo anche Ariana Grande, l'attrice e cantante americana divenuta famosa in tutto il mondo prima attraverso le sit-com e i programmi televisivi, poi grazie ai suoi dischi, che hanno raggiunto i primi posti delle classifiche di vari Paesi.

 

E anche coloro che non seguono la musica, forse la ricordano se non altro perché il suo concerto di Manchester del 22 maggio 2017 divenne l'obiettivo di un attacco terroristico in cui morirono ventidue persone. Nel 2014, assieme al dj russo-tedesco Zedd, Ariana Grande ha realizzato il video di Break Free, brano elettropop contenuto nel suo secondo album, My Everything (Republic, 2014).

 

ariana grande - dj zedd

Ariana Grande e dj Zedd in una scena del video di Break Free.

 

 

 

Vediamo di analizzarne alcune scene. L'ambientazione è fantascientifica e cita alcuni classici del genere, primo fra tutti Barbarella (1968) di Roger Vadim, che aveva una giovane Jane Fonda nel ruolo di protagonista.

 

barbarella

Jane Fonda nelle scene iniziali di Barbarella si toglieva la tuta in assenza di gravità.

 

ariana grande - barbarella

E lo stesso fa Ariana Grande all’interno dell'astronave.

 

Un altro riferimento cinematografico, seppur più labile, potrebbe essere nel top indossato dalla Grande, che ricorda un personaggio del film Metropolis 1 (1927) di Fritz Lang (1890-1976). Potrebbe essere anche casuale, ma va ricordato che si tratta di una pellicola negli ultimi anni è stata citata spesso nei video e nelle foto di varie star (ad esempio Lady Gaga e Beyoncé), probabilmente a causa del suo simbolismo occulto.

 

Una scena del video, una foto anticipatrice pubblicata su Instagram dalla cantante,

un'immagine di Metropolis e un fotogramma da Paparazzi di Lady Gaga.

 

Nello svolgimento del filmato di Break Free, oltre alle scene ambientate all'interno dell'astronave in cui Ariana Grande canta fluttuando nell'aria, vediamo la protagonista combattere contro degli alieni e dei robot. Ad un certo punto viene imprigionata e derisa dal cattivo di turno. Ariana però riesce a liberarsi dalle catene e a strappargli il pendaglio che costui porta al collo. Ed è proprio questo oggetto che dà un significato particolare a tutto il video.

 

break free

break free

 

Si tratta dell'Albero della Vita, la figura fondamentale della Kabbalah, la dottrina esoterica dell'ebraismo talmudico post-biblico. È uno schema a forma di prisma, costituito da dieci emanazioni divine disposte lungo tre linee verticali (quattro al centro e tre ai lati), denominate Sephiroth, che rappresentano le modalità con cui Dio si rivelerebbe, collegate tra loro da ventidue sentieri, corrispondenti alle lettere dell'alfabeto ebraico.

 

La Kabbalah sostituisce il Dio personale della Bibbia con un tutto indistinto e impersonale (En Sof), dal quale sarebbe derivato «per emanazione» tutto quello che esiste nell'Universo. In essa troviamo un mix di influenze: panteismo, gnosi, spiritismo e magia, per cui vi è ben poca coerenza con gli insegnamenti dell'Antico Testamento.

 

albero della kabbalah

Due rappresentazioni dell'Albero della Vita.

 

Poco dopo, all'interno dell’astronave, vediamo dei ballerini danzare, guidati da dj Zedd, la cui consolle presenta uno spazio vuoto della stessa forma. E proprio lì viene collocato il pendaglio preso da Ariana Grande. L'energia sprigionata dall'Albero della Vita permetterà così all'astronave di compiere un balzo nell'iperspazio.

 

 

 

Il riferimento alla Kabbalah non è un fatto casuale, dal momento che da parecchio tempo la cantante è una seguace di questa dottrina, anche se è cresciuta in una famiglia cattolica di origini italiane. In alcune interviste Ariana Grande ha rivelato di aver abbandonato il cattolicesimo, perché, avendo un fratellastro gay, non accettava la posizione negativa della Chiesa nei confronti dell'omosessualità 2:

 

«Quando a mio fratello venne detto che Dio non lo amava, pensai: "Così non va bene". Stavano costruendo un Kabbalah Centre in Florida, così entrambi andammo a dare un'occhiata e davvero sentii di avere una certa affinità con esso».

 

 

ariana grande eil fratello frankie

Ariana Grande e il fratello maggiore Frankie.

 

Ma la perdita della fede non è dovuta solo al fratello. Le motivazioni che hanno spinto Ariana Grande a lasciare il cattolicesimo, sono dovute profonde questioni esistenziali:

 

«Sono nata cattolica romana, ma ho perso la fede quando il Papa ha deciso di dirmi che tutto quello che amavo e in cui ho creduto era sbagliato. [La Chiesa] ha detto che Spongebob è gay ed è un peccatore, e che dovrebbe bruciare all'inferno. E che Harry Potter era peccato. E pure le donne che lavorano. Ne avevo abbastanza! Prima i gay, poi Spongebob e adesso Harry Potter? Vattene da casa mia»!

 

Discorsi come questi si commentano da soli, tanto sono ridicoli, anche perché nessun Papa ha mai fatto queste dichiarazioni. E anche se più di qualche esorcista (e pure Ratzinger da cardinale) ha criticato Harry Potter per il fatto che potrebbe insinuare nei ragazzini una mentalità magica o una visione errata del bene e del male, non è mai stato detto che leggerlo fosse peccato.

 

Ma riguardo alla questione più importante, cosa dice la Chiesa riguardo all’omosessualità? La pratica omosessuale per il Magistero costituisce un gravissimo peccato contro natura, poiché la proibizione degli atti omosessuali deriva direttamente dalla Bibbia, tant'è che basterebbe ricordare l’episodio della distruzione di Sodoma e Gomorra. Ma possiamo fare anche altri esempi:

 

«Non avrai con un uomo relazioni carnali come si hanno con una donna: è cosa abominevole» (Lv 18, 22).

 

Oppure ancora, in San Paolo:

 

«Non illudetevi: né immorali, né idolàtri, né adùlteri, né effeminati, né sodomiti, né ladri, né avari, né ubriaconi, né maldicenti, né rapaci erediteranno il regno di Dio» (1 Cor 6, 9-10).

 

In ogni caso, non bisogna dimenticare che Dio ci ama tutti quanti, anche nel caso fossimo grandi peccatori. Allo stesso tempo però Egli desidera la nostra conversione, non la perseveranza nell'errore o nel peccato. Va quindi ricordato che per la religione cattolica la tendenza all'omosessualità di per sé non è un peccato, ma l'omosessuale è tenuto a vivere nella castità, come del resto anche gli eterosessuali non regolarmente sposati.

 

break free - bacio gay

Nel video non poteva mancare un bacio gay.

 

Ma, oltre al rifiuto di Cristo, la cosa ancora più preoccupante riguardo alla scelta di Ariana Grande, è l'adesione ad una dottrina esoterica:

 

«Da allora, la mia vita si è dischiusa in modo fantastico e penso che abbia molto a che fare con gli strumenti che ho imparato ad usare tramite la Kabbalah. Devi cioè guardare le tue intenzioni, essere sicura che tu non ti stia arrendendo al tuo ego. Devi soffocare il tuo stato reattivo. Hai il potere di cambiare la tua realtà».

 

Il Kabbalah Learning Centre, a cui ha aderito Ariana Grande, trasmette un insegnamento poco ortodosso che tra l'altro attinge anche dalla New Age, come spiega Enrica Perucchietti, nel suo Le origini occulte della musica - vol. III (nel capitolo su Madonna, frequentatrice del corrispettivo centro di Los Angeles):

 

zohar«È una dottrina che catalizza l’attenzione delle star affamate di spiritualità perché sembra offrire la tradizione mistica della Kabbalah originale con il minimo sforzo che contraddistingue invece la New Age [...]. Berg [direttore fino al 2013; N.d.A.] insegna infatti la Kabbalah anche ai non ebrei, senza il bisogno di leggere e studiare con profondità lo Zohar, il testo profetico ebraico più importante per la tradizione cabalistica: un atteggiamento che attira un vasto pubblico che proviene da esperienze vicine alla New Age, ma che gli ha causato numerose critiche. Secondo lui, anche chi non conosce l'ebraico sfogliando semplicemente i volumi dello Zohar, può ricavarne benefici importanti per la propria vita senza propriamente "leggerli". Negli ultimi anni Berg ha sottolineato con enfasi i temi dell'astrologia e della reincarnazione, che gli hanno permesso di avere successo in vari ambienti, ma gli hanno attirato nuove critiche da parte dell'ebraismo maggioritario che lo ha additato come un ciarlatano e un guru di una setta atta semplicemente a fare soldi. A smentire questo genere di accuse non hanno giovato alcune mosse imprenditoriali, come la vendita di acqua benedetta o dei famosi braccialetti rossi anti malocchio. L'"Energy Drink Kabbalah", cioè acqua benedetta dallo stesso Berg venduta in lattina, veniva ad esempio spacciato come un rimedio contro il cancro e I'AIDS... mentre il braccialetto o Filo rosso che porta anche Madonna al polso, viene indossato da tutti i praticanti in quanto "protegge dalla negatività che gli altri possono trasmetterci con gli occhi"» 3.

 

Kabbalah e merchandise: il braccialetto rosso e l'Energy Drink.

 

ariana grande - kabbalah

Alcune foto in cui si vede la Grande portare il braccialetto rosso.

 

ariana grande

Ariana Grande si è fatta tatuare uno dei settantadue nomi di Dio

(in ebraico) citati nella Kabbalah sull'anulare della mano destra.

 

ariana grande - illuminati

Foto di Ariana Grande che compie i tipici gesti degli iniziati all'occultismo (N.B.: non solo degli Illuminati!):

nascondere un occhio o metterlo in particolare evidenza.

 

ariana grande - scacchi

Ariana Grande indossa un vestito e stivali a scacchi, un altro simbolo che ritroviamo spesso nella scena pop e che simboleggia il dualismo gnostico ben rappresentato dal pavimento delle Logge massoniche.

 

Nonostante questo talismano, Ariana Grande, a cui piace frequentare luoghi dalla fama maledetta (come castelli infestati e cimiteri dalla fama sinistra), in un'intervista del novembre 2013 ha raccontato di aver avuto esperienze paranormali poco piacevoli:

 

ariana spaventata«Circa due settimane fa stavo andando a letto. Mi ero appena allontanata dal telefono e non appena chiusi gli occhi sentii un rumore davvero molto forte proprio vicino alla mia testa. Quando aprii gli occhi smise immediatamente, ma quando li richiusi cominciò di nuovo con dei bisbigli. Ogni volta che chiudevo gli occhi iniziavo a vedere delle immagini davvero disturbanti, delle figure di colore rosso. Allora aprii gli occhi e tornai al telefono, e pensai "Sono proprio spaventata e non voglio andare a letto stanotte". Allora mi precipitai verso il lato sinistro del mio letto [...] e c'era un’enorme roba nera. Non so cosa fosse. Era come una nuvola, qualcosa di nero, proprio vicino a me. Iniziai a gridare. Ero al telefono e pensavo "Cosa faccio? Cosa faccio"? e loro mi dissero: "Digli di andare al diavolo". Decisi di non farlo, perché [quella cosa] si stava arrabbiando, così provai a calmarmi e a non nutrirla perché tutto quello che voleva era paura. Si alimentava di paura. La guardai che si muoveva di fronte al mio letto e poi caddi addormentata sul telefono. Quando mi risvegliai se n'era andata. La notte successiva la mia amica Tyler rimase da me. Disse che stava provando a dormire, che sentiva il suo corpo in gran parte paralizzato e descrisse esattamente la stessa cosa che avevo visto io» 4.

 

Inquietante realtà o semplicemente una storia inventata per far parlare di sé? Chi lo sa... Ad ogni modo cogliamo l'occasione per ricordare che immergersi nell'esoterismo può avere sul serio come conseguenza quella di attirare presenze malefiche. Ed è per questo motivo che gli esorcisti raccomandano di star lontani da qualsiasi tipo di pratica occulta (magia, spiritismo, reiki, divinazioni, Tarocchi, ecc...). E soprattutto perché si mette a repentaglio la salvezza della propria anima...

 

«Non si trovi in mezzo a te [...] chi esercita la divinazione e il sortilegio o l'augurio o la magia; né chi faccia incantesimi, né che consulti gli spiriti o gli indovini, né chi interroghi i morti, perché chiunque fa queste cose è in abominio al Signore» (Dt 18, 10-12).

 

ariana bacia il diavolo

 


banner centro culturale san giorgio

 

Note

 

1 https://www.instagram.com/p/pPgbDpSWTU/

2 Questa citazione e le due successive sono tratte da L. Mapstone, «"My Brother Was Told God Didn't Love Him: Ariana Grande Reveals She Turned to Kabbalah After Her Homosexual Brother Was Shunned by the Catholic Church» («"A mio fratello hanno detto che Dio non lo amava": Ariana Grande rivela che si è data alla Kabbalah dopo che il fratello è stato evitato dalla Chiesa cattolica»), in Daily Mail, del 21 ottobre 2014

http://www.dailymail.co.uk/tvshowbiz/article-2800399/my-brother-told-god-didn-t-love-ariana-grande-reveals-turned-kabbalah-homosexual-brother-shunned-catholic-church.html

3 Cfr. E. Perucchietti, Le origini occulte della musica - vol. III, Uno editori, 2015, pagg. 33-35.

4 Cfr. J. La Puma, Ariana Grande Has a Pretty Face and a Golden Voice, But the Chart-topping Sitcom Star Has a Dark Side, Too («Ariana Grande ha una faccia carina e una voce d'oro, ma la star delle sitcom ha anche un lato oscuro»), in Complex, del 5 novembre 2013.

http://www.complex.com/music/2013/11/ariana-grande-interview-shadow-of-a-doubt-2013-cover-story

 

home page