titolo ozzy e marilyn: il maestro e l'allievo

a cura di Paolo Baroni 1

 

postato: 29 settembre 2010

 

ozzy osbourne e marilyn manson

 

 

Gli Scream Awards sono un riconoscimento cinematografico e televisivo diretto ai generi fantasy, horror e fantascienza. Il premio è stato creato nel 2006 con l'appoggio del canale televisivo Spike TV, che ogni anno trasmette la cerimonia. I vincitori degli Scream Awards vengono determinati dal voto dei fans, che sul sito di Spike Tv possono votare i loro beniamini, film e serie televisive preferite. Il premio viene consegnato ogni anno nel mese di ottobre. La prima cerimonia di premiazione ha avuto luogo a Los Angeles il 10 ottobre 2006, presentata dalle attrici Rose McGowan (ex girlfriend di Marilyn Manson), Marley Shelton e Rosario Dawson. La cerimonia di premiazione è stata creata dai produttori esecutivi Michael Levitt, Cindy Levitt e Casey Patterson.

 

rose mcgowan marley shelton rosario dawson michael levitt
Rose McGowan Marley Shelton Rosario Dawson Michael Levitt


Nel 2006, lo Scream Rock Immortal Award è stato assegnato ad Ozzy Osbourne. La cerimonia di premiazione è stata preceduta da un discorso di Marilyn Manson che ha presentato Osbourne utilizzando un linguaggio che oseremmo definire «religioso», ma in senso satanico, naturalmente. Dietro di lui sullo schermo un Pentacolo rovesciato fiammeggiante, simbolo del satanismo per eccellenza. Al termine del «sermone» del reverendo (della Church of Satan) Marilyn Manson, Ozzy è entrato trionfalmente in scena seduto su di un trono, acclamato dalla folla in delirio.

 

Tuttavia, la parte più interessante (dal nostro punto di vista) è senz'altro la «predica» di Manson. L'uscita sul palcoscenico (che ha la forma stilizzata di un caprone...) di Manson è preceduta da una voce cavernosa fuori campo che dice: «E ora, uscito direttamente dai vostri peggiori incubi, "Sweet Dreams are made of"... 2, Marilyn Manson (pubblico in visibilio, corna, baci, applausi...).

 

Manson: «Grazie, è molto, molto simpatico. Ho deciso di fare un nuovo disco. E dunque, sarete contenti. Non ho voluto fare del porno. Questa sera sono qui per una ragione... per onorare e servire il Principe delle tenebre: Ozzy Osbourne. Ozzy è un amato padre... e una star della televisione. Onorato alla Casa Bianca dal presidente Bush 3. Io non ho votato per Bush. Io non voto. Non ho nemmeno la patente. Quando avevo undici anni, o giù di lì, frequentavo una scuola cristiana. Ozzy era il simbolo di valori diversi. Egli rappresentava la droga, Satana, fare sesso per le strade. Ma la cosa più importante in Ozzy non era tanto la sua immagine; era la sua musica. Ozzy ha posto le basi fondamentali del metal quarant'anni fa. E ora continua a diffondere il "suo" vangelo attraverso i concerti "Ozzfest", ai quali più di cinque milioni di bastardi hanno partecipato. Grazie agli "Ozzfest" sono stato arrestato per aver fornicato sul collo di un tipo. Sono stato discolpato, benché io mi consideri sempre come un delinquente sessuale.

 

ozzfest

 

Basta parlare della mia fornicazione. Siamo qui questa sera per onorare Ozzy Osbourne, che sparge il suo nero flagello in tutta l'America, soprattutto attraverso la sua musica. Egli è una leggenda vivente: Hail Ozzy»! Segue un lungo collage di immagini estratto da diversi clip di Osbourne che termina con un serpente che esce dalle fiamme... Ancora Manson: «Questo "Scream Awards" è fiero di presentare il nostro "Scream Rock Immortal Award" ad Ozzy Osbourne»! Pubblico in delirio, mani cornute a non finire, fiamme e fumo sullo sfondo, e un uomo travestito da morte con un avvoltoio sul braccio entra in scena.

 

Ozzy arriva seduto su di un trono, scende e si avvicina accompagnato da due vallette. Bacia e abbraccia Manson e dice rivolto al pubblico: «Come va? Non vedo abbastanza le vostre fottute mani per aria! Forza! Vi ringrazio, ringrazio i ragazzi, Spike Tv, Marilyn Manson e tutti i miei fans che hanno votato per me, grazie mille! Grazie. Che Dio vi benedica tutti»! Tutti se ne vanno ed entra Rose McGowan: «Oh bella, era uno show mortale»! Marley Shelton e Rosario Dawson: «Grazie a tutti! Buona notte»! Tutto si svolge in un'atmosfera semiseria, surreale. Un insolito Marilyn Manson che fà gli onori di casa ad una sorta di fenomeno da baraccone come Ozzy Osbourne, un sessantenne imbottito di psicofarmaci che ormai si trascina sul palcoscenico con mestiere consumato diffondendo ancora come un «nero flagello» il «suo vangelo» satanico. L'allievo rende onore al maestro alla luce del sole, senza veli. Non si tratta solo di un fatto puramente scenografico.

 

Il satanismo, un tempo professato con estrema discrezione all'interno di cerchie ristrette, oggi viene apertamente applaudito, esaltato, celebrato come una delle mode emergenti. Ad Osbourne, che quarant'anni fa ha spianato la strada al metal in un mondo in cui ancora ci si scandalizzava di fronte alla minima manifestazione di culto satanico, Manson riconosce il merito di «nave rompighiaccio», di profeta, di precursore. Senza Osbourne, Manson non esisterebbe. E se una cerimonia come questa oggi è possibile è proprio in ragione della penetrazione delle idee diffuse da questi signori (e dai media in generale) nella mentalità della gente, che in quarant'anni ha subito una trasformazione spirituale e intellettuale che ha dell'incredibile e che rende conto dell'enorme potere mediatico messo a disposizione di questi nuovi pifferai.

 

scream rock immortal awards 2006

 

Scarica o guarda il video

kb 172.145

 

Facciamo infine notare che il simbolo usato dall'emittente Spike TV per questo evento televisivo è un chiodo insanguinato... Una chiara allusione ai chiodi con cui Cristo è stato crocifisso 4.

 

spike tv - chiodo insanguinato


banner centro culturale san giorgio ccsg

 

Note

 

1 Traduzione del filmato con sottotitoli in francese a cura di Paolo Baroni. Vedi la pagina web

http://dailymotion.virgilio.it/video/x4fn23_le-satanisme-a-la-tele_news

2 Sweet Dreams («Dolci sogni») è il titolo di un brano degli Eurythmics del 1983. Questa cover è stata ripresa da Marilyn Manson nel 1995.

3 Il 4 maggio 2002, George Walker Bush, presidente degli Stati Uniti, ha invitato Ozzy Osbourne ad un ricevimento alla Casa Bianca lodandolo pubblicamente.

4 In inglese, d'altronde, spike significa proprio «chiodo».

 

home page