foto anton lavey
 

Traduzione dall'inglese dell'articolo orginale «Anton LaVey: Man of Satan»,

a cura di Paolo Baroni. Il testo di questo articolo è reperibile alla pagina web
http://www.jesus-is-savior.com/False Religions/Wicca & Witchcraft/anton_lavey.htm

 

Anton LaVey è uno dei personaggi più importanti ed influenti uscito dalla controcultura americana degli anni Sessanta. Senza di lui il satanismo moderno non avrebbe conosciuto lo sviluppo e la notorietà di cui gode oggi. Non c'è coven satanico o satanista fai-da-te che in qualche modo non si rifaccia all'opera e alla figura di LaVey. Da qui l'importanza di conoscere, almeno a grandi linee, la vita, le opere e gli influssi - soprattutto sull'universo musicale - di quello che è stato definito il «papa nero» della religione demoniaca.     

 

 

Il 1966 fu un anno straordinario per il Principe delle Tenebre... Avvicinandosi la calda estate di quell'anno decisivo, Anton LaVey, un decadente(di origine ebraica 1) che aveva lavorato nel mondo del circo, fondò formalmente la Church of Satan («Chiesa di Satana») a San Francisco, in California, il 6 giugno 1966, ossia il 6-6-66 2. Anton Szandor LaVey (alias Howard Stanton Levy o Levey; 1930-1997) fu il Sommo Sacerdote della Church of Satan, uno scrittore, un occultista, un musicista e attore. LaVey nacque a Chicago, nell'Illinois. Il padre era un grossista di liquori. La sua famiglia si trasferì ben presto in California dove egli trascorse la maggior parte della sua vita (soprattutto nella baia di San Francisco). LaVey fu anche l'autore de The Satanic Bible («La Bibbia Satanica») e il fondatore del satanismo razionalista, un sistema sintetico che raccoglie la sua idea di «natura umana» e le intuizioni di quei filosofi che difesero il materialismo e l'individualismo, che - secondo LaVey - non necessitarono di un'«ispirazione» soprannaturale. LaVey non considerava Satana come una divinità o un'entità, ma come una figura storica e letteraria simbolica dei valori terreni. Come molti satanisti, Anton LaVey negò l'esistenza di Satana. Ad esempio, Ozzy Osbourne, conosciuto per aver glorificato musicalmente il demonio, ha spesso negato di essere un devoto del Maligno. Certamente, Marilyn Manson, ordinato sacerdote dalla Church of Satan di LaVey, ammetterà il culto satanico... Nient'affatto! Afferma Manson: «Il satanismo non consiste in sacrifici rituali, nella profanazione di tombe o nell'adorazione del demonio. Il diavolo non esiste. Il satanismo è l'adorazione di sè stessi, perché ognuno è responsabile del proprio bene e del proprio male».

 

the satanic bible

ozzy osbourne

marilyn manson

Da sinistra: La Satanic Bible, Ozzy Osbourne e Marilyn Manson.

 

Ciononostante, Manson si dichiara «satanista», quando invece potrebbe definirsi «selfista». Marilyn Manson, il cui vero nome è Brian Warner, è sicuramente una delle peggiori rockstar di questo ultimo decennio. Anche le streghe della Wicca negano l'esistenza di un Satana come creatura. Come mai le streghe e i satanisti rinnegano il loro dio? C'è puzza di marcio...! In realtà, si tratta di una grande cortina fumogena poiché spesso il demonio si serve di certe persone per ingannarne altre. Anton LaVey adorò e visse per il diavolo, un diavolo vero e reale. Molti degli scritti di LaVey furono influenzati da un altro rinomato satanista come Aleister Crowley (1875-1947). Se c'è mai stato un degenerato che ebbe in odio Dio, quello fu proprio Aleister Crowley... Il 33° Grado della Massoneria Aleister Crowley può essere tranquillamente definito «il peggior uomo che che sia mai vissuto» ed è ragione che viene proclamato «il padre del satanismo moderno». La pessima vita di Crowley e la sua connessione intima con la Massoneria sono di pubblico dominio. Crowley stesso fu molto decadente. Eroinomane, bisessuale, adoratore di Satana, Crowley chiese alla gente di chiamarlo «La Grande Bestia 666». Egli era intimamente convinto di essere l'antimessia dell'Apocalisse. Durante la Prima Guerra Mondiale, Crowley trasferì le sue attività negli Stati Uniti d'America. La stampa lo proclamò «l'uomo più perverso del mondo». Crowley passò qualche anno anche in Italia, ma venne espulso dalle autorità italiane che accusarono i suoi discepoli di sacrificare dei fanciulli nel corso di omicidi rituali. A Cefalù, in Sicilia, Crowley  fondò l'Abbazia di Thélema, dove officiò antiche cerimonie dedicate al dio pagano dell'orgia Dioniso. Nel 1921, durante un rituale, egli costrinse un caprone ad accoppiarsi con una delle sue «donne scarlatte», tagliando la gola dell'animale al momento dell'orgasmo 3. Anton LaVey fu un grande ammiratore di Aleister Crowley, ed era convinto che i discepoli del mago inglese non fossero abbastanza perversi: «Alcuni anni prima, LaVey aveva esplorato gli scritti di Aleister Crowley, e nel 1951 incontrò alcuni thélemiti di Berkeley. Egli rimase scarsamente impressionato poiché essi erano erano più spirituali e meno "maledetti" di quanto avrebbero dovuto essere in quanto discepoli del credo dissoluto di Crowley» 4. Aleister Crowley, iniziato ai Gradi più elevalti della Massoneria e dell'Hermetic Order of the Golden Dawn, scrisse: «Un bambino maschio e bianco dall'innocenza e dall'intelligenza perfetta è la vittima più appropriata». Gente di questa risma, e Anton LaVey, furono pesantemente influenzati dalle filosofie di Aleister Crowley... La Satanic Bible subì un forte influsso di natura filosofica da parte di molti scrittori, soprattutto di Ayn Rand (vero nome Alissa Zinovievna Rosenbaum; 1905-1982), di Friedrich Nietzsche (1844-1900) e di Aleister Crowley 5. Chi potrebbe mai glorificare un immorale, un individuo pieno di odio contro Dio, un bisessuale, un tossicodipendente, un adoratore di Satana e un degenerato come Aleister Crowley? Anton LaVey apparteneva al diavolo, esattamente come Crowley.

 

aleister crowley

ayn rand

friedrich nietzsche

Da sinistra: Aleister Crowley, Ayn Rand e Friedrich Nietzsche.

 

Una delle falsità che smaschereremo in questo scritto è la bugia che vorrebbe che i più grandi satanisti non avrebbero creduto veramente o non avrebbero adorato il diavolo. Prima di tutto, dev'essere ben chiaro che Anton LaVey, il fondatore della Church of Satan, considerava il demonio una vera entità, una specie di divinità che adorò realmente prima della sua morte. Anton LaVey raggirò molte persone che entrarono a far parte della Church of Satan affermando che Satana rappresenta le forze represse della natura, ma che non è una vera entità. In una delle mie interviste con l'ex membro della Family del pluriomicida Charles Manson, Susan Atkins - la quale è ancora in carcere dopo essere condannata per otto omicidi - essa rivelò che LaVey mentiva. Essendo stata ex socia per molto tempo di Anton LaVey e ballerina-spogliarellista in un suo locale, prima di unirsi alla Family di Manson, la Atkins ebbe numerose conversazioni con LaVey prima che questi divenisse famoso. Essa mi disse ripetutamente che mentre LaVey promuoveva una forma annacquata e gradevole di satanismo alle masse ignoranti che stava ingannando, egli ammise l'esatto contrario a lei e alla sua cerchia più interna di satanisti della Church of Satan. Susan Atkins mi disse che LaVey le rivelò enfaticamente, mentre era nella sua casa, che essi adoravano Satana come una vera entità che aveva dato inizio alla ribellione contro Dio. Inoltre, la Atkins affermò: «Anton mi disse che come satanista credeva nel Dio della Bibbia, ma si rifiutava di adorarlo e che aveva preso consapevolmente la decisione di venerare Satana» 6.

 

charles manson

susan atkins

atkins spogliarellista

Da sinistra: Charles Manson, Susan Atkins, e la Atkins quando faceva la ballerina-spogliarellista in un locale gestito da LaVey. Nell'agosto del 1969, Manson - che si faceva chiamare «Mr. Satan» o «Satan Manson» - pianificò l'uccisione dell'attrice Sharon Tate, moglie del regista Roman Polanski - e di altre persone a Cielo Dive, presso Los Angeles. Per questi delitti, Manson è stato condannato all'ergastolo. La rockstar Marilyn Manson si è ispirato a questo serial-killer quando ha scelto il proprio nome d'arte.


 

l La vita bizzarra di Anton LaVey

 

Quando qualcuno coniò il detto «la dinamite entra in piccoli pacchi», creò la descrizione più esatta di Anton LaVey, un uomo di bassa statura. In una lettera personale, scrisse Anton LaVey: «Con la mia svastica sono forte. I miei amuleti satanici mi danno potere. Non sono più un disadattato, con i foruncoli, il soffio al cuore e i piedi piatti». Anton LaVey è famoso per avere creato la Church of Satan. Egli scelse la Walpurgisnacht, la notte di Walpurga, il 30 aprile 1966, per fondare la sua sètta a San Francisco. Prima di questa data, negli anni '60, LaVey aveva iniziato la sua carriera esoterica tenendo seminari magici a mezzanotte. Lui e i suoi amici occultisti organizzavano delle riunioni al Magic Circle, finché LaVey fondò la sua «chiesa». La Church of Satan è stata ufficialmente riconosciuta dal governo americano e dall'esercito. Egli trasformò una vecchia casa vittoriana, al 6114 di California Street, in ciò che venne in seguito definito The Black House («la Casa Nera»). Per anni, questo edificio fu dipinto all'esterno di nero, e LaVey avrebbe benissimo potuto guidare un carro funebre. Anton LaVey si fece spedire dall'Etiopia un leone nubiano adulto di 170 kg di nome Togare (che poteva scorrazzare fuori e dentro la casa), che spaventò i vicini quando ruggì. Per un certo periodo, LaVey ebbe anche una pantera nera. Nella sua Black House, LaVey amava suonare il suo organo Hammond, come spesso si vede in certe case nei film horror. All'interno della casa c'erano stanze usate per determinati rituali, una libreria sull'occulto che include molti libri sul cannibalismo, bare, un labirinto di corridoi segreti e il bar privato di LaVey, chiamato Den of Iniquity («Tana dell'Iniquità»). Egli chiamò i suoi covens satanici Grottos («Grotte»). Ben presto, la Church of Satan aprì dei Grottos nelle città seguenti: ad Amsterdam, in Olanda (Magistralis Grotto), a Boston, a Chicago, a Dayton, a Denver, a Detroit, ad Edmonton (in Canada), ad Indianapolis, a Kansas City, a Las Vegas, a Londra (in Inghilterra), a Los Angeles, a Louisville, a New York, a Parigi (in Francia), a Phoenix, a Portland, a San Petersburg, a Seattle, a Silverton e a Vancouver (in Canada).

 

the black house

Da sinistra: la Black House, LaVey suona il suo Hammond e infine Lavey con il leone Togare.

 

Ci sono indubbiamente altri gruppi satanici, così come un certo numero di individui solitari. La Church of Satan ha tra le sue file molti laureati. La sètta ha raccolto un'alta percentuale di professioni, tra cui medici, avvocati, insegnanti, ex agenti dell'FBI e dirigenti d'azienda dell'IBM. Il regista underground omosessuale Kenneth Anger era un membro della Church of Satan. Un ex Sommo Sacerdote della sètta mi rivelò come venne reclutato. Gli venne promesso qualsiasi cosa che si può avere dalla vita - sesso, denaro, successo, ecc... - e in effetti, una volta avuta la carica ebbe tutte queste cose. Come Sommo Sacerdote, egli gestì la vita di ogni membro del suo Grotto. Le persone sottoposte andavano da lui per qualsiasi permesso, consiglio o ordine. Non era solamente un controllo mentale, ma un controllo totale delle loro vite. Ma dare ordini e controllare la vite di molte persone divenne una noia. Una delle persone che abusò di Cathy O'Brien 7 fu il famoso cantautore e Sommo Sacerdote della Church of Satan Merle Kilgore (1934-2005), padre di Steve Kilgore. LaVey diceva di provenire dalla Transilvania, in Romania. Le sue prime passioni furono la storia di Frankenstein e l'occulto. Adolescente, abbandonò il liceo per entrare nel circo Clyde Beatty.

 

kenneth anger

cathy o'brien

merle kilgore

Da sinistra: Kenneth Anger, Cathy O'Brien e Merle Kilgore

 

 

A LaVey piaceva lavorare dal tramonto all'alba. Come il suo braccio destro Michael Aquino, un altro manipolatore mentale, LaVey era affascinato dal nazismo. Lillith Sinclair, moglie di Michael Aquino, era stata la responsabile del Lilith Grotto di New York. Aquino è stato Tenente Colonnello dell'esercito statunitense e nel 1968 si è specializzato in guerra psicologica. LaVey portava una barba alla Van Dyke e la testa rasata come i boia nel Medioevo. La maggior parte dei suoi seguaci non lo videro mai. Anche se la stampa parlò spesso di lui, e soprattutto le riviste di William Randolph Hearst (1863-1951) e la sua casa editrice - la Avon Books (che ha pubblicato tutte le opere di LaVey) - LaVey era una persona che amava molto la sua privacy e raramente si mostrava anche i suoi Sommi Sacerdoti o parlava loro. La sua «chiesa» è una raccolta di dittatori che si reggono sul loro potere. Egli esagerò sempre sul numero dei affiliati, apparentemente per attrarre le persone che entravano in contatto con la sua sètta. Prima di esaminare più nel dettaglio la sua organizzazione e i suoi rituali, analizziamo il suo ruolo di manipolatore mentale. Anton LaVey ha apertamente difeso la creazione di androidi umani. In un videoclip musicale mostrato alla televisione, Anton LaVey fornì personalmente una descrizione grafica di come intendeva fare dell'ascoltatore un suo «schiavo sessuale mentalmente controllato». L'audacia di questa affermazione è sbalorditiva. LaVey ha tentato di essere più sincero degli altri occultisti. L'approccio sembra essere il seguente: «Ti scioccherò così audacemente, che non crederai che sia io a dirtelo, ma penserai di averlo detto tu». Inspirandosi al romanzo 1984 di George Orwell (1903-1950), LaVey scrisse: «Il su è giù, il piacere è dolore, l'oscurità è luce, la schiavitù è libertà, la pazzia è sanità mentale...». Questo è esattamente il linguaggio usato dai manipolatori della mente!

 

michael aquino

lilith sinclair

william randolph hearst

Da sinistra: Michael Aquino, sua moglie Lilith Sinclair e William R. Hearst.

 

Anton LaVey è stato il controllore mentale di un certo numero di attori e attrici di Hollywood, incluse Jayne Mansfield (1933-1967) e Marilyn Monroe (1929-1962), che lo servirono come schiave sessuali. Jayne Mansfield che era Sacerdotessa della Church of Satan, scioccò l'opinione pubblica quando durante un suo tour per l'esercito in Vietnam chiese un servizio religioso satanico. Dopo aver abbandonato la Church of Satan, la Mansfield morì in un incidente stradale mentre era a bordo della macchina di Sam Brody (1926-1967), un suo amico. Uno dei seguaci di LaVey affermò di avere manomesso la macchina di Brody. Anton LaVey è stato anche il programmatore delle sue figlie, Karla e Zeena. Disse un'ex membro di una sètta satanica di Ozarks: «Se LaVey ti dice salta, tu salti». Alcuni dei suoi seguaci lo chiamavano «zio Anton», come se fossero stati spggiogati da lui. LaVey si è sempre comportato come uno showman, un buffone. Il suo comportamento ha imbrogliato molte persone. Più una persona agisce nell'ombra e maggiore sarà il potere sulle persone che cadono nella sua rete. LaVey ha sempre avuto con la polizia quella che alcuni descrivono come una «buona relazione». Infatti, negli anni '50 fu in forza alla polizia come fotografo. La polizia fu riluttante nell'interrogare LaVey sulla morte della Mansfield. Sembra che per un certo periodo, LaVey abbia frequentato alcune basi militari dove si insegnava la guerra psicologica nell'area NORAD, nel Colorado.
 

anton lavey e jayne mansfield

karla lavey

zeena lavey

Da sinistra: Anton LaVey e Jayne Mansfield, Karla LaVey e Zeena LaVey.

 

segue è

 

banner centro culturale san giorgio ccsg

 

Note

 

1 Vedi la pagina web

http://www.nndb.com/people/772/000027691/

2 Vedi la pagina web

http://en.wikipedia.org/wiki/Anton_LaVey

3 Vedi la pagina web

http://www.the7thfire.com/new_world_order/Freemasonry/aliester_crowley_33_degree_Mason_knew_about_human_sacrifice.htm

4 Vedi la pagina web

http://www.churchofsatan.com/Pages/LaVeyBiography.html

5 Vedi la pagina web

Per la Rand l'altruismo era qualcosa di profondamente immorale (cfr. S. Hicks, voce «Ayn Rand», in Internet Encyclopedia of Philosophy, 2006).

6 Vedi la pagina web

http://www.goodfight.org/a_co_sataniccults.html

7 Il 7 maggio 1966, Cathy O'Brien, una bambina di nove anni, subì violenza nel corso di un rito satanico. Vedi la pagina web

http://en.wikipedia.org/wiki/Cathy_O'Brien