dossier - centro culturale san giorgio

titolo gli ebrei nella pornografia

postato: 21 maggio 2017

ultima modifica: 11 aprile 2018

 

james deen

Sopra: il pornostar James Deen vestito da rabbino

nel film Nice Jewish Girls.

 

 

«Il coinvolgimento ebraico nell'industria porno può essere considerato come [...] il risultato di un odio atavico verso l'autorità cristiana: gli ebrei stanno tentando di indebolire la cultura dominante in America mediante la sovversione morale».

 

- Nathan Abrams

«Triple-exthnics: Nathan Abrams on Jews in the American porn industry», in Jewish Quarterly, nº 196, Inverno 2004.

 

«L'unico motivo per cui noi ebrei siamo nella pornografia è perché pensiamo che Cristo faccia schifo. Il cattolicesimo fà schifo [...]. La pornografia, dunque, è diventata un mezzo per corrompere la cultura cristiana».

 

- Al Goldstein (1936-2013)

editore della rivista pornografica Screw.

 

«La rivoluzione ebraica è esplosa a diversi livelli, uno dei quali è il ruolo degli ebrei quali difensori della sperimentazione sessuale».

 

- Rabbi Samuel H. Dresner

Can Families Survive in Pagan America?, Huntington House, Lafayette 1995.

 

Indubbiamente, gli ebrei sono stati i pionieri e in un certo senso i creatori dell'industria pornografica. Si tratta di un'industria del proibito, visto che la maggior parte di essa era già presente ai tempi del mercato nero, quando era ancora illegale, ed ha avuto molti collegamenti con altre forme di vizi e di reati, inclusa la prostituzione e il commercio di carne umana. Va da sé che ogni «attore o attrice porno» è intrinsecamente una prostituta.

 

Ne consegue che i pornografi che assumono questi «attori» o «attrici» per prendere parte ad atti sessuali per il loro profitto personale sono dei mega-magnaccia impegnati in una forma di mega-prostituzione. La pornografia ha un impatto estremamente distruttivo sulla società cristiana. Occorre dunque proteggere se stessi e i proprî familiari da questa peste.

 

Quella che segue è una lista (sicuramente incompleta) dei più importanti boss e pornoattori e pornoattrici ebrei dell'industria per adulti che si sono maggiormente distinti nella diffusione e nella battaglia per la legalizzazione del materiale a luci rosse in nome della «libertà di espressione». Il loro numero in questo particolare settore dell'intrattenimento è esorbitante se si considera che gli israeliti costituiscono il 2% della popolazione mondiale... Come spiegare una presenza così numerosa e agguerrita? Non tutti gli ebrei sono pornografi naturalmente, ma la maggior parte dei pornografi e buona parte delle pornostar è composta di israeliti. É un dato di fatto.

 

hugh hefner - playboy

Hugh Marston «Hef» Hefner (1926-2017) è stato il creatore dell'impero Playboy (Playboy Enterprises), con sede a Los Angeles, in California, nella Playboy Mansion, una sontuosa villa di oltre 2.000 m2. Il primo numero di questa rivista softcore è uscito nel 1953. Secondo diversi autori, Hefner, che ha ammesso di avere sperimentato la bisessualità, sarebbe di origine ebraica. Lo testimonierebbe il fatto che nel 1980, Hefner è stato premiato dall'Anti Defamation League (ADL), una succursale del B'nai B'rith, una Massoneria i cui affiliati sono esclusivamente israeliti. Inoltre, Hefner è stato insignito dall'Anti Defamation League del premio Torch of Liberty, Freedom of Press («Libertà di Stampa») 1.

Larry Flynt (classe 1942) è un editore statunitense, nonché il principale proprietario della Larry Flynt Publications (LFP). Nel 2003, la rivista Arena lo ha collocato in cima alla lista delle «50 persone più influenti nella Pornografia». La Larry Flynt Publications produce essenzialmente film e riviste a carattere erotico, la cui più famosa è senza dubbio Hustler, fondata nel 1972. L'azienda ha un fatturato annuo di circa 300 milioni di dollari. Secondo diverse fonti, anche Flynt avrebbe ascendenze ebraiche. Sta di fatto che nel 1980 Flynt ha fatto una generosa donazione all'Anti Defamation League di 100.000 di dollari 2.

Figlio di immigrati ebrei russi, Reuben Sturman (1924-1997), nel dopo-guerra inventò i peep show per adulti 3. Alla fine degli anni Sessanta, Sturman è diventato  il più grande produttore distributore di pubblicazioni erotiche sia negli Stati Uniti che in Europa e in Asia, tanto che può essere definito il «Walt Disney del porno». Ai tempi d'oro egli era proprietario oltre 2.000 punti di vendita.  A causa dell'ingente evasione fiscale (2 milioni di dollari), di un'accusa di estorsione e dei suoi stretti legami con Cosa Nostra e con la famiglia mafiosa Gambino, da cui ottenne protezione e aiuto, Sturman è finito in gattabuia dov'è deceduto nel 1997. Nel 1992, il figlio David ha fondato la casa cinematografica a luci rosse Sin City («Città del peccato»), e il nipote Jared ne è attualmente l'amministratore generale.

Alvin «Al» Goldstein (1936–2013), ebreo di origine ucraina, fotografo nonché editore di diverse riviste porno tra cui Screw, pubblicata per la prima volta nel 1968. Goldstein è stato arrestato diciannove volte per oscenità. Celebre è rimasta la sua frase irriverente: «L'unico motivo per cui noi ebrei siamo nella pornografia è perché pensiamo che Cristo faccia schifo. Il cattolicesimo fà schifo. Noi non crediamo nell'autoritarismo. La pornografia, dunque, è diventata un mezzo per corrompere la cultura cristiana». «Tutti gli ebrei sognano di violentare una cristiana, soprattutto se si chiama come la madre di quel babbeo di Cristo». Intervistato da Luke Ford che gli chiese se credeva in Dio, Goldstein ha risposto: «Io credo in me stesso. Io sono Dio. Si faccia fottere Dio. Dio è il vostro bisogno di credere in un qualche essere superiore. Io sono il vostro essere superiore. Io sono il vostro Dio, ammettetelo...» 4.

seth warshavsky

Alla fine degli anni Novanta Seth Warshavsky (classe 1973), ebreo di origini polacche, detto il «Bill Gates dell'oscenità» 5, è stato il pioniere americano dell'industria della pornografia su Internet e il fondatore dell'Internet Entertainment Group (IEG). All'apice del successo, Warshavsky affermava di poter contare su 100.000 iscritti con un reddito annuo di 50 milioni di dollari. A causa di diversi guai con la giustizia egli è scappato a Bangkok, in Thailandia, dove risiede tuttora.

steve hirsch

Steve Hirsch (classe 1991), un ebreo originario di Cleveland, è il fondatore e il co-presidente della Vivid Entertainment, una società cinematografica a luci rosse creata nel 1984. Egli è stato definito «il Donald Trump del porno». Fred Hirsch, il padre di Steve, era un'azionista della società pornografica creata da Reuben Sturman.

paul fishbein

Nel 1983, l'ebreo Paul Fishbein ha fondato Adult Video News, o AVN, una rivista commerciale pornografica degli Stati Uniti, con sede nella San Fernando Valley, in California, che recensisce tutte le novità nel campo della cinematografia pornografica. Co-fondatori delle rivista furono con lui Irv Slifkin, and Barry Rosenblatt, anch'essi ebrei. Dal 1984, l'AVN organizza l'annuale AVN Adult Entertainment Expo, una fiera sull'industria del sesso, che ospita le cerimonie degli AVN Awards, la consegna di premi cinematografici per film hard. Nel 1986 essa ha introdotto GayVN Awards, premio dedicato alla pornografia gay. Nel 2010, Fishbein ha venduto l'AVN e ha creato la Plausible Film, una casa cinematografica indipendente che realizza documentari sul mondo del porno.

eli cross

L'ebreo Eli Cross, alias Bryn Pryor, è un regista, produttore e attore pornografico. Per diversi anni egli è stato direttore editoriale (con il nome di Mark Logan) della succitata rivista Adult Video News di Paul Fishbein, ed è entrato a far parte dell'AVN Hall of Fame nel 2015.

Originario di New York, l'ebreo Steve Orenstein ha fondato la casa cinematografica per adulti Wicked Pictures a Canoga Park, in California, il 1º marzo 1993, dopo avere sviluppato un interesse per gli aspetti creativi della produzione mentre ancora partner nella società Video di X-Citement. Orenstein ha lanciato pornoattrici come Jenna Jameson, Chasey Lain, Sydnee Steele e Stormy Daniels.

carter stevens

Carter Stevens (classe 1944), nome d'arte di Malcom Stephen Worob, è stato un pornostar, un regista e un tecnico video all'inizio degli anni '70, un vero «padre fondatore» dell'industria pornografica.

david frank friedman

L'ebreo David Frank Friedman (1923-2011) è stato un pioniere come regista e produttore di film per adulti, ed è stato il terzo presidente (nominato nel 1971 dell'Adult Film Association of America (AFAA), un'associazione che riunisce i produttori di video pornografici.

russ meyer

L'ebreo Russ Meyer (1922-2004) è stato un regista, sceneggiatore, montatore, direttore della fotografia, attore, produttore cinematografico e fotografo statunitense. Dopo la guerra, non riuscendo a trovare lavoro a Hollywood, girò documentari industriali, quindi provò a girare il suo primo film, intitolato The French Peep Show, ambientato in un locale di spogliarelli. Meyer in seguito diventò fotografo professionista, lavorando per la celebre rivista Playboy. Ma i film che l'hanno reso celebre - pieni di sesso e violenza in chiave comica - sono della fine degli anni '60: Vixens, Supervixens, Mondo Topless, Le deliranti avventure erotiche dell'agente speciale Margò, ecc..., tutte pellicole erotiche in cui Meyer mette in mostra la sua ossessione per le donne maggiorate.

Bobby Hollander (1929-2002), nato Ira Allen Sachs in una famiglia ebraica di Brooklyn, ha iniziato ad interpretare film a luci rosse nel 1970. Per questa ragione può essere considerato uno dei pionieri dell'industria per adulti.

davis sullivan

L'imprenditore ebreo David Sullivan (1949) è entrato nel mercato pornografico all'età di ventuno anni producendo settimanalmente immagini pornografiche, vendendole via posta, con un guadagno di 700-800 sterline a settimana. Verso la metà degli anni Settanta, Sullivan possedeva il controllo di metà del mercato di riviste per adulti. Nei tardi anni settanta ha prodotto alcuni film erotici a basso costo. Tutti questi film avevano come protagonista la pornostar Mary Millington, all'epoca compagna di Sullivan, morta suicida nell'agosto del 1979.

stephen michael cohen

Stephen Michael Cohen è un imprenditore americano (con passaporto israeliano) divenuto famoso nel 1995 per aver preso il controllo in maniera fraudolenta del dominio sex.com. Il fatto è che l'anno precedente, un certo Gary Kremen (ebreo anche lui) aveva acquistato questo dominio nel 1994, ma senza utilizzarlo nell'immediato. Nel 2000, dopo cinque anni di dibattiti processuali, Cohen fu costretto da una sentenza giudiziaria a risarcire Kremen con 65 milioni di dollari per i danni subiti. Nel 2006, Kremen ha venduto il dominio sex.com per 15 milioni di dollari, e nel 2007 sex.net per 454,500 dollari.

william margold

William «Bill» Margold (classe 1943) è stato un famoso porno-attore e regista americano. Egli è stato fortemente criticato perché nel corso di un'intervista del 2009 con la giornalista Rona Barrett (nata Rona Burstein) ha ammesso di avere girato una scena in un film pornografico mentre faceva sesso con la propria figlia.

howard allan stern

Howard Allan Stern (classe 1954) è un conduttore radiofonico, noto soprattutto per l'omonimo spettacolo radiofonico - The Howard Stern Show - che è andato in onda in tutti gli Stati Uniti dal 1986 al 2005. Ai microfoni della sua trasmissione hanno parlato numerose pornostar, tra cui Jenna Jameson, Bree Olson, Houston, Hyapatia Lee, Felicia, e tante altre. Così facendo, Stern non solo ha sdoganato la pornografia come forma di intrattenimento, ma ha contribuito affinché il porno entrasse a far parte della cultura popolare. 

seymore butts

Adam Glasser (classe 1963), ebreo di origini caucasiche, più noto con lo pesudonimo di Seymore Butts 6, è un regista, attore pornografico, produttore cinematografico e sceneggiatore statunitense, celebre esponente del porno gonzo (film girati in digitale e senza trama). In essi predomina il sesso anale etero e l'omosessualità. Nel 2003, Glasser ha girato il reality show (ideato da Jay Blumenfield) Family Business, in cui era coinvolta la madre, il cugino e il figlioletto Brady di otto anni avuto con la pornostar Taylor Hayes...

josé benazeraf

Nato in una famiglia ebraica a Casablanca, in Marocco, il regista e produttore José Bénazéraf (1922-2012) può essere considerato il padre del cinema erotico francese avendo iniziato a girare film di questo genere già a partire dagli anni '60.

Alain Siritzky (1942-2014) è stato un produttore e distributore cinematografico francese di film pornografici softcore. Nato in una famiglia ebraica fuggita dalla Francia e stabilitasi a New York, Siritzky è noto per aver prodotto la famosa serie Emmanuelle in quattro episodi usciti dal 1974 al 1984.

marc dorcel

Marc Dorcel, pseudonimo di Marcel Herskovits (classe 1934), è un produttore cinematografico e regista francese di film pornografici. Nel 1979, ha fondato  la casa di produzione Video Marc Dorcel, che dirige assieme a suo figlio Gregory Dorcel, diventata negli anni un colosso globale.

greg lansky

Greg Lansky (classe 1982) è un imprenditore ebreo francese, regista e produttore. Nel 2007, Lansky ha aperto una propria compagnia di produzione ed ha iniziato a produrre filmati per il network per adulti Reality Kings. Attualmente è direttore del reparto creativo delle tre linee hardcore Vixen, Tushy e Blacked. I video di queste tre linee sono soliti mostrare ragazze molto giovani (apparentemente adolescenti), di carnagione molto chiara e minute, bellezze acqua e sapone, che si accoppiano (come nel caso di Blacked) con uomini di colore che sono il doppio di loro (l'umiliazione della siksa). Suoi partner in questa impresa sono gli ebrei Mike Moz (ex marito della pornostar Stormy Daniels) e Steve Matthyssen. Quest'ultimo è proprietario dei siti Dreamstar Cash, PornTube.com, 4Tube.com e altri spazi web. In totale, questi siti contano all'incirca 3,5 milioni di visitatori al giorno.

david marmorstein tassillo

Il miliardario ebreo David Marmorstein Tassillo è l'amministratore delegato di Mindgeek (con sede in Canada), il più grande conglomerato mondiale di siti porno tra cui Pornhub.com, Redtube.com, Youporn.com, Tube8.com, Spankwire.com, Keezmovies.com, Xtube.com, Brazzers.com, Pornmd.com, Extremetube.com, Realitykings.com, Digitalplayground.com, Thumbzilla.com, Gaytube.com, Men.com, Ebocornac.com, Mofos.com, Twistys.com, Mydirtyhobby.com, Babes.com, Sextube.com, Webcams.com, Peeperz.com e Porniq.com.

bruce jay friedman

L'ebreo Bruce Jay Friedman (classe 1930), oltre ad essere un romanziere di successo - con opere del tipo Sexual Pensées (Playboy Press 2006) - alla fine degli anni '50 è stato editore di Swank, una rivista pornografica softcore.

alec helmy

L'israelita Alec Helmy, un veterano del porno su Internet, è il fondatore e l'editore di XBIZ, la società editrice statunitense creata nel 1998 che si occupa d'informazione economico-industriale del settore dell'intrattenimento per adulti con due riviste: XBIZ World Magazine, che si occupa dell'industria per adulti on line; e XBIZ Premiere Magazine dedicata al grande pubblico dedicata alle novità video e ai giocattoli sessuali.

phil harvey

L'ebreo Phil Harvey (classe 1938), oltre a battersi per la libertà di espressione e per la diffusione di contraccettivi, è anche il fondatore nel 1970 di Adam & Eve, una compagnia che vende sex toys, profilattici a basso prezzo e biancheria intima. Nel 2006, questa società è stato definito dall'agenzia-stampa Reuters come uno dei dominatori nel campo dell'industria pornografica statunitense.

steven silverstein

L'israelita Steven Silverstein (53 anni), è amministratore delegato della Spencer Gifts LLC (conosciuta più semplicemente come Spencer's), un'azienda con circa seicento punti di vendita al dettaglio negli Stati Uniti e in Canada. Nei suoi negozi sono esposti sugli scaffali sex toys e altre oggettistica per adulti insieme a giochi per bambini e a decori ambientali. Questa catena è stata fondata dall'ebreo Max Spencer Adler (morto nel 1979) nel 1947. Oggi è di proprietà del grande colosso Vivendi.

nina hartley

Marie Louise Hartman (classe 1959), pornostar ebrea più famosa con il nome di Nina Hartley, è anche una regista cimentatasi con successo anche in corsi pseudoscientifici sull'educazione sessuale (Nina Hartley's Guide to Total Sex, The Ultimate Guide to Anal Sex for Women, ecc...). Bisessuale, liberale e femminista, la Hartley è una veterana del porno con oltre 400 film alle spalle.

annie Sprinkle

Ellen F. Steinberg (classe 1954), ebrea di origini russo-polacche, bisessuale, nota con il nome Annie Sprinkle, è un'«educatrice sessuale», un ex prostituta, una spogliarellista femminista, un ex pornostar, una redattrice di riviste porno, una scrittrice e una produttrice cinematografica di film a luci rosse. La sua esibizione teatrale più conosciuto è stata la sua Public Cervix Announcement, in cui invitava il pubblico a «celebrare il corpo femminile» guardando la sua cervice uterina con uno speculum e una pila. Essa ha  celebrato anche The Legend of the Ancient Sacred Prostitute durante il quale essa inscenava un rituale di «masturbazione magica» sul palcoscenico.

ona zee

Ona Zimmerman (classe 1954), in arte Ona Zee, è una pornostar ebrea bisessuale, specializzata negli anni '80 in film incentrati sul sadomasochismo, sul lesbismo o sul sesso con attori transessuali. Essa è considerata una veterana del porno con circa 300 pellicole all'attivo.

gloria leonard

Gloria Leonard, pseudonimo di Gale Sandra Klinetsky (1940-2014), è stata una pornostar ebrea nata nel Bronx e attiva dal 1976 al 1984. Dopo la sua carriera come attrice pornografica, la Leonard ha lavorato per quattordici anni come editrice per la rivista softcore per adulti High Society, è stata una pioniera nella pubblicazione di foto nude di personaggi famosi e nella creazione nel 1983 delle prime linee telefoniche erotiche.

Ronald Jeremy Hyatt (classe 1953), più noto con lo pseudonimo Ron Jeremy, è nato e cresciuto in una famiglia ebraica del Queens appartenente alla medio-borghesia. A causa della sua folta peluria, Jeremy è stato soprannominato «The Hedgehog» («il porcospino»), ed è noto per aver dimostrato la sua capacità di esercitare l'auto-fellatio (sesso orale su sé stesso) nel film Inside Seka. Egli ha debuttato nel mondo dell'hard core nel 1979 ed ha al suo attivo oltre 2.200 film porno.

randy west

Randy West (classe 1947), pseudonimo di Andrew Jay Abrams, è un attore pornografico e regista statunitense. West, che ha lavorato come spogliarellista in club privè dal 1980 al 1992, ha interpretato in circa 1.300 film porno.

jamie gillis

Jamie Gillis (1943–2010), alias Jamey Ira Gurman, è stato un attore pornografico statunitense. Era considerato uno degli attori più carismatici e capaci dell'intera industria del porno. Per lungo tempo è stato interessato al sadomasochismo, specializzandosi in ruoli principalmente di dominatore. Celebre per l'abitudine di insultare verbalmente le sue partner sullo schermo mentre copulava, Gillis, apertamente bisessuale, ha recitato anche in film del genere spanking (sculacciate), in film gay-bondage, e nel celebre Walking Toilet Bowl, dove pratica la coprofilia (passione per gli escrementi e per l'urina).

harry reems

Harry Reems, pseudonimo di Herbert Streicher (1947–2013) è stato un attore pornografico statunitense, tra i più famosi degli anni Settanta. Egli ha recitato in film che hanno fatto la storia della Golden Age of Porn come Deep Throat (1972) e The Devil in Miss Jones (1973).

marc wallice

Marc Wallice, alias Marc Stephen Goldberg (classe 1959) è un ex attore pornografico americano. Egli ha girato più di 1.500 film pornografici (sia etero che gay) e ne ha diretti altrettanti. Nel 1998, Wallice ha ammesso di essere sieropositivo, dopo avere nascosto il suo stato per due anni e avere infettato molte donne, un fatto che provocò grande scalpore in tutta l'industria a luci rosse. Wallice ha lasciato il porno per tornarvi più tardi come regista, redattore e scrittore.

herschel savage

Herschel Savage, pseudonimo di Herschel Cohen (classe 1952), è un attore pornografico e regista statunitense con oltre 1.500 film all'attivo. Savage ha anche lanciato una carriera come stand up comedian, ed è apparso di frequente nel reality show Porno: un affare di famiglia (2003).

bunny bleu

Kimberly Sue Warner, in arte Bunny Bleu (classe 1964), è una modella e attrice pornografica statunitense. Ha girato quasi seicento film in cui, grazie al suo aspetto adolescienziale, ha interpretato spesso il ruolo della teenager.

traci lords

Traci Lords, nata Nora Louise Kuzma (classe 1968), è un'ex attrice pornografica statunitense di origine ucraina, tuttora molto famosa per la sua breve carriera nell'hardcore (1984-1986), intrapresa quando era ancora minorenne. Nel 1986, l'FBI intervenne e sequestrò tutti i film (settantaquattro in totale, di cui uno con la sua regia, più varie compilation e antologie). Fin dall'età di dieci anni, la Lords aveva subìto abusi sessuali dal padre alcolizzato. Negli anni '90, grazie all'amico Marilyn Manson, essa ha potuto conoscere il fondatore della Church of Satan Anton LaVey (1930-1997).

amber lynn

Amber Lynn, nome d'arte di Laura Lynn Allen (classe 1964) è un'attrice pornografica statunitense di origini lituane. Dopo aver lavorato come spogliarellista ad Hollywood, la Lynn è entrata nell'industria porno nel 1983, interpretando oltre 500 film, molti dei quali con scene di lesbismo (ha avuto una relazione amorosa con la pornostar Tracey Adams). Dal 1999, l'abuso di droga e alcolici hanno severamente compromesso la sua vita, sia dal punto di vista personale che lavorativo. La Lynn è sorella del pornostar Buck Adams (vedi sotto).

buck adams

Buck «Backhand» Adams, nato Charles Stephen Allen (1955-2008) è stato un attore e un regista pornografico statunitense. Era fratello di Amber Lynn. Nessuno lo sapeva. La cosa venne a galla quando i due si rifiutarono di girare una scena insieme. Buck Adams è morto di infarto mentre stava mettendo in piedi uno studio per film a luci rosse per Internet.

richard pacheco

Richard Pacheco, pseudonimo di Howard Marc Gordon (classe 1948), è nato in una famiglia ebraica ortodossa. Dopo l'Università, Howie aveva pensato di studiare per diventare un rabbino, ed era stato accettato dall'Hebrew Union College di Cincinnati, ma quando seppe che avrebbe dovuto imparare l'aramaico e recarsi in Israele optò per la carriera come attore pornografico. Nel 1984, dopo aver girato un centinaio di film, si è ritirato dall'industria a luci rosse per paura di contrarre l'AIDS.

busty belle

Di etnicità caucasica, Tracy Ellen Praeger ha preso il nome d'arte Busty Belle (classe 1966). Dopo aver fatto la spogliarellista, la Belle è entrata nel mondo del porno girando film dal 1988 al 1994. A vent'anni ha avuto la prima relazione lesbica.

jeanna fine

Di etnicità caucasica, Jeanna Fine (vero nome Jennifer Payson, classe 1964), è entrata nel business del porno a ventun'anni nel 1985. Nel 1993, la Fine si è sposata con l'ebreo Jim Bernstein e si è convertita al giudaismo. Famosa fu la sua relazione lesbica con la pornostar Savannah, morta suicida nel 1994. La cosa si concluse in quanto all'epoca entrambe le donne erano eroinomani.

barbara dare

 L'ebrea Stacy Mitnick (classe 1963), dopo aver posato per diverse riviste softcore negli anni '80, ha preso il nome d'arte di Barbara Dare quando è entrata nell'industria a luci rosse nel 1989, continuando a girare film fino al 1994.

tera patrick

Tera Patrick, pseudonimo di Linda Ann Hopkins Shapiro (classe 1976), è una pornostar americana, ebrea da parte di padre. Nel 200, Tera Patrick ed Evan Seinfeld (ebreo pure lui), ex cantante della band alternative metal Biohazard con cui si è sposata nel 2004, aprono la casa di produzione TeraVision. Nel 2013, Tera ha ripreso a lavorare per la casa di produzione Vivid. Le varie biografie on line affermano che la Patrick pratica la religione thelemita del satanista Aleister Crowley (1875-1947)

daphne rosen

Di etnicità caucasica, Daphne Aviva Rosen (classe 1982) è un'attrice pornografica israeliana naturalizzata statunitense. Bisessuale, la Rosen ha debuttato nell'industria pornografica a vent'anni, nel 2000, riuscendo ad ottenere contratti di lavoro per quasi tutte le case di produzione pornografiche californiane.

janey robbins

Janey Robbins (alias Robin Lieberman; classe 1961) ha girato numerose pellicole pornografiche negli anni '80 ed è stata per diverso tempo la partner preferita sul set da Ron Jeremy.

joanna angel

Joanna Angel, pseudonimo di Joanna Mostov (classe 1980), è un'attrice pornografica, regista, imprenditrice e produttrice cinematografica statunitense, fondatrice dello studio Burning Angel («Angelo che brucia»). Joanna è nata a New York, ma cresciuta a River Edge (nel New Jersey), da padre statunitense e da madre israeliana, ambedue ebrei ortodossi.

james deen

 Il porno-attore James Deen, nome d'arte di Bryan Matthew Sevilla (classe 1986), o secondo altre fonti di Bryan Rothstein, è entrato nel mondo dei film a luci rosse all'età di diciotto anni. Oggi ha all'attivo 2.035 film, tra cui Nice Jewish Girls («Ragazze carine ebree»), una pellicola in cui appare vestito da rabbino. Nel corso di un'intervista rilasciata alla rivista Forward, Deen ha dichiarato: «Gli ebrei sanno di essere migliori di qualunque altro popolo. E questo è tutto ciò che importa. É vero. Non siamo il popolo eletto. É un fatto» 7. Negli ultimi tempi, Deen è stato accusato da tredici donne di averle violentate.

zara whites

Di etnicità caucasica, Zara Whites, pseudonimo di Esther Kooiman (classe 1968), è stata un'attrice pornografica olandese naturalizzata francese. Attualmente è un'attivista vegetariana e ambientalista.

tawny pearl

Di etnicità caucasica, Susan Pearlman (classe 1959), più nota al pubblico con il nome d'arte Tawny Pearl, è entrata nel mondo del porno nel lontano 1978 e si è ritirata dal set negli anni '80.

ed powers

Ed Powers (classe 1954), pseudonimo di Mark Krinsky, è un produttore cinematografico, regista e attore pornografico statunitense. È maggiormente conosciuto per la serie Dirty Debutantes, con performance di star femminili dilettanti che non avevano mai girato scene pornografiche di masturbazione, sesso con attori maschili e occasionalmente scene lesbiche.

jerry butler

Jerry Butler (classe 1959), il cui vero nome è Paul Siederman, è un ex pornostar americano che dal 1981 al 1993 ha interpretato oltre 500 film pornografici.

jenna jameson

Jenna Jameson, pseudonimo di Jenna Marie Massoli (classe 1974), è una ex attrice e regista pornografica statunitense. Dichiaratamente bisessuale, la Jameson ha avuto relazioni con personaggi famosi come Nicholas Cage, Marilyn Manson e con l'ex  Tommy Lee (già sposato con Pamela Anderson). Dopo il suo recente fidanzamento con il gioielliere israeliano Lion Bitton, l'ex pornostar ha reso pubblica la sua conversione alla religione ebraica. 

max hardcore

Max Hardcore, pseudonimo di Paul F. Steiner (classe 1956), è un attore pornografico, produttore cinematografico e regista statunitense, celebre esponente del porno gonzo, girato in digitale e senza trama. Le sue produzioni (iniziate nel 1992) sono generalmente considerate piuttosto estreme, con elementi di machismo e volgarità, assai superiore a quella riscontrabile negli standard tipici del settore; non manca chi definisca i suoi film misogini. Rituale e ripetitiva la trama di gran parte dei film interpretati da Max, ove questi giunge ineluttabilmente, durante la copula, a umiliare e sodomizzare donne giovanissime (all'apparenza adolescenti). Nei suoi film non mancano neppure scene di ingestione di vomito o di muco. Nel 2001 e 2005 Max è stato coinvolto in un processo per oscenità da parte dello FBI; condannato a quattro anni di carcere, è stato rilasciato nel luglio 2011.

j. r. carrington

J.R. Carrington (classe 1968) è il nome d'arte di una pornostar statunitense cresciuta a Newport Beach, in California, in una famiglia di ebrei osservanti 8. La Carrington ha lavorato nell'industria a luci rosse dal 1994 al 2003 girando un centinaio di film. Recentemente è riapparsa in diversi video nella parte della tipica MILF.

bobby astyr

Bobby Astyr (1937-2002), detto il «clown del porno», è stato uno dei pionieri dell'industria per adulti girando negli anni '70 circa centoquaranta pellicole. Di religione ebraica 9, nel 1978 Astyr si innamorò della pornoattrice (in seguito cantante) Samantha Fox, con la quale convisse per ventiquattro anni fino alla morte per cancro.

c.j. laing

L'ebrea C.J. Laing (classe 1956), alias Wendy Miller, è stata una delle più famose pornostar della Golden Age of Porn negli anni '70. Ex groupie dei Greatful Dead, la Laing ha girato molti film in cui interpretava ruoli masochistici. Alla fine degli anni '80 ha avuto una relazione amorosa con Harry Reems.

frankie leigh

L'ebrea statunitense Frankie Leigh (classe 1967) è stata una delle pornostar più famose degli anni '80, girando sessantacinque film molti dei quali con scene lesbiche o nei panni di una teenager.

tonisha mills

La pornoattrice israelita Tonisha Mills (classe 1971) è nata a Longview, negli Stati Uniti. Ha girato un centinaio di pellicole hardcore dal 1991 al 2004.

heather hart

La pornoattrice ebrea 10 Heather Hart (classe 1965), attiva dal 1991 al 1994, ha girato un centinaio di film a luci rosse.

michael lucas

L'israelita di origini russe Michael Lucas, alias Andrei Lvovich Treivas (classe 1972), è un attore e regista di film porno gay, nonché direttore amministrativo della Lucas Entertainment, la più grande catena di studio cinematografici per pellicole omoerotiche con sede a New York. Inoltre, egli è un attivista per i diritti degli omosessuali e scrive articoli per riviste dell'area gay come Out e The Advocate, ed è politicamente schierato con i neocon contro il governo russo, a suo dire «omofobo».

mark spiegler

L'ebreo Mark Spiegler (54 anni), detto «Shylock», che ha prodotto una novantina di film hard, attualmente è un ricchissimo agente in cerca di talenti per future attrici pornografiche e il fondatore di Spiegler Girls, che è considerata una delle più prestigiose agenzie dell'industria cinematografica porno e dietro la quale si cela il traffico di esseri umani. Egli ha lanciato famose pornostar come Asa Akira Bonnie Rotten e Chanel Preston e tantissime altre, ed è il patron (pappone) anche della celeberrima Sasha Grey.

Luke Carey Ford (classe 1966) è uno scrittore, un blogger ed un esperto dei retroscena del mondo della pornografia. Nato in una famiglia avventista, Ford si è convertito alla religione ebraica. Nel 1997, Ford ha dato vita ad un suo sito, LukeFord.com, incentrato sul gossip nel mondo a luci rosse. Nell'agosto del 2001, su insistenza del suo rabbino, ha creato il sito lukeford.net in cui parla soprattutto di ebraismo.

ira isaacs

Ira E. Isaacs (classe 1951) è un regista americano che si è auto-definito «shock artist». A causa dei contenuti particolarmente turpi di diverse pellicole da lui prodotte che trattano dalla scatologia (studio delle feci) alla bestialità (sesso con animali), Isaacs è stato processato e condannato nel 2012 da cinque corti federali per vendita e distribuzione di materiale osceno.

Whitney Stevens (classe 1987) è un'attrice pornografica panamense cresciuta in una famiglia ebraica. Ha girato circa un centinaio di film. Nel 2008 si è ritirata dall'industria cinematografica porno e da allora si limita a lavorare in Internet su siti collegati alla webcam. Anche la sorella maggiore Britney è una pornostar.

casey calvert

La pornostar Casey Calvert (classe 1990) è cresciuta in una famiglia conservatrice ebraica e ha frequentato la sinagoga ogni sabato fino al suo Bat Mitzvah (dodici anni). Attivista femminista, la Calvert è entrata nell'industria cinematografica per adulti a novembre 2012 all'età di ventidue anni girando film sul sadomasochismo.

Anche la pornostar Abella Danger (classe 1995) è cresciuta in una famiglia ebraica di rigidi principî, ma ha girato la sua prima scena in Florida per la casa di produzione Bang Bros nel luglio 2014 e, dopo averne realizzate altre sette, si è trasferita a Los Angeles, dove ha preso contatto con l'agente Mark Spiegler (vedi sopra) che l'ha fatta entrare nel mondo del porno.

jewish american princess

Nel 2016, le pornostar Abella Danger e Casey Calvert hanno girato per la Zero Tolerance il film hard Jewish American Princess («Le principesse ebree americane»). Nel linguaggio slang statunitense utilizzato nel Nord-Est, questa sigla (JAP) identifica le ricche ragazze israelite che sfoggiano vestiti all'ultima moda, che indossano gioielli vistosi e parlano con una voce fastidiosa.

 

michael lucas - men of israel

Sopra: a destra, il pornoattore gay Michael Lucas. Sulla sua maglietta, oltre alla bandiera d'Israele, appare la scritta filo-sionista «I stand with Israel» («Io sto con Israele»). A sinistra, il DVD del suo film prodotto nel 2009 Men of Israel («Uomini di Israele»).

 

kosher kuties

Sopra: la copertina del DVD Kosher Kuties («Belle ragazze Kosher») prodotto dalla Brand XXX nel 2012. Kosher è l'insieme di regole religiose che governano la nutrizione degli ebrei osservanti. La parola ebraica «kosher» significa conforme alla Legge, consentito. In questo film appaiono dunque solo ragazze ebree, come Whitney Stevens.

 

Sopra: il DVD Nice Jewish Girls («Ragazze carine ebree»), prodotto dalla Dollhouse Digital nel 2009. Questa pellicola mostra attrici israelite impegnate in scene quasi esclusivamente lesbiche. Sulla copertina campeggiano la menoràh (il candelabro a sette braccia), la bandiera d'Israele e il pornoattore James Deen vestito da rabbino.

 

jews love black cock

Inserto pubblicitario del film hardcore Jews Love Black Cock («Le ebree amano il &%!.. nero»), una pellicola del 2017 girata negli studios Burnin Angels, di proprietà della pornostar Joanna Angel.

 

samantha stone

Sopra: la giovane pornostar ebrea Samantha Stone

(classe 1987) ha una Stella di Davide tatuata sulla schiena.

 

little annie fanny - kurtzman elder

Little Annie Fanny è una giovane ragazza americana dal fisico procace e dall'animo ingenuo, accompagnato da un costante sorriso da bambola (la tipica shiksa). Le strisce di questo personaggio - uno dei primi fumetti erotici - sono state pubblicate sulla rivista Playboy dal 1962 al 1968. I creatori di questo personaggio sono Harvey Kurtzman (nella foto seduto; 1924-1993) e Will Elder (nella foto in piedi; 1921-2008). Kurtzman era figlio di una coppia di ebrei ucraini emigrati in America. D'altronde, anche Elder (Wolf William Eisenberg) era di origini ebraiche.

 

ralph bakshi - fritz il gatto

Fritz il gatto è stato il primo film ad animazione per adulti. Il cartoon è stato diretto da Ralph Bakshi (classe 1938) e proiettato nelle sale cinematografiche nel 1972. In esso si racconta la vita di un gatto che vive a New York nella società trasgressiva della grande mela, tra sesso, droga e diritti civili. Bakshi è nato in una famiglia ebraica ad Haifa, in Israele, ed è emigrato in America dove ha fatto fortuna girando altri film d'animazione dello stesso genere. Le lingue originarie in cui è uscito il film erano l'inglese e l'yiddish (un dialetto ebraico).

 

ivan reitman - heavy metal

Heavy Metal è un film d'animazione realizzato nel 1981. Ambientato nel futuro e arricchito da una colonna sonora compilata da gruppi cult degli anni '70, questo cartoon contiene diverse scene di sesso softcore. Diretto da Gerald Potterton, questo cartone è stato prodotto da Ivan Reitman (classe 1946), regista e produttore cinematografico slovacco naturalizzato canadese. Reitman è nato in una famiglia ebraica slovena.

 

irwing klaw - bettie page

Sopra: a sinistra, il fotografo e regista israelita Irving Klaw (1910-1966), conosciuto soprattutto per essere uno dei primi fotografi a realizzare foto e cataloghi fetish. Una delle sue modelle più famosa fu la pin-up Bettie Page (1923-2008), che immortalò in pose fetish e bondage (vedi foto al centro). Claw vendeva poi la fotografie sadomaso in un suo negozio (vedi foto a destra). I figli Arthur e Jeffrey e suo nipote Ira Kramer gestiscono attualmente la Movie Star News, un'agenzia che vende le foto e le pellicole che Klaw ha realizzato in anni e anni di lavoro.

 

berl kutchinsky - paul bender

Da sinistra: Berl Kutchinsky e Paul Bender

Nel 1969, la Danimarca fu il primo Paese occidentale a legalizzare la pornografia hardcore (si pensi a società come Color Climax). Nello stesso anno, la Commission on Obscenity and Pornography, una commissione statunitense, incaricò l'ebreo danese Berl Kutchinsky (1935-1995), docente di Criminologia all'Università di Copenhagen, di studiare gli effetti sociali dell'esposizione alla pornografia e di rendere note le sue scoperte. Da notare che la commissione americana era capitanata dall'avvocato Paul Bender, anche lui ebreo e membro dell'American Civil Liberties Union (ACLU), che nel 1977 si schierò in favore della pornografia infantile. Dopo aver condotto uno studio intensivo condotto in Danimarca, Svezia e Germania dell'Ovest, Kutchinsky concluse che dopo la legalizzazione della pornografia in questi tre Paesi i crimini sessuali non solo non erano aumentati, ma erano addirittura calati, e che perciò la pornografia è da ritenersi innocua... 11. Peccato che i risultati di altre indagini successive dicano il contrario!

 

wilhelm reich - rivoluzione sessuale

 

 

banner centro culturale san giorgio

 

Note

 

1 Cfr. Epiphanius, Massoneria e sètte segrete: la faccia occulta della Storia, Ed. Ichtys, Albano Laziale s.d., pag. 358.

2 Cfr. San Diego Jewish Press Heritage, del 5 settembre 1980.

3 Il peep show o peepshow è uno strumento che permette di vedere una serie di immagini di immagini erotiche o pornografiche attraverso un foro o una lente d'ingrandimento.

4 Cfr. L. Ford, XXX-communicated: A Rebel Without A Shul, iUniverse, 2004.

5 Cfr. M. Ehrman, The Prince of Porn («Il principe del porno»), in Los Angeles Times, del 13 giugno 1999, pag. 26.

6 Pronuncia di «see more butts» che tradotto dall'inglese significa «vedi più sederi».

7 http://forward.com/articles/170950/the-jewish-porn-star-next-door/

8 http://www.imdb.com/name/nm0140570/bio?ref_=nm_ov_bio_sm

9 http://www.imdb.com/name/nm0040173/bio

10 http://www.iafd.com/person.asp?perfid=HHart&gender=F

11 https://merchants-of-sin.com/part-ix-jews-and-porn/

 

home page