di Mark Dice 1

 

postato: 31 marzo 2019

 

mafia gay

 

Premessa
 

Esiste lobby gay, un gruppo influente di cui non fanno certo parte tutti gli omosessuali, ma solo un gruppo ristretto di persone. Tale lobby di per sé non conterebbe nulla se non potesse contare sul forte sostegno fornito da un certo numero di politici di alto rango, di molti personaggi famosi del mondo dello spettacolo, ma soprattutto sull'appoggio economico di uomini potentissimi appartenenti alla cerchia ristretta dell'Alta Finanza (i soliti Rockefeller, Soros, ecc...), che guarda caso sono anche i proprietari dei diversi mass media.

 

Tramite gli efficaci meccanismi descritti dalla Finestra di Overton, si sta cercando, mediante una propaganda martellante, di fare accettare alle masse ciò che fino a poco tempo fa era considerato inaccettabile. I mass media sono riusciti poco a poco a rimuovere lentamente quel naturale ribrezzo che tutti dovrebbero provare per ciò che è contro-natura.

 

Quello che nessuno osa dire è che alla cupola del potere occulto - gli Illuminati - non interessa nulla dei cosiddetti «diritti» dei gay.  Il vero obiettivo non è la fine di ogni discriminazione sessuale, ma l'eliminazione della famiglia tradizionale, sostituita da altri tipi di relazioni innaturali e utopistiche. Già secoli or sono Mons. Jean-Joseph Gaume (1802-1879), un valente teologo e saggista francese, mise in bocca alla Rivoluzione queste terribili parole:

 

«Io sono l'odio contro ogni ordine che l'uomo non ha costituito e nel quale non è contemporaneamente né re né dio. [...]. Sono Dio detronizzato e l'uomo messo al suo posto. Ecco perché mi chiamano Rivoluzione, cioè "capovolgimento.

 

mons. jean-joseph gaume

Sopra: Mons. Jean-Joseph Gaume.

 

Dunque, dietro al rifiuto della natura si cela l'odio satanico verso il Creatore e le regole immutabili che Egli ha posto nella creazione, compreso l'istituto della famiglia, il bastione che ora i nemici di Cristo e della Sua religione vogliono abbattere in nome della libertà di un'umanità sempre più corrotta che sta correndo a grandi passi verso l'abisso dell'abiezione su questa terra e del tormento eterno nell'altro mondo.

 

 

Paolo Baroni


 

Esiste una lobby gay?

 

Con il termine «lobby gay» ci riferiamo ad un'agenda portata avanti da vari gruppi che si battono per i «diritti gay» e per la promozione sovversiva dell'omosessualità e della bisessualità, affinché tali comportamenti vengano considerati dalle masse come «normali». Questi gruppi si scagliano contro chiunque sia considerato un ostacolo per l'agenda LGBT.
 
Tale progetto mira a condizionare la società - a cominciare dai bambini - cercando di convincere l'opinione pubblica che la bisessualità e il comportamento omosessuale non solo sono «normali», ma addirittura favolosi e speciali. Mentre un tempo l'atteggiamento omosessuale veniva classificato come un disturbo mentale, ora è considerato da molti come il prossimo passo dell'evoluzione umana, della liberazione e dell'illuminazione intellettuale.
 
Talvolta, le varie fazioni della lobby gay vengono chiamate «velvet mafia» («mafia di velluto») o «lavender mafia» («mafia della lavanda»), nomi collegati ad una rete di potenti dirigenti gay nell'industria dell'intrattenimento. Agli attivisti dei «diritti gay» piace associare la loro battaglia per l'accettazione e per il riconoscimento dei matrimoni tra omosessuali con il movimento dei diritti civili degli anni Sessanta, un accostamento che molti leader della coalizione di colore rifiutano definendolo un «disonore per la comunità nera». Ecco quanto affermato da un leader della lotta per i diritti civili:
 

«La comunità LGBT ha dirottato il nostro movimento, un movimento di cui essi non sanno nulla. I gay non sono mai stati bagnati con gli idranti o inseguiti da cani inferociti, non sono mai stati impiccati agli alberi e nessuno ha mai negato loro i diritti umani fondamentali» 2.

 

velvet mafia

 

Ora, prima di arrabbiarvi e di iniziare ad urlare contro l'«omofobia» o a pensare che «questo autore è un odioso bigotto», per favore finite di leggere i paragrafi successivi e ascoltatemi. Per quelli di voi che sostengono il matrimonio gay e pensano che tutti coloro che non approvano l'omosessualità siano degli insopportabili baciapile, permettetemi di porvi una domanda: pensereste che sia «innaturale» o addirittura «disgustoso» se veniste a conoscenza del fatto che uno dei vostri migliori amici (che è un adulto) si è divertito a fare sesso con suo fratello o con sua sorella (anch'essi adulti)?

 

repulsione

 

Quasi tutti lo penserebbero; ma ora ti sei appena permesso di «giudicare» le pratiche sessuali personali di due adulti consenzienti pensando che la loro attrazione sessuale sia anormale o perversa. E se ad una donna adulta piacesse fare sesso con suo padre e volesse sposarlo? Sei un incestofobo se pensi che sia strano? I cristiani, i conservatori e altre persone che non pensano che l'omosessualità sia normale, considerano il comportamento gay allo stesso modo in cui le persone vedono un fratello e una sorella, o un padre e la propria figlia (o una madre e il proprio figlio) impegnati in una relazione sessuale.

 

È innaturale, anormale e disgustoso, e non c'è alcun dubbio che qualcosa non funziona nel cervello o nel corpo di quelle persone che provano un tipo di attrazione sessuale perversa. Quindi, se per principio sostenete il matrimonio gay e non vedete nulla di «sbagliato» o di «strano» nelle relazioni omosessuali, dovete approvare anche l'incesto considerandolo una «relazione normale», oppure siete colpevoli come quegli «odiosi», omofobi» e «bigotti» che giudicano gli altri e non approvano il matrimonio gay e l'omosessualità! Quest'ultima è un comportamento.


pornografia e incesto

Sopra: tre esempi di DVD pornografici che esaltano l'incesto con titoli come «A letto con i miei figli», «Ho sedotto mio fratello» o «Le tentazioni di un padre». Attualmente, la pornografia è lo strumento preferito con cui si sta cercando di sdoganare i rapporti incestuosi.

 

Non è una caratteristica fisica come la razza, l'aspetto o le credenze personali di qualcuno come la religione. Ciò che i sostenitori pro-LGBT devono capire è che le persone ritengono che determinati comportamenti siano inappropriati, fastidiosi, immorali, strani e disgustosi.

 

Ad esempio, se ti stai godendo un buon pasto in un ristorante di lusso e la persona seduta accanto a te inizia a toccarsi insistentemente il naso, probabilmente penseresti che si tratta di un comportamento disgustoso. Se qualcuno comincia a bestemmiare ripetutamente e ad alta voce ad un tavolo vicino al tuo, probabilmente troveresti quel linguaggio inaccettabile. Iniziate ad intravvedere il mio punto di vista?

 

La «gay revolution»

 

Ora, cominciamo a parlare della lobby gay di Hollywood. La «gay revolution» iniziò alla televisione alla fine degli anni '90 quando l'attrice Ellen DeGeneres, che recitava nell'omonima sitcom Ellen (trasmessa dal 1994 al 1998), annunciò al mondo intero che era lesbica, usando allo stesso tempo il suo «coming out» come una trovata pubblicitaria, in quanto anche il personaggio principale (interpretato da lei e con il suo nome) faceva «coming out». La confessione della DeGeneres è stata determinante nel cambiamento culturale e nell'«omosessualizzazione» della TV americana, fino ad arrivare sulla copertina della rivista Time con il titolo «Yep, I'm Gay» («Sì, sono gay»).


 
ellen degeneres
Sopra: Ellen DeGeneres, protagonista della sitcom Ellen.

 

L'anno successivo (1998) debuttò la sitcom Will & Grace, che metteva in scena un personaggio gay e la sua migliore amica (eterosessuale); in seguito, altri personaggi gay e commedie con trame LGBT hanno continuato ad espandersi in spettacoli come Thirtysomething (1987), che è stato il primo programma televisivo a mostrare due uomini insieme a letto. Tra le serie televisive ricordiamo My So-Called Life (1994), con una liceale semi-lesbica, Ugly Betty (2006) e altre ancora.

 
sitcom gay
Sopra: le diverse sitcom statunitensi che negli ultimi decenni hanno messo in scena relazioni gay.
 

Con una percentuale così bassa della popolazione gay (circa l'1%), molti americani hanno iniziato a sentirsi come se questi programmi con trame gay fossero finalizzati a far ingoiare loro una realtà che non li riguardava. Anche l'attore comico Billy Crystal ha affermato che avrebbe voluto che Hollywood smettesse di

 

«sbatterci in faccia queste cose [...]. A volte penso: "Ah, questo è troppo anche per me"» 3.


billy crystal
Sopra: l'attore comico Billy Crystal.

 

Naturalmente, dopo queste dichiarazioni ritenute offensive per la comunità LGBT, Crystal si è dovuto scusare ed ha affermato che i suoi commenti erano stati «estrapolati dal loro contesto» 4. Il comico liberal Bill Maher, conduttore del programma Real Time, un programma mandato in onda dalla rete televisiva HBO, ha ammesso sorprendentemente:

 

«Penso che esista una mafia gay, penso che se la ostacoliamo veniamo colpiti».


 
bill maher
Sopra: il comico Bill Maher.

 

  • Maher si riferiva a quanto accaduto all'amministratore delegato di Mozilla Brendan Eich (creatore del popolare browser Internet Firefox), il quale è stato costretto a rassegnare le dimissioni dopo che è emerso che nel 2008 aveva donato 1.000 dollari per contribuire a finanziare la Proposition 8, una legge californiana che mirava a vietare il matrimonio gay 5. Eich non ha usato un linguaggio spregiativo, non ha detto che «i finocchi dovrebbero essere lapidati come ai tempi dell'Antico Testamento», ma ha semplicemente mantenuto la stessa posizione politica che il presidente Barack Obama aveva sulla questione (all'epoca), ma la tempesta di fuoco mediatica ha costretto Eich a dimettersi dalla compagnia che ha fondato! Solo perché non ha sostenuto il matrimonio gay, la sua carriera è stata interrotta dalle pressioni degli attivisti LGBT.

brendan eich
Sopra: Brendan Eich, il creatore di Firefox.

  • Quando nel 2014 il proprietario della squadra di pallacanestro Los Angles Clippers Donald Sterling è stato costretto a vendere la sua squadra dopo alcune dichiarazioni razziste fatte a casa sua (che furono registrate a sua insaputa dal suo «assistente»), alcuni attivisti LGBT chiesero che tutti i proprietari cristiani delle squadre dell'NBA fossero licenziati, affermando che la lega non dovrebbe tollerare persone che non sostengono il matrimonio gay! 6. L'amministratore delegato di Mozilla Brendan Eich è solamente una delle tante vittime le cui carriere sono state rovinate dalla mafia omosessuale.


 
donald sterling
Sopra: Donald Sterling.

  • Sempre nel 2014, i fratelli gemelli noti come Benham Brothers avevano già filmato un'intera stagione di un nuovo spettacolo per l'HGTV, il canale della Home & Garden Television, dove venivano ristrutturate case per persone che avevano contribuito al sostegno delle loro comunità, ma che non potevano permettersi di pagare i lavori di ristrutturazione. Tuttavia, poco prima che lo spettacolo andasse in onda, i media liberal scatenarono una tempesta di fuoco dopo che era stato scoperto che uno dei fratelli aveva definito l'omosessualità un peccato 7.

 

benham brothers
Sopra: i Benham Brothers.

  • Quando nel 2013 la star del programma TV Duck Dynasty Phil Robertson disse che non poteva immaginare come un uomo potesse trovare sessualmente attraente un altro uomo, la mafia gay andò su tutte le furie e cercò di ottenere la cancellazione di quel reality dalla programmazione 8. La A&E sospese temporaneamente lo show, ma dopo che la polemica si placò revocò tranquillamente la sospensione e continuò con la serie 9.

 

 phil robertson
Sopra: l'attore Phil Robertson.

  • Nel 2014, Luke Grimes, un attore che interpretava una parte in True Blood, una serie televisiva di vampiri mandata in onda dalla HBO, è stato etichettato come «omofobo» per essersi rifiutato di girare scene di sesso gay, quando gli autori avevano deciso a metà della serie che avrebbero trasformato il suo personaggio in un bisessuale 10. Grimes ha lasciato la serie per non dover girare scene gay, ed è stato successivamente etichettato dai membri del suo cast e dalla stampa come un «anti-gay» 11.

luke grimes
Sopra: l'attore Luke Grimes.

  • Nel giugno del 2014, l'attore Jonah Hill, di Wolf of Wall Street e 21 Jump Street, ha chiamato un paparazzo che lo seguiva «finocchio», e dopo che TMZ ha trasmesso il video, Hill ha dovuto fare un tour di scuse in vari talk show. Durante la sua intervista a The Tonight Show con Jimmy Fallon poco dopo l'incidente quando stava promuovendo il suo nuovo film, Hill si rivolse al pubblico e letteralmente scoppiò in lacrime, affermando più volte di non essere omofobo, ed era così dispiaciuto perché «le parole hanno un peso e un significato, e la parola che ho scelto è grottesca e nessuno merita di sentirsi dire parole del genere» 12. Durante lo show del liberal Howard Stern, poco dopo l'incidente, Hill ha detto di essere «affranto» e ha aggiunto che questa terminologia «non fa parte del suo linguaggio», e che lui stesso è «un attivista per i diritti gay» 13.

jonah hill
Sopra: l'attore Jonah Hill.

 

  • Il comico Adam Carolla ha denunciato pubblicamente la mafia omosessuale e non si è coraggiosamente tirato indietro di fronte alla loro reazione. Egli ha sottolineato che la mafia gay ha sempre

«preteso che tutti di scusino per ogni battuta e ritirino ogni affermazione [...]. Ti daranno la caccia e possono renderti la vita assai difficile, e ad un certo punto le persone si rendono conto che non vale la pena di crearsi troppi problemi».

 

adam carolla
Sopra: l'attore comico Adam Carolla.
 

Così, la maggior parte delle persone evita di fare battute sui gay o di critiche le attività della comunità LGBT 14. Persino la rapper bisessuale Azealia Banks nel 2015 ha affermato che è stanca di sopportare gli attivisti radicali LGBT che fanno i prepotenti contro chi non è d'accordo con loro, e li ha paragonati al Ku Klux Klan per le tattiche subdole che utilizzano per mettere a tacere i loro avversari 15.


azealia banks
Sopra: la rapper Azealia Banks.

 

Poco dopo che nel giugno del 2015 la Corte Suprema si è pronunciata a favore del «matrimonio» gay, riconoscendolo in tutti i cinquanta Stati dell'Unione, un omosessuale ha intentato una causa di 70 milioni di dollari contro diversi editori cristiani affermando che stampare e diffondere la Bibbia costituisce un incitamento all'odio e che quei versetti che denunciano l'omosessualità come un peccato gli provocavano un disagio emotivo 16. Egli sosteneva che quelle case editrici stavano violando i suoi diritti costituzionali! 17.
 

Un giudice ha riconosciuto ad una coppia lesbica un rimborso pari a 135.000 dollari per «danni» dopo che una pasticceria si è rifiutata di decorare la torta con un messaggio pro-gay 18. Cause di questo genere sono state presentate in tutto il Paese da omosessuali che hanno denunciano diverse attività commerciali per non aver condiviso le loro scelte 19.

 

torta per matrimonio gay

 

Sempre più aziende cristiane sono vittima degli attivisti gay che scrivono su Yelp recensioni diffamatorie, false e negative nei tentativo di dissuadere le persone a fare acquisti nei loro negozi o a concludere affari con loro 20.

 

Nel Nuovo Ordine Mondiale, le persone LGBT sono celebrate come speciali. Il presidente Barack Obama ha chiamato personalmente al telefono il giocatore di basket Jason Collins per «congratularsi con lui» dopo aver fatto «coming out», il primo giocatore apertamente gay nella NBA. L'addetto-stampa della Casa Bianca, Jay Carney, ha difeso la telefonata dicendo:
 

«Qui alla Casa Bianca consideriamo questo fatto come un altro esempio dei progressi che abbiamo compiuto e dell'evoluzione che ha avuto luogo. Lo lodiamo per il suo coraggio e lo sosteniamo in questo sforzo, e spero che andando avanti i suoi fans e la sua squadra lo sosterranno» 21. 

 

barack obama

jason collins

jay carney

Barack Obama Jason Collins Jay Carney

 

Il capo-redattore del tabolid on line TMZ Harvey Levin (che è un omosessuale) cerca di promuovere ogni attore, atleta e politico omosessuale, e allo stesso tempo tenta di distruggere la carriera di chiunque parli contro di loro. Cristiani come il giocatore di football americano Tim Tebow e l'attore e regista Kirk Cameron vengono costantemente ridicolizzati dalla stampa dell'industria dell'intrattenimento, mentre gli atleti gay che hanno fatto «coming out» hanno ricevuto una telefonata o una dichiarazione pubblica da parte del presidente Obama, che si è «congratulato» con loro per essere stati «coraggiosi» 22

 

harvey levin

tim tebow

kirk cameron

Harvey Levin Tim Tebow Kirk Cameron

 

Ogni qual volta un atleta viene ripreso mentre pronuncia la parola «frocio», TMZ cerca di distruggere la sua carriera e di costringerlo a partecipare a qualche tipo di programma di rieducazione frequentando gruppi gay o svolgendo attività di servizio per la loro comunità 23. Quando Phil Robertson, il patriarca della famiglia Duck Dynasty, disse che pensava che l'omosessualità fosse un peccato, TMZ e i media più progressisti hanno cercato per una settimana di stroncare la sua carriera 24. Phil non disse che li ha odiava, non li definì perversi o tipi strambi.
 

Egli disse semplicemente che pensava fosse un peccato e che non riusciva a capire come ad uomo non piacessero le donne. Il rapper Macklemore ha vinto un Grammy nel 2014 come nuovo migliore artista grazie alla sua promozione dell'omosessualità. Quell'anno, durante i Grammy, trentatre coppie gay sono state chiamate sul palco e si sono sposate mentre veniva suonata la sua canzone Same Love, il cui testo inizia dicendo che era solito pensare che fosse gay fin da bambino.

 

macklemore

Sopra: il rapper Macklemore.


 Da tempo si attendeva che l'industria del rap rendesse l'omosessualità interessante, e mentre scrivo questo genere molte persone attendono con ansia la comparsa del primo rapper maschile apertamente gay. Per ora, sono state soprattutto le donne a promuovere la bisessualità con cantanti come Katy Perry, Lady Gaga, Nicky Minaj, ecc... Ma verrà il momento in cui un «eroe» rapper gay sarà al centro dell'attenzione, e chiunque non penserà che si tratti dell'uomo più talentuoso del mondo sarà denunciato come «omofobo».

 

 katy perry - i kissed a girl

Sopra: nel 2008 la popstar Katy Perry ha lanciato il brano I Kissed a Girl («Ho baciato una ragazza»), un inno alla bisessualità.

 

Il rapper Fat Joe ha detto di essere convinto che la mafia gay gestisca l'industria dell'hip hop, il che è interessante visto che il discografico Clive Davis, l'uomo dietro a molti cantanti popolari, ha rivelato in un suo libro di essere bisessuale 25. In un'intervista concessa ad Howard Stern, il produttore discografico Suge Knight ha rivelato che ci sono un sacco di rapper gay, e ha affermato che anche il celebre Dr. Dre è gay, e che avrebbe avuto una relazione sessuale con un tipo di nome Bruce 26.

 

fat joe

clive davis

dr. dre

Fat Joe Clive Davis Dr. Dre

 

Il rapper Professor Griff, che un tempo faceva parte dei Public Enemy, sostiene che un famoso produttore discografico ha chiesto a Tupac Shakur (1971-1996) di fare sesso con lui, ma «quando Tupac ha detto "no" ha firmato la sua condanna a morte» 27. Ancora Griff ha dichiarato:
 

«Se i rapper non si sparavano a vicenda - se alcuni di essi non venivano violentati o derubati - qualcuno avrebbe provocato un incidente in modo che qualcosa andasse storto, perché avevano votato l'hip hop alla distruzione» 28

 

professor griff

tupac shakur

Professor Griff

Tupac Shakur

 

Un articolo pubblicato nel 1987 sul bollettino Gay Community News affermava senza mezzi termini come la «rivoluzione gay» avrebbe usato l'intrattenimento per promuovere la loro causa, scrivendo profeticamente:

 

gay community news«Noi sodomizzeremo i tuoi figli, simboli della tua flebile virilità, dei tuoi sogni superficiali e delle tue volgari bugie. Noi li sedurremo nelle tue scuole, nei tuoi dormitori, nelle tue palestre, nei tuoi spogliatoi [...], nei tuoi seminari, nei tuoi gruppi giovanili [...], ovunque ci siano uomini insieme ad altri uomini. Trema, porco eterosessuale quando appariremo davanti a te senza le nostre maschere [...]. I vostri figli diventeranno i nostri servi e obbediranno ai nostri ordini, saranno ricreati a nostra immagine. Verranno a desiderarci e ad adorarci» 29.

 

Il satanista bisessuale Aleister Crowley (1875-1947) scrisse molti anni prima:
 

«Lotterò apertamente per ciò che nessun inglese vivente osa difendere, anche in segreto: la sodomia! E in verità, sembra che questa sia la strada migliore per evitare la contaminazione della donna [...]. La sodomia è una virtù aristocratica che la nostra classe media dovrebbe imitare se vuole essere alla moda. Lasciate che seduca i ragazzi d'Inghilterra, e che i più vecchi possano barcollare nelle loro tombe aperte. Allora questi ragazzi, divenuti uomini, potranno creare un nuovo cielo e una nuova terra» 30.

 

aleister crowley

Sopra: Aleister Crowley, la «Grande Bestia 666».

 

Due importanti attivisti gay, Marshall Kirk e Hunter Madsen, hanno scritto nel loro libro After the Ball sui loro obiettivi da usare ad Hollywood per produrre propaganda gay, che miravano a
 

«ritrarre i gay come vittime delle circostanze e dell'oppressione, e non come sfidanti aggressivi [...]. I gay devono essere descritti come vittime bisognose di protezione in modo che gli eterosessuali siano di riflesso inclini ad assumere il ruolo di protettori» 31.

 

marshall kirk

hunter madsen

after the ball

Da sinistra: gli attivisti gay Marshall Kirk e Hunter Madsen, autori dell'opera After the Ball (1990).

 

L'élite degli Illuminati voleva che il bisessuale Neil Patrick Harris o la lesbica Ellen DeGeneres prendessero il posto di David Letterman quando questi annunciò che si sarebbe ritirato dal talk show Late Night, in onda sulla CBS, non perché fossero più talentuosi di altri comici, ma perché la comunità LGBT voleva che fosse proprio uno dei loro ad unirsi allo schieramento dei conduttori di talk show che vanno in onda a tarda notte 32.

 

Neil Patrick Harris ha declinato l'offerta, che è stata poi accettata da Stephen Colbert, ma quell'anno è stato ospite degli Academy Awards, durante il quale il film della mafia gay The Imitation Game ha ricevuto otto nomination e il musicista irlandese Hozier ha potuto esibirsi con il suo brano pro-gay Take Me to Church (vedi video sotto) 33.

 

neil patrick harris

hozier

Neil Patrick Harris

Hozier


 

 

Il produttore degli X-Men Bryan Singer ha ammesso che la lotta per l'accettazione da parte delle masse dei vari personaggi mutanti nel film non è che una metafora degli omosessuali che cercano di essere accolti dalla società. Nel film, i mutanti sono visti come superiori agli esseri umani, essendosi trasformati nella fase successiva dell'evoluzione, in modo molto simile a come la mafia gay ritrae la bisessualità.

 

Questo produttore è stato accusato di partecipare a feste pedofile ad Hollywood da un uomo di trentun'anni di nome Michael Egan, che ha accusato Singer di avere abusato sessualmente di lui quando era quindicenne 34. Singer ha negato le accuse ed Egan ha ritirato la sua denuncia pochi mesi dopo 35.
 

brian singer

Sopra: il produttore Bryan Singer.

 

È interessante notare che dalle registrazione private del presidente Richard Nixon (1913-1994) emerge che, dopo la sua visita al club elitario Bohemian Grove, trovò che era «la cosa dannatamente più frocia che si possa immaginare» 36. Il Bohemian Grove, come probabilmente saprete, è una località situata in California in cui ogni anno nel mese di luglio gli uomini più potenti del mondo si incontrano per in una sorta di camping estivo che viene inaugurato con un rituale che comporta un sacrificio umano (non si sa se teatrale o autentico) detto «Cremation of Care», un argomento che ho trattato dettagliatamente nel mio libro The Bohemian Grove: Facts & Fiction.
 

richard nixon - bohemian grove

Sopra: 13 maggio 1971; il presidente Nixon partecipa ad una riunione e del Bohemian Grove, il cui simbolo è la Civetta, uno dei fregi più usati dalla sètta degli Illuminati.


the bohemian grove - mark dice
Sopra: il libro The Bohemian Grove: Facts & Fiction
(The Resistence Manifesto, San Diego 2016).

 

 


 
Harry Hay

 

Nel 1950, il padre del movimento per i «diritti degli omosessuali», Harry Hay (1912-2002), creò una società segreta gay simile alla Massoneria e al comunismo per promuovere l'agenda gay. La mafia gay di Hay si chiamava Mattachine Society, dal nome di una società segreta di uomini mascherati che operava in Francia nel XVIII secolo per indebolire i monarchi cattolici.


 
harry hay - mattachine society
Sopra: a sinistra, Harry Hay; a destra, una delle prime

riunioni della Mattachine Society nel dicembre del 1951

 

Hay formò il gruppo usando una struttura cellulare modellata sulla struttura del partito comunista. Egli faceva giurare i suoi membri di mantenere la massima segretezza. Oltre ad essersi ispirato al partito comunista, Harry Hay era un grande ammiratore di Iosif Stalin (1878-1953) e delle idee marxiste-leniniste riguardanti le minoranze «oppresse». Egli sostenne apertamente il gruppo pedofilo NAMBLA (North American Man-Boy Love Association), e marciò durante la Gay Pride Parade di Los Angeles nel 1986 portando addosso uno striscione su cui era scritto «NAMBLA Walks With Me» («La NAMBLA cammina con me») 37.
 

harry hay - nambla
Sopra: durante la Gay Pride Parade di Los Angeles nel 1986, Hay pubblicizza la NAMBLA.

 

Se non lo sapete, la NAMBLA è un'associazione che si batte per la legalizzazione della pedofilia. Gli organizzatori della Gay Pride Parade di Los Angeles avevano vietato alla NAMBLA di partecipare alla parata, ma Henry Hay pensava che «discriminando» la NAMBLA la comunità LGBT stava «assecondando la nostra società eterosessuale» 38. Quando gli venne chiesta la ragione del suo sostegno alla pedofilia egli rispose:
 

«Se i genitori e gli amici dei gay fossero veramente amici dei gay, saprebbero dai loro figli gay che il rapporto con un uomo più anziano avviene esattamente intorno ai tredici, quattordici o quindici anni, e che i bambini più grandi ne hanno bisogno più di qualsiasi altra cosa al mondo» 39.

 

 

Quando lo stesso Hay aveva quattordici anni, ebbe una relazione sessuale con un maschio adulto.

 

Gay False Flag

 

Recentemente c'è stata tutta una serie di fastidiosi falsi attacchi in cui diversi individui appartenenti alla comunità gay si sono fatti del male da soli o hanno danneggiato la loro proprietà, e in seguito hanno affermato che i responsabili erano dei «bigotti anti-gay» che lo ha fatto perché erano omosessuali, per poi scoprire che si trattava di una grottesca messa in scena.

  • Charlie Rogers, una star del basket femminile dell'Università del Nebraska si è incisa sulla pelle degli insulti anti-gay per poi affermare di essere stata attaccata da un «omofobo» perché sperava che la vicenda avrebbe agito da «catalizzatore» per «rendere le cose migliori» per gli altri gay 40. Dopo che la polizia ha notato diverse incongruenze nella suo racconto ha rivelato che la donna si era incisa da sé gli insulti sulla pelle ed è quindi stata accusata di aver fatto un falso rapporto alla polizia 41.

charlie rogers

Sopra: Charlie Rogers.

  • Dayna Morales, una cameriera lesbica del New Jersey ha raccolto migliaia di dollari in donazioni dopo aver affermato che una coppia non le ha dato la mancia perché era gay, e ha inoltre affermato che le hanno scritto un messaggio anti-gay sulla ricevuta, invece di darle una mancia. Dopo che il filmato della sorveglianza ha mostrato che il messaggio lo aveva scritto lei stessa, è stata licenziata 42.

dayna morales

Sopra: la cameriera lesbica Dayna Morales e lo
scontrino con insulti «omofobi» scritti da lei stessa.

  • Aimee Whitchurch e Christel Conklin, una coppia di lesbiche del Colorado, sono state accusate di aver inscenato un atto discriminatorio nei loro confronti dopo aver dipinto la scritta «kill the gay» («uccidi l'omosessuale») sulla porta del loro garage e incolpato i loro vicini. La coppia omosessuale stava recandosi dai loro vicini dopo che questi si erano lamentati con l'associazione dei proprietari di casa per il fatto che la coppia non raccoglievano le feci del loro cane, che erano sparse per tutto il quartiere, un problema che non aveva nulla a che fare con il loro orientamento sessuale 43.

coppia lesbiche

Sopra: Aimee Whitchurch e Christel Conklin, le due lesbiche

che hanno scritto «kill the gay» sulla porta del loro garage.

  • Joseph Baken, un omosessuale di ventidue anni, nel Montana, si è dichiarato colpevole di aver fatto un falso rapporto alla polizia per un crimine «omofobico» dopo che la sua storia di una presunta aggressione fuori da un locale per gay si è rivelata falsa. Si è poi scoperto che l'uomo si era infortunato tentando di fare una capriola mentre era ubriaco 44.

joseph baken

Sopra: Joseph Baken e a lato come si è presentato contuso alla polizia.

  • Una marcia per i diritti degli omosessuali è stata cancellata alla Minnesota State University Moorhead dopo che è stato scoperto che uno studente omosessuale non era stato vittima di un crimine a sfondo discriminatorio come inizialmente aveva sostenuto 45.

  • La stessa cosa è accaduta all'Università della Carolina del Nord, a Chapel Hill, dove un falso rapporto di crimine «omofobico» è stato smascherato 46.

  • Un altro «raduno per i diritti degli omosessuali» è stato cancellato alla Central Connecticut State University dopo che Alexandra Pennell, una studente lesbica, ha ammesso di aver scritto lei stessa alcuni messaggi anti-gay sostenendo che qualcuno glieli aveva infilati sotto la porta della sua stanza 47.

alexandra pennell

Sopra: Alexandra Pennell.

  • Carol Ann e Laura Stutte, una coppia di lesbiche nel Tennessee, ha bruciato la propria casa dopo aver scritto con una bomboletta spray la parola «queers» («checche») sul proprio garage e ha poi incolpato uno dei loro vicini che, secondo loro, aveva minacciato di ucciderli bruciando la loro casa perché erano gay. Gli investigatori hanno concluso che in realtà è stata la coppia omosessuale ad aver dato fuoco alla propria casa e ad aver simulato il crimine omofobo per recuperare i soldi dall'assicurazione 48.

carol ann e laura stutte
Sopra: Carol Ann e Laura Stutte, le due lesbiche che hanno dato fuoco

alla loro casa e hanno imbrattato il garage con una scritta «omofoba».

 

Questi sono solo alcune esempi che illustrano le tattiche vergognose e fraudolente che la mafia gay impiega nel tentativo di mettere a tacere i loro avversari e promuovere la loro causa. Queste strategie sono state prese direttamente dal manuale di Saul David Alinsky (1909-1972) intitolato Rules for Radicals («Regole per i radicali»; Random House 1971), che incoraggia le persone a usare tutti i mezzi necessari per raggiungere i loro obiettivi e sconfiggere l'opposizione; un libro che Alinsky apre con una difesa a spada tratta di Lucifero, il primo radicale ad essersi ribellato all'establishment.

 

saul david alinsky - rules for radicals

Sopra: Saul David Alinsky e il suo libro Rules for Radicals.

 

«La bomba gay» degli Stati Uniti d'America

 

A coloro che dubitano che ci sia un programma per incoraggiare il comportamento omosessuale e «far diventare le persone gay», ricordiamo l'esistenza del programma di armi chimiche detto «gay bomb» studiato dai militari statunitensi 49. Alcune indagini condotte in base alla legge che garantisce la libertà d'informazione rivelano che nel 1994 il laboratorio di ricerca aeronautico degli Stati Uniti ha elaborato un progetto per irrorare le forze nemiche con feromoni e copuline per far sì che gli uomini si sentano attratti sessualmente l'un l'altro.

 

Le copuline e gli afrodisiaci avrebbero lo scopo di provocare «comportamenti omosessuali» e di eccitare sessualmente i soldati, e di trasformarli letteralmente in gay per abbatterne il morale. Di fronte alla consolidata abitudine dell'esercito degli Stati Uniti di sviluppare e testare armi chimiche sulle persone senza il loro consenso, non si vede la ragione per cui una simile «bomba gay» non possa essere sviluppata e testata sul grande pubblico per vederne gli effetti.

 

gay bomb

 

I documenti declassificati del progetto MK-ULTRA rivelano che in passato agenti della CIA hanno sperimentato per anni diverse droghe come l'LSD che alterano la mente, e determinate tecniche di lavaggio del cervello (il progetto Monarch), e questa è solo una piccola parte di ciò che possiamo verificare. Quindi, non è irragionevole sospettare che la CIA abbia compiuto (o compia ancora) esperimenti con sostanze chimiche ai danni dell'identità di genere.

 

Interferenti endocrini come il Bisfenolo A (BPA), che si trova nella plastica delle bottiglie d'acqua e nelle confezioni dei cibi in scatola, sono sostanze chimiche che possono influenzare l'orientamento e il comportamento sessuale. Un rapporto della National Library of Medicine ha dichiarato:

 

«Il Bisfenolo A è un disgregatore endocrino estrogeno ampiamente utilizzato nella produzione di materie plastiche. Prove sempre più evidenti indicano che l'esposizione dell'utero al Bisfenolo A influenza la differenziazione e il comportamento sessuale [...]. Abbiamo ipotizzato che questa sostanza possa interrompere la programmazione epigenetica dell'espressione genetica nel cervello [...]. L'esposizione al Bisfenolo A induce effetti persistenti, in gran parte specifici della sessualità, sul comportamento sociale e sull'ansia, portando all'interruzione dei comportamenti sessualmente dimorfi» 50.

 

bomba gay

 

Certo, è politicamente scorretto persino suggerire che l'omosessualità possa essere causata da un avvelenamento chimico o da un difetto ormonale o genetico, ma gli studi sul Bisfenolo A e la storia della «bomba gay» mostrano che non è impossibile che ciò sia accaduto.

 

I cinquanta diversi tipi di genere di Facebook

 

Nel 2013, Facebook ha aggiunto nuove «opzioni di genere» per gli utenti tra cui scegliere oltre a «maschio» e «femmina». Il social in questione ha aggiunto oltre cinquanta diversi «orientamenti» di genere. Cinquanta! Androgino, bigender, genere fluido, transgender maschio, transgender femmina, two spirit, Cis, e molti, molti altri 51. Inoltre, Facebook ha fatto finta di non vedere quando certe persone che si identificavano come transessuali hanno usato nomi falsi sulla loro pagina 52.

 

facebook gay

 

Al fine di ridurre la frode, il furto d'identità e il bullismo, Facebook ha implementato una politica che richiede l'uso del vero nome e ha iniziato a bloccare gli account di molte persone se i loro supercomputer scoprivano che qualcuno non stava usando il suo vero nome sulla sua pagina. Ma dopo che si è sparsa la notizia che a molti transessuali era stato cancellato o bloccato l'account a causa dell'uso falsi nomi, Facebook ha annunciato di essere «sensibile» al problema e ha deciso di fare un'eccezione per loro 53.

 

Libri di propaganda gay destinati ai bambini

 

All'inizio del XXI secolo, la mafia omosessuale ha iniziato a distribuire nelle scuole elementari vari libri per bambini che contenevano trame riguardanti personaggi gay per indottrinare bambini di cinque anni a pensare che l'omosessualità e la bisessualità siano comportamenti totalmente normali.

  • Nel 2006, una scuola elementare nel Massachusetts ha scelto per la lettura il tema dei «matrimoni», e la storia che un insegnante ha scelto di leggere ai bambini era un libro illustrato intitolato King & King (2000), un romanzo di Linda de Haan e Stern Nijland che racconta la storia di due uomini che si innamorano l'uno dell'altro e si sposano 54. Il libro inizia con una regina che tormenta il figlio non sposato, il principe, perché non si è ancora trovato una moglie. La regina, quindi, fa venire un gruppo di principesse dai regni vicini per poter scegliere chi diventerà la principessa, ma il principe finisce per sentirsi attratto da uno dei fratelli delle principesse. «D'un tratto, il principe sentì un forte turbamento nel suo cuore: fu amore a prima vista», si legge nel libro. Alla fine si scopre che anche il fratello di una delle principesse era gay e che i due uomini si sposano e vengono incoronati «re e re» anziché re e regina. L'ultima pagina del libro mostra un disegno dei due «re» che si baciano sulle labbra. Questo libro è stato letto ai bambini delle scuole elementari a partire dal 2006.

king & king

  • Un libro simile scritto da Justin Richardson e Peter Parnell, e intitolato And Tango Makes Three (2005), parla di due pinguini maschi che adottano un cucciolo di pinguino e lo allevano insieme come se fossero una «famiglia». I pinguini sono chiaramente identificati come due maschi, e ad un certo punto nella storia il guardiano dice che devono essere innamorati. Una sovrintendente scolastica in California, Jennifer Filyaw, ha detto che considerava il libro «adorabile» e adatto ai bambini dai quattro agli otto anni 55. I genitori hanno fatto pressioni sulla scuola per far rimuovere il libro dalla biblioteca scolastica e si sono opposti ad attivisti gay che sostenevano che sarebbe stata un'ingiusta forma di «censura». Il consiglio scolastico ha votato per appoggiare le richieste di lesbiche, gay, bisessuali e transgender, e ha costretto gli studenti di seconda elementare a leggere il libro 56.

and tango makes three - jennifer filyaw

Sopra: il libro per bambini And Tango Makes Three
e la sovrintendente scolastica Jennifer Filyaw.

 

libri per bambini gender

Sopra: libri dello stesso tipo distribuiti nel nostro Paese.

  • Nel 2007, Joanne K. Rowling, l'autrice dei popolarissimi libri della saga di Harry Potter, ha rivelato che il personaggio Dumbledore, il preside dell'Università di Hogwarts e il mago maestro, è gay, e la tendenza del lavaggio del cervello ai bambini che tutti dovrebbero essere bisessuali continua inesorabilmente 57.

joanne k. rowling - dumbledore

Sopra: Joanne K. Rowling e Dumbledore nella
trasposizione cinematografica della saga di Harry Potter.

 

Gli scritti originali degli Illuminati affermano:
 

«Dobbiamo conquistare la gente comune in ogni angolo del Paese. Ciò avverrà principalmente per mezzo delle scuole, e grazie al comportamento aperto, cordiale, condiscendente, popolare e tollerante che dobbiamo avere verso i loro pregiudizi, che a tempo debito sradicheremo e dissiperemo» 58.

 

drag queen

Sopra: il 13 gennaio 2018, nella Broome County Public Library a Binghamton, New York, una drag queen (un travestito), con tanto di corna inquietanti e un aspetto spaventoso, ha raccontato davanti ad una folla di bambini la storia del suo cambiamento di orientamento sessuale illustrandolo con un libro stampato a questo scopo. In seguito, si è saputo che questa libreria è di proprietà di Michelle Obama... L'indottrinamento è già iniziato!

 

https://www.wnd.com/2017/10/drag-queen-demon-reads-to-kids-at-michelle-obama-library/

 

Disney Channel presenta personaggi gay

  • Nel 2014, Disney Channel ha presentato la sua prima coppia gay nella serie TV Good Luck Charlie, la commedia più conosciuta di quel periodo. In uno degli episodi, i genitori Bob e Amy Duncan attendono la loro figlia Charlie, che sta rientrando a casa insieme all'amica Taylor. Quando la signora Duncan dice al marito che il nome della madre della ragazza è Susan, il signor Duncan si confonde e giura che è Cheryl. Un attimo dopo bussano alla porta e quando viene aperta, si presentano due donne con la «loro» figlia. I media mainstream hanno applaudito l'episodio, dicendo che era «giunto il momento» di farlo, e hanno definito la Disney molto «coraggiosa». In molti hanno chiesto immediatamente che la Disney di presentare un adolescente gay in uno dei suoi programmi 59.

good luck charlie - lesbiche

Sopra: la prima coppia gay della Disney nella serie TV Good Luck Charlie.

  • Un anno dopo, nel febbraio del 2015, uno spettacolo chiamato The Fosters, mandato in onda sul canale ABC Family della Disney, includeva un bacio omosessuale tra due ragazzi di tredici anni! 60. Il creatore e il produttore esecutivo dello spettacolo Peter Paige (che è omosessuale) si è vantato su Twitter di aver trasmesso «il bacio gay più giovane della storia degli Stati Uniti» 61. Quindi, il canale ABC Family di proprietà di Disney ha trasmesso il più giovane bacio gay nella storia della televisione tra due ragazzi che erano a malapena adolescenti! La mafia omosessuale non si fermerà finché tutti gli show televisivi, i film e i libri di fiabe per bambini non includeranno personaggi gay o bisessuali (o transgender, ecc...) come parti regolari delle trame.

the fosters - peter paige
Sopra: il famoso bacio gay nella serie TV The Fosters
(stagione 5, episodio 3). A lato, il produttore Peter Paige.

 

Altri personaggi gay venduti ai bambini

 

Nel film Batman & Robin (1997), il regista Joel Schumacher (che è gay) ha inserito allusioni omosessuali nella trama. George Clooney, che ha interpretato Batman, ha dichiarato alla presentatrice dell'emittente ABC Barbara Walters che nel film ha interpretato un Batman «gay» 62.
 

«Indossavo una tuta di lattice e avevo capezzoli in gomma. Avrei potuto interpretare un Batman eterosessuale, ma ho fatto sì che sembrasse gay» 63.

 

batman gay - joel schumacher

Sopra: il Batman gay interpretato da Clooney; a lato, il regista Joel Schumacher.

 

Clooney ha inoltre affermato: «Joel Schumacher mi ha detto che non avremmo mai più fatto un altro film su Batman perché Batman è gay» 64. Quando a Chris O'Donnell, che interpretava Robin nel film, è stato chiesto cosa ne pensasse delle insinuazione gay, ha risposto: «Non ho dato molto credito alla polemica, ma tornando indietro e riguardando con attenzione alcune delle immagini, le ho trovate alquanto insolite» 65.
 

robin - o'donnel
Sopra: l'attore Chris O'Donnell nei panni di Robin. 

  • Qualche anno dopo, la DC Comics (i creatori di Batman e di altri supereroi) rivelò che il personaggio Green Lantern è gay 66.

lanterna verde - gay
Sopra: il supereroe Lanterna Verde in un appassionato bacio gay.

  • Poco dopo, la DC Comics ha descritto in un fumetto Catwoman come una supereroina bisessuale 67.

catwoman bisessuale
Sopra: Selina Kyle, alias Catwoman, rivela la sua bisessualità.

  • Quando è stato annunciato un film d'azione basato sul cartone animato degli anni '80 Jem and the Holograms, è stato anche rivelato che due delle protagoniste sarebbero state lesbiche 68.

jem and the holograms lesbiche
Sopra: Kimber e Stormer, le due componenti lesbiche di Jem and the Holograms.

 

L'agenda dell'omosessualizzazione dei bambini per mezzo del mondo dello spettacolo mostra che la propaganda prosegue.

 

Gli spot pubblicitari con gay
 

Nell'autunno del 2015, la Campbell's Soup Company ha pubblicato un annuncio pubblicitario con due «papà» che danno da mangiare «al loro figlio» (anche se due uomini non possono avere un figlio, un discorso che ai nostri giorni viene considerato da molte persone una forma di odio). La compagnia ha dichiarato di voler mostrare il mix eterogeneo delle famiglie americane, un «grande» nuovo spot che i media più progressisti di tutto il mondo hanno adorato ed elogiato perché «abbraccia le famiglie non tradizionali».

 

campbell's soup gay

Sopra: un'inquadratura della pubblicità pro-gay della Campbell's Soup Company.

 

L'Huffington Post ha affermato che questa pubblicità «will melt your heart» scioglierà il vostro cuore») 69. Questa zuppa mi fa venire voglia di vomitare e non mangerò più i prodotti della Campbell. Altre società stanno lentamente diffondendo immagini di coppie omosessuali nelle loro pubblicità. IKEA, Tylenol, Amazon, Honey Maid, Coca-Cola, Chevrolet, Starbucks, Target, General Mills, Tide Detergent e molti altri hanno prodotto pubblicità a tema LGBT.

 

Ogni volta che un'altra azienda salta sul carrozzone LGBT ed espone uno di questi annunci mostrando due tizi che danno da mangiare ad un bambino o mostrano altri scenari altrettanto sconvolgenti e innaturali, fa sempre notizia e riempie i feed di tutti i social di quanto tutto ciò sia bello. E intanto queste aziende ricevono un sacco di premi e riconoscimenti da parte dei media più liberal e dalla sinistra radicale 70.

 

L'agenda transgender

 

La California è stato il primo Stato in America ad approvare una legge che consentisse agli uomini di usare il bagno delle donne se si «sentono» come se fossero donne o si «autoidentificassero» in una di loro 71. Non è uno scherzo. Se un uomo ha un disturbo d'identità di genere e «sente» di essere una donna, può letteralmente usare i bagni delle donne e gli spogliatoi femminili nelle scuole pubbliche o in altri luoghi.

 

Nonostante abbiano gli organi genitali di un uomo (oltre al DNA maschile e ad un cromosoma X e Y) e siano totalmente in grado di utilizzare un bagno per uomini, ora i transgender sono legalmente autorizzati ad usare qualsiasi bagno, e così anche le donne. La questione del bagno transgender si è estesa rapidamente dalla California ad altri Stati. Una donna del Michigan ha revocato l'iscrizione alla palestra di Planet Fitness dopo essersi lamentata perché un uomo stava usando lo spogliatoio femminile.

 

bagno per tutti

 

Essa era inorridita nel vedere un uomo nello spogliatoio mentre stava cambiandosi, e dopo aver riferito che lo credeva un pervertito, la palestra ha cancellato la sua iscrizione affermando che era fondamentalmente una bigotta 72. È assurdo permettere ad una persona dotata di genitali maschili e il cui certificato di nascita dice che si tratta di un maschio e che ha tutto gli altri componenti fisici di un maschio, di utilizzare il bagno o lo spogliatoio delle donne.

 

Una simile pratica espone le donne al pericolo di essere vittima di guardoni e stupratori perché ora ogni uomo può entrare nel bagno delle donne e affermare semplicemente che il suo sesso è «femminile». Sarebbe come se qualcuno che fosse nato europeo, cinese o nero affermasse di avere un «disturbo dell'identità razziale» e negasse la sua costituzione genetica e fisica affermando di appartenere ad un'altra razza 73.

  • Al transgenderismo è stato dato un grande risalto nel corso dei Golden Globe Awards 2015, quando la serie originale di Amazon.com Transparent ha vinto i premi per le migliori serie TV e il miglior attore. Nella serie, Jeffrey Tambor interpreta la parte di un professore universitario in pensione che ha deciso di iniziare a vivere da donna gli anni dell'anzianità. L'avvenimento è stato salutato dai media mainstream come «un evento storico» e uno spettacolo fantastico che tutti dovrebbero vedere 74.

transparent - transgender
Sopra: Jeffrey Tambor (al centro della foto) nella parte di un trangender

  • L'ex triatleta olimpionico Bruce Jenner, il patrigno di Kim Kardashian (moglie del rapper Kanye West), nel 2015 ha rivelato la sua decisione di iniziare a vivere come se fosse una donna sconvolgendo il mondo, tanto che all'inizio molte persone pensavano che si trattasse di uno scherzo, ma ben presto si resero conto che era vero 75. A causa del suo status elevato di membro dell'«America's Royal Family», Bruce Jenner è stato immediatamente definito un eroe e un modello da imitare, e ha ricevuto premi di ogni genere 76. Quando «Caitlyn» (così ora si fa chiamare) ha rivelato la sua nuova personalità sulla copertina di Vanity Fair nel giugno del 2015, è stata una delle storie più diffuse da tutte le principali reti di notizie, e milioni di persone hanno scritto sui social per proclamare che questo nonno di sessantacinque anni in abiti femminili era «sexy» e una «dea», e chiunque fosse stato in disaccordo veniva definito «transfobico» 77. Inoltre, «Caitlyn» Jenner ha battuto un record mondiale ottenendo il maggior numero di follower su Twitter in un solo giorno, con oltre un milione di persone che hanno seguito il suo nuovo account Twitter entro poche ore dall'annuncio 78.

bruce jenner caitlyn

Sopra: Bruce Jenner prima e dopo il cambiamento.

  • Un'abbonata lesbica al canale via cavo MSNBC ha quindi chiesto alla Federal Communications Commission (FCC) di multare certe emittenti se qualcuno alla televisione si riferisce ad una persona transgender con il nome «sbagliato», considerandola «una forma di discriminazione» 79. Ad Hollywood, il transgenderismo viene promosso come una nuova tendenza alla moda, e le persone «trans» vengono ossequiate per aver raggiunto il prossimo passo dell'evoluzione umana e della libertà.

  • La popstar Miley Cyrus ha rivelato di essere bisessuale e «gender fluid» o «gender nonconforming», il che significa che a volte si sente come un maschio e a volte come una femmina 80. L'ex star della Disney ha inoltre promosso la cocaina, l'ecstasy e altre droghe presso i suoi fans adolescenti 81, ed ha ricevuto il sostegno di tutti i maggiori media mainstream del mondo durante la sua ascesa alla celebrità.

miley cyrus bacia katy perry

Sopra: durante un concerto, Miley Cyrus ha baciato sulla bocca Katy Perry. In seguito, la Cyrus ha affermato che il brano della Perry I Kissed A Girl si riferisce proprio a lei.


miley cyrus androgina

Sopra: Miley Cyrus in concerto in versione androgina con seno e pene in plastica (proprio come il Baphomet degli occultisti). Un altro burattino degli Illuminati...

  • Al transgender Laverne Cox è stato assegnato un posto in prima fila ai BET Awards 2015 ed è stata anche presentata come una «lei». E anche apparso sulla copertina della rivista Time nel giugno del 2014 con il titolo «The Transgender Tipping Point» («Il punto di svolta transgender) 82. Google ha rimosso ogni riferimento al nome di nascita di «Laverne», e alla voce di Wikipedia (in inglese) non si fa menzione nemmeno una volta del suo vero nome di nascita (Roderick), almeno nel momento in cui sto scrivendo. Anche se Laverne ha cambiato legalmente il suo nome, la sua biografia su Wikipedia dovrebbe includere, in nome dell'accuratezza storica, dell'equità e dell'onestà, qual era il suo vero nome di nascita.

laverne cox

Sopra: il transgender Laverne Cox.

 

Questo tipo di censura orwelliana consente a coloro che hanno la «giusta autorità» di determinare quali «fatti» hanno il diritto di apparire su Internet. Oggi, l'idea di unire i generi viene promossa presso i bambini più piccoli. Un numero crescente di aziende stanno producendo ciò che esse definiscono un abbigliamento per bambini «di genere neutro», che consiste in t-shirt rosa con sopra stampate motociclette e autocarri della spazzatura, e abiti ricamati con immagini di dinosauri (vedi foto sotto) 83.

 

gender neutro

 

Il quotidiano liberal Huffington Post ha definito queste linee di abbigliamento «brillanti» poiché «si muovono per combattere le norme di genere che sembrano così pervasive nelle opzioni dei guardaroba per bambini» 84.

  • L'attore Ryan Reynolds e la moglie Blake Lively hanno chiamato la loro figlia «James», e in seguito Reynolds ha detto in un'intervista che spera che essa abbia una «vita normale» 85.

Sopra: Ryan Reynolds e la Blake Lively e la figlia «James» (in braccio al padre).

  • La sorella di Hillary Duff, un'attrice meno conosciuta di nome Haylie Duff, ha chiamato sua figlia «Ryan», una mossa acclamata perché sfida le convenzioni di genere 86.

haylie duff - ryan

Sopra: Haylie Duff e la figlia «Ryan».

  • Brad Pitt e Angelina Jolie hanno cresciuto la loro figlia Shiloh come se fosse un maschio e lo chiamano «John» da quando aveva tre anni e mezzo 87.

angelina jolie - shiloh john

Sopra: Angelina Jolie e la figlia «John».

  • Il sedicenne Jaden Smith, figlio dell'attore Will Smith, è stato fotografato in diverse occasioni, compreso il suo ballo di fine anno, mentre indossava una gonna, e la guerra sulla «normalizzazione» condotta da Hollywood diventa sempre più strana giorno dopo giorno 88.

jaden smith

Sopra: un paio di scatti di Jaden Smith con la sottana.

 

Nella messa in atto dell'agenda transgender abbiamo anche visto uno spiccato atteggiamento del genere «due pesi e due misure» in termini di comportamento. Ad esempio, un reporter transgender di nome «Zoey» Tur (nato Robert Tur), che lavora per il tabloid televisivo Inside Edition, ha letteralmente preso per il collo un conservatore durante una trasmissione su HLN, la rete sorella della CNN, e ha minacciato di mandarlo all'ospedale per aver affermato che Bruce Jenner è biologicamente un maschio, nel corso di una discussione sull'opportunità o meno di premiare Bruce «Caitlyn» Jenner con un ESPY Award per il «coraggio» dimostrato, dopo che questi aveva annunciato sul canale ESPN di voler vivere da donna 89.


zoey tur
Sopra: il reporter transgender «Zoey» Tur.

 

Dopo l'intervista, «Zoey» ha affermato che voleva «calmare» il suo collega, Ben Shapiro, editore di Beitbart.com. Se non lo sapete, «curb stomping», il termine usato dalla stampa, significa che «Zoey» voleva far sputare i denti a Shapiro dopo aver sbattuto la sua faccia su un cordolo della strada 90.

 

Alla superstar di arti marziali (UFC) Ronda Rousey è stato chiesto se pensava che fosse giusto permettere ad un transgender «donna», di nome Fallon Fox, che è nato uomo e che successivamente ha «cambiato sesso», di competere come donna. Ecco ciò che ha dichiarato la Rousey:

 

«Può imbottirsi di ormoni o tagliarsi il pene, ma la sua struttura ossea rimarrà sempre quella di un uomo. È un vantaggio. Non penso sia giusto. E se diventasse una campionessa transgender di arti marziali? È una situazione sociale molto complicata» 91.

 

ronda rousey - fallon fox

Sopra: a sinistra, Ronda Rousey; a destra, Fallon Fox.

 

Ronda è stata immediatamente definita «transfoba», «transmisogina» e «bigotta» dai paladini della giustizia sociale che vigilano su Internet 92. Questo è solo un esempio di quanto la politica transgender sia giunta al limite della follia. Quando un individuo che è fisicamente e biologicamente maschio, è nato con un pene, possiede un cromosoma X e Y, e ha la struttura muscolare e ossea di un uomo, ma si «sente» come se fosse una donna, una gran parte della società ora chiede che quella persona sia ammessa a gareggiare in competizioni sportive, scolastiche, professionali o olimpiche come se fosse una donna!

 

America: una moderna Sodoma e Gomorra
 

Come disse eloquentemente il predicatore Billy Graham (1918-2018), «l'America odierna è malvagia come Sodoma e Gomorra»; e presto sarà probabilmente illegale citare la Sacra Scrittura in termini di opinioni sull'omosessualità 93. Nel Libro del Levitico (Lv 20, 13) si legge:
 

«Se uno ha rapporti con un uomo come con una donna, tutti e due hanno commesso un abominio; dovranno essere messi a morte: il loro sangue ricadrà su di loro».

 

Nel Nuovo Testamento San Paolo, l'Apostolo delle genti, ripete lo stesso concetto nella Lettera ai Romani (Rm 1, 27-32):

 

conchita «Similmente anche i maschi, lasciando il rapporto naturale con la femmina, si sono accesi di desiderio gli uni per gli altri, commettendo atti ignominiosi maschi con maschi, ricevendo così in se stessi la retribuzione dovuta al loro traviamento. E poiché non ritennero di dover conoscere Dio adeguatamente, Dio li ha abbandonati alla loro intelligenza depravata ed essi hanno commesso azioni indegne: sono colmi di ogni ingiustizia, di malvagità, di cupidigia, di malizia; pieni d'invidia, di omicidio, di lite, di frode, di malignità; diffamatori, maldicenti, nemici di Dio, arroganti, superbi, presuntuosi, ingegnosi nel male, ribelli ai genitori, insensati, sleali, senza cuore, senza misericordia. E, pur conoscendo il giudizio di Dio, che cioè gli autori di tali cose meritano la morte, non solo le commettono, ma anche approvano chi le fa».


 Non sto dicendo che si deve andare per le strade ad ammazzare gli omosessuali (la legge del Nuovo Testamento ha abolito la legge di Mosé che prevedeva per gli omosessuali la lapidazione). Quello che sto dicendo è che questi versetti mostrano quanto la società sia cambiata nel corso degli anni: prima l'omosessualità era evitata e condannata, mentre oggi viene celebrata come qualcosa di speciale e un passo evolutivo dell'umanità.

 

La cosa più interessante della mafia gay e di coloro che portano avanti l'agenda LGBT è che da una parte essi pretendono che nessuno possa giudicarli, e che tutti i punti di vista e gli stili di vita dovrebbero essere accettati, ma allo stesso tempo, però, essi attaccano i conservatori e i cristiani che non amano la cultura gay.

 

Sopra: 8 marzo 2019; la senatrice PD Monica Cirinnà, il cui nome è legato alla legge sulle unioni civili (il cosiddetto «matrimonio» gay) offre con un cartello una dimostrazione pratica del rispetto che prova per il pluralismo e per la diversità di opinioni...

 

...E a proposito di opinioni. E scritto su un cartello esposto durante una manifestazione LGBT: «Rispettare le opinioni». Naturalmente, vanno rispettate solo le loro. Chi la pensa in modo diverso viene subito bollato come «omofobo», «fascista», «bigotto», «sfigato», ecc...

 

Quindi, mentre si sostiene che le persone non dovrebbero giudicare gli omosessuali, molti gay finiscono per giudicare quelli che hanno opinioni diverse dalle loro su questioni come il matrimonio gay o l'insegnamento della teoria del gender ai bambini delle scuole elementari, i quali avrebbero il «diritto» ad sentirsi bisessuali, maschio o femmina, o qualsiasi altra cosa desiderino 94.

 

Problemi come l'aumento esponenziale dello stupro omosessuale nelle forze armate (soprattutto da quando il presidente Obama ha revocato il divieto per i gay di essere arruolati 95) vengono sistematicamente taciuti. E anche quando vengono sollevati, la maggior parte dei liberal dice che si tratta di un'osservazione odiosa e ingiusta, anche quando l'espressione di questo disaccordo avviene in maniera rispettosa.

 

L'opposizione cristiana all'agenda LGBT è solo uno dei motivi per cui chi non è d'accordo con l'agenda gay verrà escluso dal Nuovo Ordine Mondiale. Nel frattempo, i padroni di Hollywood e di Washington DC hanno ricevuto un pass gratuito per poter perseguitare, odiare e praticamente richiedere lo sterminio dei cristiani e di chiunque altro si opponga alla mafia omosessuale.

 

chiesa pro gay

Sopra: purtroppo non tutti i cristiani si oppongono all'ideologia omosessualista. In tanti, anche ai vertici della gerarchia ecclesiastica, spingono per accogliere tale forma di pensiero. In fotografia, la chiesa di San Pietro Apostolo a Montreal, in Canada, con drappi arcobaleno per festeggiare una dieci giorni dedicata all'accettazione dell'omosessualità da parte della Chiesa cattolica.

 

Cosa c'è di sbagliato nel termine «matrimonio gay»?

 

Un'ultima nota sul matrimonio gay. Un addio al celibato è una festa per uomini. Una festa d'addio al nubilato è una festa per donne. Sono due termini diversi perché descrivono due cose diverse, ma in qualche modo simili. Un camion Ford è un camion Ford e un camion Chevy è un camion Chevy. Esistono due nomi diversi per due diversi tipi di camion. Sono entrambi camion, ma tra loro sono diversi.

 

La parola «matrimonio» è un termine che definisce la relazione legale che impegna un uomo e una donna. Un'unione civile o una partnership è una relazione tra due persone dello stesso sesso. Sono entrambi rapporti, proprio come un camion Chevy e un camion Ford sono entrambi camion, ma sono assai diversi tra loro. Quindi, ai gay e ai progressisti non dovrebbe essere permesso di cambiare per i loro scopi politici la definizione di un termine che è stato usato per migliaia di anni per descrivere una cosa ben specifica.

 

gay marriage

 

Personalmente credo all'uguaglianza dei diritti, ma le cose diverse hanno termini diversi per descriverle, perché sono diverse. Quale sarà il prossimo passo? Qualcuno potrà sposare il proprio iPhone perché si impegna ad utilizzare per sempre i prodotti della Apple? Un matrimonio non è tra un uomo e un iPhone, e non è tra un uomo e un altro uomo, o tra due donne. Le relazioni gay sono un tipo diverso di relazione e dovrebbe continuare ad avere un termine diverso da «matrimonio» per descriverle.

 

E a proposito, il termine «omofobo», che viene sempre utilizzato contro chi non concorda con l'agenda gay, è solo una parola d'ordine orwelliana per demonizzare chiunque non sia d'accordo con il matrimonio gay. Non siamo affatto «spaventati» da lesbiche, gay, bisessuali o transgender. Non siamo d'accordo con alcuni dei loro programmi e attività. E come ho detto prima, se sostieni il matrimonio gay, allora devi, in linea di principio, sostenere anche l'incesto, e non disapprovare il matrimonio tra un fratello e una sorella, o un padre e una figlia, o tra due fratelli, o un matrimonio poligamico incestuoso tra un uomo e le sue sorelle.

 

matrimonio tra tre lesbiche

Sopra: «matrimonio» tra tre lesbiche.

 

Un'attivista gay ha ammesso il piano per sradicare totalmente il matrimonio

 

Masha Gessen, un'attivista e autrice LGTB, è stata molto sincera a proposito del vero obiettivo perseguito dalla comunità gay a riguardo dell'istituzione del matrimonio tradizionale. Durante un discorso tenuto nel 2012 nel corso del Sydney Writers Festival, la Gessen ha ammesso:
 

«Il matrimonio gay è una bugia. Il vero obiettivo è di eliminare il matrimonio tradizionale e le relazioni monogame in un solo colpo. Combattere per il matrimonio gay implica generalmente il mentire su ciò che faremo del matrimonio una volta giunti al traguardo. Si tratta di un'enorme sciocchezza, e l'istituzione del matrimonio non dovrebbe esistere» 96.

 

masha gessen
Sopra: l'attivista LGBT Masha Gessen.

 

Il pubblico ha applaudito con entusiasmo. Essa ha inoltre affermato che i figli non dovrebbero crescere insieme ai loro genitori o in famiglia, ma che invece dovrebbero appartenere alla comunità nel suo insieme.
 

 «Non vedo perché i loro figli non possano avere legalmente cinque genitori, non vedo la ragione per cui dovremmo scegliere due tra quei genitori e renderli una coppia legale» 97.

 

Ciò è perfettamente in linea con l'affermazione di Hillary Clinton: «Ci vuole un villaggio per crescere un figlio», non solo i genitori e la famiglia. Anche la MSNBC crede che i figli non appartengano ai loro genitori, ma all'intera comunità 98. Stiamo vedendo sempre più persone coinvolte in relazioni bizzarre che chiedono di essere identificate come matrimoni.

 

Ad esempio, un uomo della Pennsylvania ha sposato legalmente il suo figliastro nel maggio del 2015 dopo aver convinto la corte ad annullare il decreto di adozione 99. Solo pochi mesi prima, un gruppo di tre omosessuali si è sposato in quello che hanno definito con orgoglio «il primo matrimonio sessuale a tre del mondo» 100.

 

Ora le persone vogliono sposare un robot, e molte aziende stanno costruendo bambole sessuali dotate di un'intelligenza artificiale, e ci sono già molti individui che stanno pianificando di avere rapporti reali con questi automi 101. Crescere i figli in questa situazione sta diventando sempre più normale, il che è un altro problema da incubo.

 

sexy doll

Sopra: le nuove frontiere del sesso dalla Cina: le sexy doll.

 

Evitare una cura per l'omosessualità

 

Probabilmente ora potrebbe essere disponibile una cura per l'omosessualità, ma è troppo politicamente scorretto dire che si tratta un disturbo mentale o di un difetto congenito, per non parlare delle risorse finanziarie e mediche sufficienti per cercare una cura 102. Ovviamente, negli omosessuali c'è un malfunzionamento dei meccanismi psicologi che regolano l'attrazione sessuale, che sono stati progettati affinché l'uomo e la donna si sentano attratti l'uno dall'altra ai fini della procreazione.

 

Gli organi sessuali maschili e femminili si adattano perfettamente durante il rapporto sessuale, così come sono stati progettati, e ogni sesso ha comportamenti e doveri specifici che, quando coordinati tra loro, formano un rapporto armonioso che può essere osservato in ogni creatura sulla terra, dai piccoli insetti agli elefanti. Gli istinti e le pulsioni biologiche naturali possono essere deviati da un ambiente corrotto o da un indottrinamento contenente informazioni errate.

 

joseph nicolosi

Sopra: il Dr. Joseph Nicolosi (1947-2017), lo psicologo clinico statunitense, co-fondatore della National Association for Research and Therapy of Homosexuality (NARTH), noto per essere stato uno dei principali fautori delle cosiddette «terapie riparative» dell'omosessualità, e per questo divenuto il nemico numero uno del movimento LGBT internazionale.

 

Proprio come un bambino piccolo potrebbe facilmente essere portato a credere che bere piccole quantità di liquido antigelo sia salutare, così oggi i bambini sono sottoposti ad un lavaggio del cervello secondo cui è perfettamente normale impegnarsi in atti sessuali con chiunque, indipendentemente dal sesso, dall'età, o da quanto tempo si conosce l'altra persona 103. È abbastanza evidente che gli Illuminati stanno indottrinando i bambini a diventare bisessuali.


Negli ultimi anni, MTV, un tempo un canale musicale, si è trasformato in uno strumento propagandistico LGBT che attacca costantemente la «società malvagia, eterosessuale e bianca dominata da un governo opprimente» 104. Una volta, il comico Adam Carolla ha immaginato come gli adolescenti probabilmente si comporterebbero in un non lontano futuro, una volta che questo piano fosse realizzato. «Non ti piace succhiare il ç@%&? Cosa c'è che non va in te»?, ha detto sarcasticamente. Gli Illuminati vogliono che le ragazze giochino tra loro toccandosi i genitali come se non fosse diverso dal farsi le trecce vicendevolmente, e vogliono che i ragazzi facciano altrettanto.

 

mtv gay

 

E vogliono che tutti pubblichino on line con orgoglio i loro selfie nudi  e abbiano le foto di tutti i loro amici senza vestiti disponibili sulle loro pagine dei social media come se non fosse diverso dal pubblicare le foto di dove sono andati in vacanza 105. TMZ, il famoso gossip girl gestito dall'omosessuale Harvey Levin, ha pubblicato una storia rivelatrice sulla trasformazione di Bruce Jenner in una «donna» che contraddiceva in buona parte ciò che la comunità gay e i media più progressisti avevano raccontato per anni. Nell'articolo era scritto:
 

«Diversi medici di spicco in questo settore ci dicono che spesso gli ormoni cambiano le preferenze sessuali [...]. Un leader della comunità transgender ha detto a TMZ [...] che su trecento transessuali in vari Paesi, un terzo di essi ha mantenuto il proprio rapporto sessuale preferenziale, un terzo si identifica come bisessuale, e un terzo ha cambiato le proprie preferenze sessuali» 106.

 

tmz logo

 

Il National Center for Biotechnology Information ha confermato queste cifre riguardanti il cambiamento dell'orientamento sessuale 107. Quindi, se è stato dimostrato che la terapia ormonale è in grado di modificare le preferenze sessuali delle persone in oltre il 30% dei casi, perché quest'area della scienza non viene esplorata per aiutare gli omosessuali che desiderano correggere il disordine nell'attrazione sessuale? 108.

 

La risposta è che gli Illuminati e la mafia dei medici vogliono che il maggior numero possibile di persone abbia un atteggiamento negativo a questo riguardo, e trasformare la società in una grande orgia bisessuale di edonisti diretti all'inferno.

 

the illuminati in hollywood

Questo articolo è stato tratto da The Illuminati in Hollywood, un'opera di Mark Dice di cui consigliamo caldamente la lettura  a chi desidera approfondire (e chi conosce la lingua inglese) le tematiche da noi trattate.

 


san giuseppe

 


banner centro culturale san giorgio

 

Note

 

1 Estratto (pagg. 85-123) dall'originale inglese The Illuminati in Hollywood (The Resistence Manifesto, San Diego 2016), a cura di Paolo Baroni.

2 Cfr. S. Berry, «Black Pastors Coalition Leader: "Obama's Comparison of Civil Rights and Gay Marriage Struggles a Disgrace to the Black Community» («Il paragone di Obama tra la battaglia per i diritti civili e il matrimonio gay è un disonore per la comunità nera»), del 10 marzo 2015

https://www.breitbart.com/politics/2015/03/10/black-pastors-coalition-leader-obamas-comparison-of-civil-rights-and-gay-marriage-struggles-a-disgrace-to-the-black-community/

3 Cfr. «Billy Crystal Says Some TV Gay Sex Scenes Too Graphic» («Billy Crystal dice che alcune scene gay alla TV sono troppo esplicite»), in USA Today, del 19 gennaio 2015.

https://eu.usatoday.com/story/life/tv/2015/01/19/billy-crystal-says-some-tv-gay-sex-scenes-too-graphic/22013059/

4 Cfr. L. Goldberg, «Billy Crystal Clarifies Sex on TV Remarks» («Billy Crystal chiarisce i suoi commenti sul sesso alla TV»), in The Hollywood Reporter, del 19 gennaio 2015.

https://www.hollywoodreporter.com/live-feed/billy-crystal-clarifies-sex-tv-764719

5 Cfr. «Mozilla CEO Resignation Raises Free-Speech Issues» («Le dimissioni dell'amministratore delegato di Mozilla riapre il dibattito sulla libertà di espressione»), in USA Today, del 4 aprile 2014.

https://eu.usatoday.com/story/news/nation/2014/04/04/mozilla-ceo-resignation-free-speech/7328759/

6 Cfr. P. Bremmer, «Esquire's Pierce Asks: Why Doesn't NBA Punish Owners Who Oppose Gay Marriage»? («Esquire's Pierce si chiede: perché non vengono puniti i proprietari delle squadre NBA che si oppongono al matrimonio gay»?), in Newsbusters, del 30 aprile 2014.

https://www.newsbusters.org/blogs/nb/paul-bremmer/2014/04/30/esquires-pierce-asks-why-doesnt-nba-punish-owners-who-oppose-gay

7 Cfr. L. Respers, «Benham Brothers Lose HGTV Show After "Anti-Gay" Remarks» («I fratelli Benham perdono il programma HGTV dopo aver fatto commenti "anti-gay"»), CNN, 9 maggio 2014.

http://edition.cnn.com/2014/05/08/showbiz/tv/benham-brothers-hgtv/index.html

8 Cfr. A.J. Marechal, «"Duck Dynasty": Phil Robertson Suspended Indefinitely Following Anti-Gay Remarks» («"Duck Dynasty": Phil Robertson sospeso a tempo indefinito in seguito ai suoi commenti anti-gay»), in Variety, del 18 dicembre 2013.

https://variety.com/2013/tv/news/duck-dynasty-ae-suspends-phil-robertson-following-gay-remarks-1200974473/

9 Cfr. D. Kaplan, «"Duck Dynasty" Suspension Lifted! A&E to Resume Filming Despite Controversy Over Phil Robertson's Remarks on Homosexuality» («La sospensione di "Duck Dynasty" è stata annullata! A&E riprende a filmare nonostante le controversie riguardanti le affermazioni di Phil Robertson sull'omosessualità»), in New York Daily News, del 28 dicembre 2013.

10 Cfr. L. Peitzsnan, «Luke Grimes Left "True Blood" Because He Refused To Play Gay» («Luke Grimes ha lasciato "True Blood" perché si è rifiutato di interpretare un ruolo gay»), in BuzzFeed, del 25 giugno 2015.

https://www.buzzfeed.com/louispeitzman/luke-grimes-left-true-blood-because-he-refused-to-play-gay

11 Cfr. K. Ramisetti, «"True Blood" Star Nelsan Ellis on Luke Grimes Quitting Show Because He Didn't Want to Play Gay: "I'm over him"» («L'attore di "True Blood" Nelsan Ellis parlando del fatto che Luke Grimies ha lasciato la serie perché non voleva girare scene gay ha detto: "Ho chiuso con lui"»), in New York Daily News, del 24 luglio 2014.

12 Cfr. P. K. Day, «Jonah Hill Apologizes on "The Tonight Show" for Homophobic Outburst» («Jonah by Hill si scusa durante "The Tonight Show" per lo sfogo omofobico»), in The Los Angeles Times, del 4 giugno 2014.

13 Cfr. L. Stampler, «Jonah Hill Apologizes for Homophobic Slur on Paparazzi» («Jonah Hill chiede scusa per l'insulto omofobico al paparazzo»), in Time, del 3 giugno 2014.

http://time.com/2818858/jonah-hill-homophobic-apology/

14 Cfr. J. Weinstein, «Adam Carolla Stands By Claim That Gay Mafia Stifles Speech In Hollywood» («Adam Carolla afferma senza timore che la mafia gay reprime la libertà di parola ad Hollywood»), in Daily Caller, del 29 maggio 2014.

https://dailycaller.com/2014/05/29/adam-carolla-stands-by-claim-that-gay-mafia-stifles-speech-in-hollywood/

15 Cfr. M. McDermott, «Azealia Banks Compares Gay Community to the KKK» («Azalia Banks paragona la comunità gay al KKK»), in USA Today, del 29 settembre 2015.

https://eu.usatoday.com/story/life/people/2015/09/29/azealia-banks-tweet-gay-community-lgbt/73020120/

16 Cfr. E. Garcia, «Gay Man Files $70M Suit Against Bible Publishers Over "Homosexual' Verses"» («Un omosessuale ha chiesto un rimborso di 70 milioni di dollari per danni agli editori della Bibbia a causa dei versetti sugli invertiti»), in Christian Post, del 10 luglio 2008.

https://www.christianpost.com/news/gay-man-files-70m-suit-against-bible-publishers-over-homosexual-verses.html

17 Cfr. C. Jackson, «Man Filed $70M Lawsuit Against Bible Publishers Over "Homosexual' Verses"» («Un uomo ha chiesto danni per 70 milioni di dollari agli editori della Bibbia per i "versetti sull'omosessualità"»), in Liberty Voice, dell'11 luglio 2015.

18 Cfr. «Bakery Ordered to Pay $135,000 for Denying Wedding Cake to Lesbian Couple» («Una pasticceria costretta a pagare 135.000 dollari per essersi rifiutata di preparare una torta di matrimonio per una coppia lesbica»), KTLA, 4 luglio 2015.

https://www.lifesitenews.com/news/appeals-court-orders-christians-to-pay-lesbians-135000-for-refusing-to-bake

19 Cfr. K. Klukowski, «New Mexico Court: Christian Photographer Cannot Refuse Gay-Marriage Ceremony» («La Corte del New Mexico: una fotografa cristiana non può rifiutarsi di fare un servizio durante la cerimonia di un matrimonio gay»), in Breitbart, del 22 agosto 2013.

https://www.breitbart.com/politics/2013/08/22/new-mexico-court-christian-photographer-cannot-refuse-gay-marriage-ceremony-next-stop-u-s-supreme-court/

20 Cfr. A. Maule, «Yelp Reviewers Sound Off on Memories Pizza's Religious Freedom Views» («I recensori su Yelp si scagliano contro le opinioni religiose del Memories Pizza»), MSNBC, 4 aprile 2015.

http://www.msnbc.com/msnbc/yelp-reviewers-lash-out-memories-pizza

21 Conferenza-stampa di Jay Carney, del 29 aprile 2013.

22 Cfr. C. J. Carter-R. Ellis, «Obama Congratulates Michael Sam, First Openly Gay Player Drafted by NFL» («Obama si è congratulato con Michael Sam, il primo giocatore apertamente gay arruolato dalla della National Football League»), CNN, 11 maggio 2014.

https://edition.cnn.com/2014/05/10/us/football-michael-sam/index.html

23 Cfr. M. Fleeman, «Isaiah Washington Meets with Gay Leaders Over Slur» («Isaiah Washington si incontra con i leader gay insultati»), in People, del 22 gennaio 2007.

https://people.com/celebrity/isaiah-washington-meets-with-gay-leaders-over-slur/

24 Cfr. «Duck Commander Sponsor Were Cool With Phil's Anti-Gay Comments» («Lo sponsor prinicpale di Duck si è divertito per i commenti anti-gay di Phil»), TMZ, del 23 dicembre 2013.

https://www.tmz.com/2013/12/23/duck-dynasty-phil-robertson-sponsor-support-duck-commander-gay-realtree-outdoors/

25 Cfr. D. Browne, «Clive Davis Comes Out in New Memoir» («Clive Davis fa coming out nel suo New Memoir»), in Rolling Stone, del 19 febbraio 2013.

https://www.rollingstone.com/music/music-news/clive-davis-comes-out-in-new-memoir-248553/

26 Cfr. «Suge Knight Calls Dr. Dre Gay» («Suge Knight ha rivelato che Dr. Dre è gay»), The Howard Stern Show, 2012.

27 Cfr. J. Jasper, «Professor Griff Reveals What He Believes is Responsible for Hip Hop's Demise»! (Professor Griff rivela chi egli crede sia responsabile per la morte dell'hip hop»), DiaryofaHollywoodStreetking.corn Interview.

28 Ibid.

29 Cfr. M. Swift, «Gay Revolutionary», in Gay Community News, del 15 febbraio 1987.

30 Cfr. A. Crowley, The World's Tragedy («La tragedia del mondo»), New Falcon Publications, Tempe 1985), pag. xxv.

31 Cfr. M. Kirk-H. Madsen, After the Ball («Dopo il ballo»), Doubleday, New York 1989, pag. 361.

32 Cfr. A. Hess, «Go Ahead, Give David Letterman's Gig to Another White Guy»Andate avanti, date il lavoro di David Letterman ad un altro ragazzo bianco), in Slate, del 4 aprile 2014.

https://slate.com/human-interest/2014/04/david-lettermans-replacement-why-cbs-shouldn-t-pick-amy-poehler-amy-schumer-tig-notaro-or-eric-andre.html

33 Cfr. J. Escobedo Shepherd, «Q&A: Irish Musician Hozier on Gay Rights, Sexuality, & Good Hair» («Q&A: il musicista irlandese Hozier su diritti gay, sessualità e buona capigliatura»), in New York Magazine, dell'11 marzo 2014.

https://www.thecut.com/2014/03/qa-hozier-on-gay-rights-sex-good-hair.html

34 Cfr. A. Duke, «"X-Men" Director Bryan Singer Targeted in Teen Sex Abuse Lawsuit» («Il regista di "X-Men" Bryan Singer colpito da denuncia per molestie sessuali su minore»), CNN, 17 aprile 2014.

https://edition.cnn.com/2014/04/17/showbiz/bryan-singer-sex-lawsuit/index.html

35 Cfr. D. McNary «Bryan Singer's Accuser Drops Sexual Abuse Lawsuit» («Il querelante di Bryan Singer ritira la sua denuncia per abusi sessuali»), in Variety, del 27 agosto 2014.

36 Così il Presidente Nixon in una registrazione sul Watergate, nel 1971, durante una conversazione con John D. Ehrlichman e H. R. Haldeman, resa pubblica nel 1999 dai National Archives.

37 Cfr. S. Timmons, The Trouble with Harry Hay: Founder of the Modern Gay Movement» («Il trambusto con Harry Hay: fondatore del moderno movimento gay»), Alyson Publications, 1990, pag. 295.

38 Cfr. M. Bronski, «The Real Harry Hay» («Il vero Harry Hay»), in The Phoenix, del 7 luglio 2002.

39 Cfr. J. Lord, «When Nancy Met Harry: Nancy Pelosi Winks at Man-Boy Love» («Quando Nancy incontrò Harry: Nancy Pelosi strizzò l'occhio all'amore tra uomo e ragazzo»), in The American Spectator, del 5 ottobre 2006.

https://spectator.org/46366_when-nancy-met-harry/

40 Cfr. G. Schulte, «Charlie Rogers, Nebraska Woman, Found Guilty Of Faking Anti-Gay Hate Crime» («Charlie Rogers, una donna del Nebraska, è stata riconosciuta colpevole di falsi crimini anti-gay»), in Huffington Post, del 10 dicembre 2012.

41 Cfr. G. Schulte, «Police Say Lesbian's Attack Fake» («La polizia afferma che l'attacco alla lesbica è falso»), in Washington Times, del 21 agosto 2012.

https://www.washingtontimes.com/news/2012/aug/21/police-say-lesbians-attack-fake/

42 Cfr. K. Briquelet, «Lesbian Waitress in "Anti-Gay" Receipt Flap Fired» («Una cameriera con una ricevuta "anti-gay" è stata licenziata»), in New York Post, del 7 dicembre 2013.

https://nypost.com/2013/12/07/waitress-claiming-couple-didnt-tip-because-shes-gay-gets-fired/

43 Cfr. A. Newcomb, «Lesbian Couple Charged With Staging Hate Crime» («Una coppia di lesbiche accusata di aver inscenato un reato discriminatorio»), ABC News, 19 maggio 2012.

https://abcnews.go.com/blogs/headlines/2012/05/lesbian-couple-charged-with-staging-hate-crime/

44 Cfr. G. Florio, «Gay Man Pleads Guilty to False Report of Attack in Missoula» («Omosessuale riconosciuto colpevole di falso rapporto di aggressione a Missoula»), in Missoulian, dell'8 aprile 2012.

https://www.huffpost.com/entry/joseph-baken-montana-gay-man-false-attack-guilty_n_1756215

45 Cfr. «No Rally After Cops Say Attack Wasn't Hate Crime» («Niente corteo dopo che i poliziotti hanno dichiarato che non si è trattato di un reato discriminatorio»), in Bismarck Tribune, del 1º maggio 2007.

https://www.twincities.com/2007/05/01/no-rally-after-moorhead-cops-say-alleged-attack-wasnt-hate-crime/

46 Cfr. B. Leibowitz, «Hate Crime Claim by Gay College Student Was False, Say UNC Officials» («Il reato di odio di cui sarebbe stato vittima uno studente liceale è falso, affermano gli investigatori della polizia»), CBS News, 13 aprile 2011.

https://www.cbsnews.com/news/hate-crime-claim-by-gay-college-student-was-false-say-unc-officials/

47 Cfr. «Lesbian College Student "Faked Anti-Gay Notes Left in Her Room", That Sparked Rally Against Hate Crimes» («Una studente lesbica ha "scritto false lettere anti-gay lasciandole nella sua stanza, un fatto che doveva sfociare in un raduno contro i reati discriminanti»), in Daily Mail, del 3 luglio 2012.

https://www.dailymail.co.uk/news/article-2168204/Alexandra-Pennell-Lesbian-college-student-faked-anti-gay-messages-left-room-sparked-rally.html

48 Cfr. N. Hensley, «Tennessee Lesbian Couple Faked Hate Crime and Destroyed Own Home With Arson For Insurance Claim, Jury Rules» («Una coppia di lesbiche del Tennessee ha inscenato un crimine omofobo e ha distrutto la propria con l'intento di intascare un risarcimento dall'assicurazione, ecco il verdetto della giuria»), in Daily News, del 5 agosto 2015.

https://www.news.com.au/lifestyle/real-life/wtf/lesbian-couple-burns-down-own-house-in-fake-hate-crime/news-story/0e99057e543d57d4daa20b72a2f4385c

49 Cfr. D. Glaister, «Air Force Looked at Spray to Turn Enemy Gay» («L'aeronautica sta mettendo a punto una sostanza da irrorare che fa diventare il nemico gay» ), in The Guardian, del 13 giugno 2007.

https://www.theguardian.com/world/2007/jun/13/usa.danglaister

50 Cfr. «Sex-Specific Epigenetic Disruption and Behavioral Changes Following Low-Dose in Utero Bisphenol A Exposure». Studio condotto da M.L. Kundakovic, K. Gudsnuk, B. Franks, J. Madrid, R. L. Miller, F.P. Perera e F.A. Champagne. Il termine «dimorfo» indica la differenziazione del comportamento sessuale presente nell'uomo e nella donna.

51 Cfr. R. Goldman, «Here's a List of 58 Gender Options for Facebook Users» («Ecco una lista di cinquantotto opzioni di genere per gli utenti di Facebook»), ABC News, 13 febbraio 2014.

https://abcnews.go.com/blogs/headlines/2014/02/heres-a-list-of-58-gender-options-for-facebook-users/

52 Cfr. D. Ennis, «Facebook Responds to Criticism of "Real Name" Policy» («Facebook risponde alle critiche relative alla polemica della politica del "nome vero"»), in The Advocate, del 2 novembre 2015. The Advocate è una delle riviste più famose della comunità gay americana.

https://www.advocate.com/transgender/2015/11/01/facebook-responds-criticism-real-name-policy-real-change

53 Cfr. A. Holpuch, «Victory For Drag Queens as Facebook Apologizes For "Real-Name" Policy» («Vittoria per i travestiti giacché Facebook si è scusato con loro per la politica del «vero nome"»), in The Guardian, del 15 ottobre 2014.

54 Cfr. «Teacher School Sued Over Gay Fairy Tale» («Insegnante scolastico denunciato per una favola gay»), NPR, 27 aprile 2006.

https://www.npr.org/templates/story/story.php?storyId=5366521&t=1553797967536

55 Cfr. J. Suhr, «Gay Penguin Book Shakes Up Illinois School» («Il libro del pinguino gay provoca subbuglio in una scuola dell'Illinois»), Associated Press, 17 novembre 2006.

https://www.advocate.com/news/2006/11/18/gay-penguin-book-shakes-illinois-school

56 Cfr. J. Suhr, «Parents Want Gay Penguins Book Blocked» («I genitori chiedono che il libro dei pinguini gay venga bloccato»), in Washington Post, del 16 novembre 2006.

57 Cfr. «J.K. Rowling Reveals "Harry Potter" Character Dumbledore Is Gay» (J.K. Rowling rivela che il personaggio di Dumbledore in "harry Potter" è gay»), Fox News, 20 ottobre 2007.

58 Cfr. J. Robison, Proofs of a Conspiracy («Prove di una cospirazione»), Edimburgo 1797, pag. 111.

59 Cfr. K. J. Dell'Antonia, «Waiting for Disney's First Gay Teenager» («Aspettando dalla Disney il primo adolescente gay»), in New York Times, del 27 febbraio 2014.

60 Cfr. K. Jones, «ABC Family's "The Fosters" Airs Youngest-Ever Gay Kiss Between Two 13-Year-Old Boys» («Il canale ABC per la famiglia "The Fosters" ha trasmesso per la prima volta il bacio tra due ragazzi di tredici anni»), in Breitbart, del 4 marzo 2015.

61 https://twitter.com/ThePeterPaige/status/572573175336181761

62 Cfr. Barbara Walters Interview, ABC, 2006.

63 Ibid.

64 Cfr. S. Swart-B. Higgins, «Happy to Sign Off» («Felice di aver firmato»), in Variety, del 20 dicembre 2008.

65 Cfr. «Shadows of the Bat: The Cinematic Saga of the Dark Knight Part 6-Batman Unbound» («Le ombre del pipistrello: la saga cinematografica del cavaliere oscuro Parte 6-Batman sciolto), Warner Home Video, luglio 2005.

66 Cfr. «Original Green Lantern Comes Out as Gay in DC Comics» («Il personaggio Green Lantern della DC Comics ha rivelato di essere gay»), in Earth Two, CNN.

https://edition.cnn.com/2012/06/01/showbiz/green-lantern-gay-earth-two-rs/index.html

67 Cfr. J. Chasmar, «Catwoman Comes Out as Bisexual in New DC Comics» («Catwoman rivela di essere bisessuale in un nuovo fumetto della DC Comics»), in The Washington Times, del 1º marzo 2015.

https://edition.cnn.com/2015/02/26/entertainment/catwoman-bisexual-feat/index.html

68 Cfr. B. Andersen, «Jem Creative Team: "Kimber and Stormer Are Gay"» («Il team creativo delle Jem: "Kimber e Stormer sono lesbiche»), in The Advocate, del 24 febbraio 2015.

https://www.advocate.com/arts-entertainment/2015/02/24/jem-creative-team-kimber-and-stormer-are-gay

69 Cfr. C. M. Wong, «This Campbell's Soup Ad Featuring Gay Dads Will Melt Your Heart» («La pubblicità della Campbell's Soup che mostra due padri gay scioglierà il vostro cuore»), in Huffington Post, del 6 ottobre 2015.

https://www.huffpost.com/entry/campbells-soup-gay-dads_n_5613f2a7e4b0baa355ad6298

70 Cfr. L. Italie, «Gay-Themed Ads Are Becoming More Mainstream» («Le pubblicità con omosessuali diventano sempre più comuni»), in Huffington Post, del 6 marzo 2013.

71 Cfr. «California Law Allows Transgender Students to Pick Bathrooms, Sports Teams They Identify With» («Una legge californiana permette ai transgender di usare i bagni o di entrare nelle squadre sportive in cui si identificano»), CBS News, 12 agosto 2013.

https://www.cbsnews.com/news/california-law-allows-transgender-students-to-pick-bathrooms-sports-teams-they-identify-with/

72 Cfr. E. Gringberg, «Planet Fitness Revokes Woman's Membership After Transgender Complaint» («Una palestra ha revocato l'iscrizione ad una donna dopo che si era lamentata della presenza di un transgender»), CNN, 9 marzo 2015.

https://edition.cnn.com/2015/03/07/living/feat-planet-fitness-transgender-member/index.html

73 Cfr. S. McFadden, «Rachel Dolezal's Definition of "Transracial" Isn't Just Wrong, It's Destructive» («La definizione di "transrazziale" di Rachel Dolezal non è solo sbagliata, ma è anche distruttiva»), in The Guardian, del 16 giugno 2015.

https://www.theguardian.com/commentisfree/2015/jun/16/transracial-definition-destructive-rachel-dolezal-spokane-naacp

74 Cfr. J. Riley, «Amazon "Transparent" Make History at Golden Globes» («Trasparent" di Amazon fa la storia ai Golden Globes»), in Variety, dell'11 gennaio 2015.

https://variety.com/2015/tv/awards/amazon-transparent-make-history-at-golden-globes-1201400485/

75 Cfr. «Bruce Jenner: The Interview With Diane Sawyer on ABC» («Bruce Jenner: l'intervista a Diane Sawyer su ABC»), 20/20, 24 aprile 2015.

https://abcnews.go.com/2020/video/bruce-jenner-interview-diane-sawyer-woman-part-30572231

76 Cfr. J. W. Moyer, «Why Some Critics Don't Think Caitlyn Jenner Deserved the Arthur Ashe Courage Award» («Perché alcuni critici non pensano che Caitlyn Jenner meritava l'Arthur Ashe Courage Award»), in The Washington Post, del 16 luglio 2015.

https://www.washingtonpost.com/gdpr-consent/?destination=%2fnews%2fmorning-mix%2fwp%2f2015%2f07%2f16%2fwhy-some-critics-dont-think-caitlyn-jenner-deserved-the-arthur-ashe-courage-award%2f%3f&utm_term=.bf9acb736bf9

77 Cfr. M. B. Kile, «Snoop Dogg Posts Insensitive Instagram About "That Science Project Bruce Jenner"» («Snoop Doog posta un intenso Instagram intitolatao "Quel progetto scientifico Bruce Jenner»), ETOnline, del 4 giugno 2015.

https://www.etonline.com/news/165678_snoop_dogg_posts_insensitive_instagram_about_that_science_project_bruce_jenner

78 Cfr. A. Mandell, «Caitlyn Jenner Smashes Obama Twitter Record» («Caitlyn Jenner polverizza il record di Obama su Twitter»), in USA Today, del 1º giugno 2015.

https://eu.usatoday.com/story/life/people/2015/06/01/world-reacts-caitlyn-jenner/28306963/

79 Cfr. T. Graham, «Pronoun Wars: "NBC BLK" Pundit Wants FCC to Fine Anyone for "Misgendering" Transgenders» («La guerra dei nomi: esperta dell'"NBC BLK" esige che la FCC multi chiunque "sbagli" il genere di un transgender»), Newsbusters.org, 27 luglio 2015.

https://www.newsbusters.org/blogs/nb/tim-graham/2015/07/27/pronoun-wars-nbc-blk-pundit-wants-fcc-fine-anyone-misgendering

80 Cfr. C. Stutz, «Miley Cyrus Says She's Gender Fluid: "It Has Nothing To Do With Any Parts of Me"» («Miley Cyrus afferma di appartenere al genere fluido: "Non ha nulla a che fare con ogni parte di me"»), in Billboard, del 15 giugno 2015.

https://www.billboard.com/articles/columns/pop-shop/6598191/miley-cyrus-gender-fluid-nothing-to-do-with-any-parts

81 Cfr. G. Smith, «Miley Cyrus Singing About Cocaine and Ecstasy on Her New Single? Yep» (Miley Cyrus canta a riguardo della cocaina e dell'ecstasy nel suo nuovo singolo? Sì»), in Entertainment Weekly, del 4 giugno 2013.

https://ew.com/article/2013/06/04/miley-cyrus-we-cant-stop-drug-references-cocaine-ecstasy/

82 Cfr. H. Zhao, «Who Wore it Better? Laverne Cox and Gabrielle Union Take to the Stage in Identical White Gowns as They Present at BET Awards»Chi lo indossava meglio? Laverne Cox e Gabrielle Union sono salite sul palco in abiti bianchi identici mentre presentavano i BET Awards»), in Daily Mail, del 29 giugno 2015.

https://www.dailymail.co.uk/tvshowbiz/article-3142769/Laverne-Cox-Gabrielle-Union-stage-identical-white-gowns-present-BET-Awards.html

83 Cfr. J. Ceaser, «Even Your Kids Can Now Dress Gender-Neutral» («Anche i vostri ragazzi ora possono indossare abiti di genere neutrale»), in New York Post, del 5 giugno 2015.

https://nypost.com/2015/06/05/even-your-kids-can-now-dress-gender-neutral/

84 Cfr. C. Bologna, «12 Brilliant Kids' Clothing Lines That Say No To Gender Stereotypes» («12 lbrillanti linee di abbigliamento che dicono no agli stereotipi di genere»), in Huffington Post, del 7 aprile 2015.

85 Cfr. R. Macatee, «Ryan Reynolds Worries About Daughter "James" Future, But for Now, "There Is No Problem That a Breast Won't Fix"» («Ryan Reynolds teme per il futuro della figlia "James", ma per ora "non si vede perché mai un seno non possa essere sistemato"»), Eonline, 1º aprile 2015.

86 Cfr. S. Vokes-Dudgeon, «Haylie Duff Gives Birth to a Baby Girl: Find Out What She's Named»!Haylie Duff ha dato alla luce una bambina: indovinate come l'hanno chiamata»!), in US Magazine, del 12 maggio 2015.

87 Cfr. R. Sanhani, «Angelina Jolie's Daughter "Wants to be Called John". How Should Parents React to Children Questioning Gender Roles»? («La figlia di Angelina Jolie "vuole essere chiamata "John". Come potrebbero reagire i genitori di fronte ai figli che disconoscono i ruoli di genere»?), in The Telegraph, del 18 dicembre 2014.

https://www.telegraph.co.uk/women/life/angelina-jolies-daughter-wants-to-be-called-john-how-should-parents-react/

88 Cfr. M. M. Lara, «Jaden Smith Wears a Dress to Prom with The Hunger Games's Amandla Stenberg» («Jaden Smith ha indossato un abito da ballo femminile insieme ad Amanda Stenberg di The Hunger Games»), in People, del 30 maggio 2015.

https://people.com/celebrity/jaden-smith-wearing-a-dress-to-prom/

89 Cfr. J. Nolte, «Inside Edition's' Zoey Tur Threatens to "Curb-Stomp" Ben Shapiro» («Zoey Tur di Inside Edition ha minacciato di "spappolare" Ben Shapiro»), in Breitbart, del 17 luglio 2015.

https://www.breitbart.com/the-media/2015/07/17/inside-editions-zoey-tur-wants-to-see-ben-shapiro-curb-stomped/

90 Cfr. D. Nassbaum, «Transgender Reporter Zoey Tur Triples Down on Threats Against Ben Shapiro» («Il reporter transgender Zoey Tur ha più volte minacciato Ben Shapiro 175), in Breitbart, del 22 luglio 2015.

https://www.breitbart.com/the-media/2015/07/22/transgender-reporter-zoey-tur-triples-down-on-threats-against-ben-shapiro/

91 Cfr. M. Raimondi, «UFC Women's Champ Rousey Weighs in On Transgender Fighter Controversy» («La campionessa femminile di arti marziali miste Rousey parla della controversi delle lotatrici transgender»), in New York Post, del 10 aprile 2013.

https://nypost.com/2013/04/10/ufc-womens-champ-rousey-weighs-in-on-transgender-fighter-controversy/

92 Cfr. S. Watson, «SJW's Go After "Baddest Woman On The Planet" For Transgender Comments» («I guerrieri della giustizia sociale perseguitano la "donna più cattiva del pianeta" per i suoi commenti sui transgender»), Infowars, 4 agosto 2015.

https://www.infowars.com/sjws-go-after-baddest-woman-on-the-planet-for-transgender-comments/

93 Cfr. A. Moore, «Bible Verses Regarded as Hate Literature» («I versetti biblici considerati come letteratura dell'odio»), in World Net Daily, 18 febbraio 2003.

94 Cfr. J. Worland, «Teacher Says She Was Fired For Refusing to Use Male Name for Transgender Student» («Un insegnante afferma di essere stato licenziato per essersi rifiutato di usare un nome maschile per una studente transgender»), in Time, dell'11 novembre 2015.

https://www.nbcnews.com/feature/nbc-out/teacher-fired-refusing-use-transgender-student-s-pronouns-n946006

95 Cfr. R. Scarborough, «"Gay" Rape in Military Underreported by Pentagon» («Lo stupro "gay" nell'esercito sottovalutato dal Pentagono»), in The Washington Times, del 3 novembre 2015.

https://www.washingtontimes.com/news/2015/nov/3/gay-rape-military-underreported-pentagon/

96 Cfr. M. Opelka, «Lesbian Activist's Surprisingly Candid Speech: Gay Marriage Fight Is a "Lie" to Destroy Marriage» («Un'attivista lesbica parla sorprendentemente chiaro: il matrimonio gay è una "bugia" per distruggere il matrimonio»), Yahoo News, 29 aprile 2013.

https://news.yahoo.com/lesbian-activist-surprisingly-candid-speech-gay-marriage-fight-144222847.html?guccounter=1&guce_referrer=aHR0cHM6Ly93d3cuZ29vZ2xlLmNvbS8&guce_referrer_sig=AQAAAKe-8nAjTk1DnjKQhHgPQoY4q2NGS26GBLCV94gMK-jRLfDX27jEVDFG3D0AGD5qMw78qiSqaeDYlqXKMp9XGZlxamb9Kdy9DgGB5KfbVf2nEeeevvKAs-Lewf3KDiNb8UzQWhIY7yp8-2TvafIJ0jfG2SW9Xt34xrvnPNICVZO0

97 Ibid.

98 Cfr. H. McKay, «Critics Slam MSNBC Host's Claim That Kids Belong to Community, Not Parents» («I critici stroncano un ospite della MSNBC che ha affermato che i figli appartengono alla comunità, non ai genitori»), Fox News, 9 aprile 2013.

99 Cfr. A. Dier, «Father' Marries "Son" After They Dissolve Adoption» («Padre sposa il "figlio" dopo che essi hanno annullato l'adozione»), in Usa Today, del 28 maggio 2015.

https://eu.usatoday.com/story/news/nation/2015/05/28/newser/28064115/

100 Cfr. C. Charlton, «They Look Like a New Boy Band... But It's the World's First Three-Way Same-Sex Marriage» («Sembrano una nuova boy band... ma sono il primo matrimonio gay a tre al mondo»), in Daily Mail, del 27 febbraio 2015.

https://www.dailymail.co.uk/news/article-2972542/They-look-like-new-boy-band-s-world-s-THREE-WAY-sex-marriage-Gay-Thai-men-tie-knot-fairytale-ceremony.html

101 Cfr. H. Horton, «By 2050, Human-on-Robot Sex Will Be More Common Than Human-on-Human Sex, Says Report» («Entro il 2050, i rapporti sessuali tra umani e robot saranno più comuni de i rapporti sessuali tra umani»), in The Telegraph, del 29 settembre 2015.

https://www.telegraph.co.uk/technology/news/11898241/By-2050-human-on-robot-sex-will-be-more-common-than-human-on-human-sex-says-report.html

102 Cfr. G. Jeffries, «Gay Columnist Claims He Would "Cure" His Homosexuality if He Could» («Un giornalista gay afferma che vorrebbe "curare" la sua omosessualità se potesse»), Pink News, 2 ottobre 2015.

https://www.pinknews.co.uk/2015/10/02/gay-columnist-claims-he-would-cure-his-homosexuality-if-he-could/

103 Cfr. N. J. Sales, «Tinder and the Dawn of the "Dating Apocalypse» («Tinder e l'alba dell'appuntamento con l'apocalisse»), in Vanity Fair, del 31 agosto 2015.

https://www.vanityfair.com/culture/2015/08/tinder-hook-up-culture-end-of-dating

104 Cfr. K. Marusic, «9 Ways You Can Use Your White Privilege For Good» («Nove modi in cui puoi usare il tuo privilegio bianco per bene»), MTV, 22 giugno 2015.

http://www.mtv.com/news/2187137/white-people-documentary-privilege-for-good/

105 Cfr. J. Heyman, «A Brief History of Celebrities Trying to Free the Nipple» («Una breve storia di celebrità che stanno tentando di liberare il capezzolo»), in Vogue, del 30 giugno 2015.

106 Cfr. «Bruce Jenner Sexual Preference Uncertain After Cross-Sex Hormone Therapy» (Le preferenze sessuali di Bruce Jenner sono incerte dopo la terapia ormonale»), TMZ, 6 febbraio 2015.

https://www.tmz.com/2015/02/06/bruce-jenner-sexual-preference-sexuality-sex-change-hormones-estrogen/

107 Cfr. M. K. Auer, J. Fuss, N. Hohne, G. K. Stalla, C. Stevens, «Transgender Transitioning and Change of Self-Reported Sexual Orientation» («Passaggio e cambiamento dell'orientamento sessuale dei transgender come riportato da loro stessi»), National Center for Biotechnology Information, PLOA Online, NCBI, 9 ottobre 2014.

108 Non sto dicendo che dovrebbero essere obbligati a farlo. Molti omosessuali hanno apertamente espresso la loro speranza di avere una «cura», tra cui l'editore di Breitbart Milo Yiannopoulos.
 

home page