titolo la medaglia di san benedetto

ultima modifica: 21 aprile 2015

 

medaglia di san benedetto

 

 

Origini della Medaglia

 

san benedetto da norcia

Le origini della Medaglia di San Benedetto da Norcia (480-547) sono antichissime. Papa Benedetto XIV (1675-1758) ne ide˛ il disegno e col Breve del 1742 approv˛ la Medaglia concedendo delle indulgenze a coloro che la portano con fede. Sul diritto della Medaglia, San Benedetto tiene nella mano destra una Croce elevata verso il cielo e nella sinistra il libro aperto della santa Regola. Sull'altare Ú posto un calice dal quale esce un serpente per ricordare un episodio accaduto a San Benedetto: il Santo, con un segno di croce, avrebbe frantumato la coppa contenente il vino avvelenato datogli da monaci attentatori. Attorno alla Medaglia, sono coniate queste parole: źEius in obitu nostro presentia muniamur╗ (źPossiamo essere protetti dalla sua presenza nell'ora della nostra morte╗). Sul rovescio della medaglia, figura la Croce di San Benedetto e le iniziali dei testi. Questi versi sono antichissimi. Essi appaiono in un manoscritto del XIV secolo a testimonianza della fede nella potenza di Dio e di San Benedetto. La devozione della Medaglia o Croce di San Benedetto, divenne popolare intorno al 1050, dopo la guarigione miracolosa del giovane Brunone, figlio del conte Ugo di Eginsheim, in Alsazia. Brunone, secondo alcuni, fu guarito da una grave infermitÓ, dopo che gli fu offerta la medaglia di San Benedetto. Dopo la guarigione, divenne monaco benedettino e poi Papa: fu San Leone IX, morto nel 1054. Tra i propagatori bisogna annoverare anche San Vincenzo de' Paoli (1581-1660).

 

Grazie che si ottengono con la Medaglia

 

I fedeli hanno sperimentato la sua potente efficacia mediante l intercessione di San Benedetto, nei seguenti casi:

  • contro i malefici e le altre opere diaboliche;

  • per allontanare da qualche luogo gli uomini male intenzionati;

  • per curare e sanare gli animali dalla peste oppure oppressi dal maleficio;

  • per tutelare le persone dalle tentazioni, dalle illusioni e vessazioni del demonio specie quelle contro la castitÓ;

  • per ottenere la conversione di qualche peccatore, particolarmente quando si trova in pericolo di morte;

  • per distruggere o rendere inefficace il veleno;

  • per allontanare la pestilenza;

  • per restituire la salute a quelli che soffrono di calcolosi, di dolori ai fianchi, di emorragie, di emottisi; a quanti sono morsi da animali contagiosi;

  • per ottenere l'aiuto divino alle mamme in attesa onde evitare l'aborto;

  • per salvare dai fulmini e dalle tempeste.

Spiegazioni delle iniziali

 

C.S.P.B.

Crux Sancti Patris Benedicti

Croce del Santo Padre Benedetto

C.S.S.M.L.

Crux Sacra Sit Mihi Lux

La Croce Santa sia la mia luce.

N.D.S.M.D.

Non Drago Sit Mihi Dux

Non sia il demonio il mio condottiero

V.R.S.

Vade Retro, Satana!

Allontanati, Sanata!

N.S.M.V.

Numquam Suade Mihi Vana

Non mi attirare alle vanitÓ

S.M.Q.L.

Sunt Mala Quae Libas

Son mali le tue bevande

I.V.B.

Ipse Venena Bibas

Bevi tu stesso i tuoi veleni.

medaglia di san benedetto

 

Preghiera della Medaglia

Crux Sancti Patris Benedicti. Crux sacra sit mihi lux. Non drago sit mihi dux. Vade retro, Satana! Numquam suade mihi vana. Sunt mala quŠ libas. Ipse venena bibas. In n˛mine Patris, et Filii, X et Spiritus Sancti. Amen.

Croce del Santo Padre Benedetto. Croce santa sii la mia luce e non sia mai il demonio mio capo. VÓ indietro, Satana; non mi persuaderai mai di cose vane; sono cattive le bevande che mi offri; bevi tu stesso il tuo veleno. Nel nome del Padre, e del Figlio X e dello Spirito Santo. Amen.

 

La Medaglia di San Benedetto non Ŕ un amuleto o un portafortuna!

 

Numerosi sono gli effetti benefici attribuiti alla stessa: guarigioni, protezione contro il demonio, grazia di preparazione ad una santa morte... Ma attenzione, la medaglia non e un talismano che annullerebbe le prove della nostra vita, ma un mezzo che ci aiuta a superarle. Le parole scritte attorno alla Croce sono quelle che San Benedetto pronunci˛ rispondendo alla tentazione del demonio. Possiamo farle nostre in uno spirito di fede, sapendo che la Croce di Cristo Ú pegno della nostra vittoria e della nostra salvezza.

 

Questa medaglia Ŕ un sacramentale della Chiesa cattolica, un segno sacro dal quale sono significati e ottenuti effetti, grazie alla preghiera della Chiesa. Per trarre vantaggi da questa preghiera e da questa Medaglia, non basta farla benedire e portarla come se fosse un portafortuna: i benefici che speriamo di ottenere sono proporzionati alla crescita della nostra fede e della nostra fiducia in Dio e in San Benedetto.

 

Promessa di San Benedetto ai suoi devoti

 

San Benedetto Ŕ invocato per ottenere una buona morta e la salvezza eterna. Egli apparve un giorno a Santa Geltrude (1256-1302), dicendo: źChiunque mi ricorderÓ la dignitÓ per cui il Signore ha voluto onorarmi e beatificarmi, concedendomi di fare una morte cosý gloriosa, io lo assister˛ fedelmente in punto di morte e mi opporr˛ a tutti gli attacchi del nemico in quell'ora decisiva. L'anima sarÓ protetta dalla mia presenza, essa resterÓ tranquilla malgrado tutte le insidie del nemico, e felice si slancerÓ verso le gioie eterne╗.

 

 

PREGHIERA PER BENEDIRE LA MEDAGLIA

estratta dal Rituale romano

 

Propria Ejusdem Ordinis

(approbata a S.R.C. die 13 Dicembre 1922)

Pu˛ essere fatta solo da un sacerdote autorizzato

V. Adjut˛rium X nostrum in n˛mine D˛mini.

R. Qui fecit cŠlum et terram.

 

Exorcizo vos, numismata, per Deum X Patrem onnipotÚntem, qui fecit cŠlum et terram, mare et ˛mnia, quŠ in eis sunt. Omnis virtus adversÓrii, omnis exÚrcitus diÓboli et omnis inc¨rsus, omne phantÓsma sÓtanŠ, eradicare et effugare ab is numismÓtibus : ut fiant ˛mnibus, qui eis us¨ri sunt, salus mentis et c˛rporis: in n˛mine Pa X tris onnipotentis, et Iesu X Christi Filii ejus, D˛mini nostri, et Spiritus X Sanctus ParÓcliti, et in caritÓte ejusdem D˛mini nostri Jesu Christi, qui vent¨rus est judicare vivos et m˛rtuos, et sŠculum per ignem.

 

R. Amen.

 

Kyrie, Eleison. Christe, eleison. Kyrie, eleison.

V. D˛mine, exÓudi orationem meam.

R. Et clamor meus ad te vŔniat.

V. D˛mine vobiscum.

R. Et cum spiritu tuo.

 

Oremus: Deus onnipotens, bon˛rum ˛mnium largýtor, s¨pplices te rogÓmus, ut per intercessi˛nem sancti Benedicti his sacris numismÓtibus tua beneXdicti˛nem inf¨ndas, ut omnes, qui ea gestÓverint ac bonis opÚribus intÚnti f¨erint, sanitÓtem mentis et c˛rporis, et grÓtiam sanctificati˛nis, atque indulgÚntias (nobis) concÚssas c˛nsequi merentur, omnÚsque diÓboli insýdias et fraudes, per auxilium miseric˛rdiae tuŠ, st¨deant devitÓare et in cospÚctu tuo sancti et immaculÓti vÓleant apparÚre. Per Christum D˛minum nostrum.

 

R. Amen.

V. Il nostro aiuto X Ŕ nel nome del Signore.

R. Che ha fatto il cielo e la terra.

 

Io ti esorcizzo per Dio X Padre Onnipotente, che ha fatto il cielo e la terra, il mare e tutto ci˛ che si trova in essi: ogni potenza del nemico, tutto l'esercito del diavolo, ogni influenza di Satana sia strappato e sia messo in fuga da questa medaglia, affinchÚ a tutti coloro che ne faranno uso, procuri la salvezza dell'anima e la salute del corpo. Te lo chiediamo nel nome di Dio Padre X Onnipotente, di Ges¨ Cristo X suo Figlio e Signore nostro e dello Spirito Santo X Consolatore e nell'amore del medesimo Signore nostro Ges¨ Cristo, che verrÓ a giudicare i vivi e i morti e regnerÓ nei secoli dei secoli.

 

R. Amen.

 

Signore, pietÓ. Cristo, pietÓ. Signore, pietÓ.

V. O Signore, ascolta la mia preghiera.

R. E il mio grido giunga fino a te.

V. Il Signore sia con voi.

R. E con il tuo spirito.

 

Preghiamo: O Dio Onnipotente, dispensatore di ogni bene, noi ti supplichiamo ardentemente, per l'intercessione del nostro Padre San Benedetto: fÓ scendere la tua beneXdizione su questa medaglia, affinchÚ tutti coloro che la porteranno e compiranno opere di bene, meritino di ottenere la salute dell'anima e del corpo, la grazia della santificazione, le indulgenze a loro concesse; con il soccorso della tua misericordia, possano sfuggire le insidie del demonio e presentarsi un giorno santi e immacolati davanti al tuo cospetto nella caritÓ. Per Cristo nostro Signore.

 

R. Amen.

 

home page