Ogni volta che una persona canta queste parole, rinnova a propria fedeltà totale a Satana. Se questo non apre la porta ai demoni permettendo loro di venire nel tuo corpo, per favore, dimmi ciò che fà. I Judas Priest riaffermano questa azione satanica nel loro brano Devil's Child, dall'album Screaming for Vengeance (Columbia Records 1982):

 

«Oh no, you're so damned wicked
You got me by the throat
Oh no gotcha claws stuck in me
You never let me go
I believe you're the devil
I believe you're the devil's child».

Oh no, tu sei così dannato, malvagio

Mi prendi per la gola
Oh no, conficchi i tuoi artigli in me

Non mi lascerai mai andare
Credo che tu sei il diavolo

Credo che tu sei il figlio del diavolo.

 

Ti stanno giocando un brutto tiro

 

 

Ragazzo, tu puoi anche pensare che è sono i tuoi genitori a non capire, ma in realtà lo scherzo lo stanno facendo a te. Sei tu quello che è stato ingannato e preparato per il massacro. I Led Zeppelin ci rivelano un altro indizio nella loro canzone No Quarter, dal loro album Houses of the Holy (Atlantic Records 1973):

 

«Walking side by side with death
The devil mocks their every step».
Camminando fianco a fianco con la morte
Il diavolo deride ogni loro passo.

 

Scarica o guarda il video

kb 7.717

 

Alle tue spalle, Satana, il tuo nemico, sogghigna divertito mentre tu adori ciecamente rockstars che stanno aiutandolo a distruggerti. Il fatto che Lei tu disprezzi tenacemente il consiglio chi tenta di metterti in guardia dal pericolo è la prova evidente che i demoni di Satana ti stanno già controllando. Lentamente stai scendendo all'inferno. Dice la canzone Sex with SatanSesso con Satana»), dall'ellepì Metal Inquisition (Cobra 1985), dei Piledriver:

 

«Hell on fire
Lust, desire
The Devil wants to lick you
The Devil wants to stick you
Wants your body
Wants your spirit».
Inferno infuocato
Lussuria, desiderio
Il diavolo vuole leccarti
Il diavolo vuole penetrarti
Vuole il tuo corpo
Vuole la tua anima
.

 

Potremmo elencare altre centinaia di canzoni, ma il messaggio è sempre lo stesso: il diavolo vuole che tu bruci all'inferno.

 

Messaggi rovesciati

 

Quando ascolti i testi di questi brani normalmente, emerge in modo chiaro il desiderio di Satana di fare entrare i demoni nel tuo corpo. Ma nel caso tu dubitassi ancora della trappola che ti è stata tesa, ecco alcuni messaggi al contrario rinvenuti in famosi album rock. La canzone In League With SatanIn lega con Satana»), dall'LP Welcome To Hell (Neat Records 1981), dei Venom, contiene questo agghiacciante backmasking:

 

«Satan!

Raised in hell

Raised in hell

I’m gonna burn your soul Crush your bones

I’m gonna make you bleed You’re gonna bleed for me».

Satana!

Innalzato all'inferno

Innalzato all’inferno

Io brucerò la tua  anima

Ti spezzerò le ossa

Ti farò sanguinare

Tu sanguinerai per me.

 

Cos'altro dev'essere aggiunto quando un famoso gruppo heavy metal intitola un brano In League With Satan, in un album dal titolo Welcome to HellBenevenuto all'inferno»), e audacemente dichiara a rovescio che Satana brucerà la tua anima? L'album dei Grim Reaper intitolato Fear No Evil Non temere il male»), contiene un backmasking nella canzone Final Scream che dice:

 

«See you in Hell». Arrivederci all'inferno.

 

Tragicamente, in molti casi, queste rockstars dicono il vero. Milioni dei loro fans finiranno con loro all'inferno. Ma non vedersi l'un l'altro perché arderanno nelle fiamme perenni. L'ultimo album registrato da Bon Scott (1946-1980), l'ex cantante degli AC/DC, è intitolato Highway To HellAutostrada per l'inferno»; Atlantic Records 1979). Nel ritornello, egli canta il suo saluto estremo con questa parole: «I'm on the Highway to Hell» («Sono sull'autostrada per l'inferno»). Non sapeva che sarebbe morto dopo qualche mese per intossicazione acuta da alcol, dopo una notte di eccessi. Se potessimo estrarre Bon Scott dalle fiamme dell'inferno per un solo minuto e potessimo chiedergli se stando sull'«autostrada per l'inferno» è giunto alla destinazione finale, certamente canterebbe un motivo diverso. Ma ciò non è possibile. Per Bon, è troppo tardi.

 

Il rock alimenta ogni fuoco malvagio

 

ozzy osbourneLa vita di George era una schifezza. Stava precipitando ad una velocità vertiginosa. Assumeva droga, la spacciava, viveva per la strada, beveva alcolici, aveva una vita sessuale disordinata, ribellione, criminalità, odio, interruzione degli studi... La sua vita era più fetida di un sacco di immondizia. In molte occasioni l'ho sentito raccontare la sua storia pietosa. Il più delle volte, la sua vita (e i suoi problemi) gravitavano attorno al rock. Sebbene avesse iniziato con la «roba», non poteva fermarsi lì. Durante la sua adolescenza, i demoni che lo avevano influenzato attraverso il rock satanico lo stavano conducendo passo dopo passo giù per la scala dolorosa che porta all'inferno. Il suo primo «viaggio» da  LSD l'aveva fatto durante durante un concerto di Ozzy Osbourne. Da quel momento, la sua vita continuò a cadere sempre più in basso. Si era ripromesso che non avrebbe mai toccato una siringa, ma i demoni lo spinsero a farlo. Non riuscì più a fermarsi. Andò giù, giù, sempre più giù. E il rock satanico alimentò ogni passo verso l'autodistruzione. Sebbene la musica iniziata come un «innocente e divertente» passatempo, essa prese il controllo totale della sua vita e quasi lo distrusse.

 

«Non toccate la mia musica»

 

Se vuoi capire quanto un adolescente è schiavizzato dal rock, prova a privarlo di questa musica. Molte cose possono mandare in bestia un ragazzo, ma prova a criticare la sua musica e vedrai le scintille! Perché? Perché hai osato toccare i suoi idoli. In certi casi occorre fare molta attenzione. Una ragazza tredicenne già madre di Osaka, in Giappone, era così ossessionata dagli Iron Maiden, che tentò di vendere le sue piccole neonate gemelle per comprare i biglietti per un imminente concerto del suo gruppo preferito.

 

I giornali riportarono che quando essa fu arrestata, «portava un berretto da baseball e una maglietta con sopra inciso un inquietante logo satanico di un gruppo heavy metal». Un articolo riportò anche che la sua «fede negli Iron Maiden era così forte, che minacciò di uccidersi a meno che le fosse permesso di portare il suo cappello». C'è qualche dubbio sul fatto che i demoni controllavano questa ragazza?

 

 

Il rock porta all'omicidio
 

Un quattordicenne del New Jersey, fino a quel momento uno studente modello, lesse su un giornaletto scolastico che un suo amico si era datoeddie degli iron maiden al satanismo. Dopo poche settimane, lo stesso notiziario riportò che anche il secondo teenager «era diventato insolente e ostile, e che si era immerso nella lettura di libri sull'occulto e nell'ascolto dell'heavy metal». I due erano sempre insieme. La polizia disse che il quattordicenne era come in stato di trance quando pugnalò sua madre dodici volte. Egli tentò anche di uccidere suo padre e il fratello di dieci anni dando fuoco alla loro casa. Poi si tagliò la gola e i polsi con un coltello da boyscout e cadde morto sulla neve insanguinata nel cortile di un vicino di casa. Disse il padre del ragazzo che da circa una settimana suo figlio canticchiava una canzone rock che parlava «di sangue e di uccidere sua madre». Inoltre, raccontò che suo figlio aveva parlato ad un amico di una visione nella quale Satana era entrato in lui, mentre aveva la sua faccia, e lo aveva esortato ad uccidere la sua famiglia e a predicare il satanismo 5. I demoni che l'hanno incatenato attraverso la musica hanno preso possesso del suo corpo e della sua mente e lo hanno spinto ad assassinare la madre. La sua anima è finita tra le fiamme (come d'altronde promesso da tanti brani rock). Attraverso le loro canzoni, le rockstars lo hanno spinto in una direzione, ma lui non se n'è accorto in tempo.

 

Una famiglia fatta a pezzi

 

suicidal tendencies posterUn altro terribile bagno di sangue ha avuto luogo nel Minnesota. Un sedicenne, di buona famiglia, uno studente modello, ha fatto a pezzi con un'ascia tutta la sua famiglia. Questa terribile sorte è toccata a suo padre, a sua madre, a sua sorella di quattordici anni e a suo fratello di nove. Perché mai un adolescente farebbe una cosa così insana? Un articolo uscito sulla stampa rivelò che il padre del ragazzo era rimasto sconvolto dai testi sessualmente espliciti delle canzoni che il figlio ascoltava. Al ragazzo piaceva anche il genere hard-core punk, incluso il gruppo Suicidal Tendencies 6. Satana ha ingannato il giovane, e quattro anime hanno varcato anzitempo le soglie dell'eternità. La vita del ragazzo è stata distrutta, e difficilmente sfuggirà all'incubo di ciò che i demoni lo hanno spinto a fare. Com'è triste pensare che milioni di persone in tutto il mondo pensano che il rock satanico sia un innocuo passatempo o solamente «la musica della loro generazione». Tu che leggi, non lasciare che il demonio ti inganni. Quella è la sua musica. È pericolosa! È mortale! Quando la ascolti stai scherzando col fuoco! Se non vuoi fare la fine dei giovani di cui abbiamo appena parlato, stanne lontano!

 

torna

 

 

banner centro culturale san giorgio ccsg

 

Note

 

5 Cfr. The News & Daily Advance, del 13 gennaio 1988, pag. A-3.

6 Cfr. Press-Telegram, del 20 febbraio 1988, pag. A-3.

 

home page