I Def Leppard fanno a pezzi la Sacra Scrittura

 

Gli inglesi Def Leppard hanno costruito la loro multimilionaria macchina da soldi deridendo la Bibbia. I Def Leppard pensano veramente di essere Dio. Nel loro brano Rock of Ages, dal loro ellepì Pyromania (Mercury Records 1983), essi cantano:

 

«Rock of ages

Still rollin'

Rock n' Rollin'

We got the power

We got the glory

Just say you need it

And if you need it say yeah»!

Roccia dei secoli

Ancora rotolante

Facendo rock'n'roll

Noi abbiamo la potenza

Noi abbiamo la gloria

Dicci soltanto se le vuoi

E se ne hai bisogno dicci «sì»!

 

steve clark

La verità è assai diversa per i Def Leppard: essi possono pensare o vantarsi di avere il potere o la gloria, ma solo Gesù Cristo è la vera Roccia dei secoli, e non «rotola» affatto. «All'unico Dio, nostro salvatore, per mezzo di Gesù Cristo nostro Signore, gloria, maestà, forza e potenza prima di ogni tempo, ora e sempre. Amen»! (Gd 25). La Parola di Dio sta in piedi da sola, e nessun gruppo di teppisti inglesi può spostarla di un millimetro. Ora il chitarrista dei Def Leppard Steve Clark lo sa. «Steve Clark, chitarrista del popolare gruppo heavy metal Def Leppard, è stato ritrovato morto nella sua casa. Clark è stato rinvenuto in modo scomposto sul pavimento del soggiorno dalla sua ragazza la mattina dell'8 gennaio (1991). La causa apparente della morte sembra essere coma etilico. Aveva trent'anni» 17. C'è da temere che quando il suo cuore si fermò, e dai suoi polmoni uscì l'ultima aria, Steve Clark sia finito in un'eternità senza Cristo. Le 10.000.000 di copie dell'ultimo album dei Def Leppard - Hysteria (Mercury Records 1987) - non gli sono state d'aiuto, e ora non sta certamente godendosi i milioni di dollari d'incasso. Non c'è nessun futuro per chi si fà beffa di Gesù Cristo: non ci prende gioco di Dio. I fans dei Def Leppard non credono che il loro gruppo abbia mai avuto a che fare con il satanismo. Mi chiedo quanti di essi abbiano mai ascoltato attentamente la voce elettronica che c'è alla fine della canzone Love Bites, dall'album Hysteria. La voce è al dritto, ma è a volume molto basso, e dice: «Jesus, go to hell»!, ossia «Gesù, vai all'inferno»! 18.

 

kb 222

kb 4.462

Love Bites

 

La «preghiera» di Madonna

 

Quando gli insuccessi rock-pop si sono stancati di prendersela con la Bibbia, hanno iniziato a schernire la preghiera. In questo campo, Madonna è una delle peggiori. Nel suo famosissimo brano Like a Prayer, dall'omonimo album (Warner Bros/Wea 1989), la Ciccone canta:
 

«When you call my name

It's like a little prayer

I'm down on my knees

I want to take you there

In the midnight hour

I can feel your power [...]

Just like a prayer, your voice can take me there

Just like a muse to me

You are a mystery

Just like a dream

You are not what you seem

Just like a prayer

No choice, your voice can take me there».

Quando chiami il mio nome 
È come una piccola preghiera
Sono in ginocchio

Voglio condurti là
Nel mezzo della notte

Posso sentire il tuo potere [...]
Proprio come una preghiera, la tua voce può portarmi là

Proprio come una musa per me

Tu sei un mistero

Proprio come un sogno

Non sei quello che sembri

Proprio come una preghiera

Non ho scelta, la tua voce mi porta là.

 

Nel video di MTV di questa canzone, Madonna (vero nome Luisa Veronica Ciccone) canta in un campo oscuro e battuto dal vento; la notte è accesa da enormi croci che bruciano, dietro di lei. Mentre congiunge le sue mani ironicamente, nei suoi occhi si intravede un bagliore del fuoco dell'inferno. Essa parla ad un demone che entra in lei a mezzanotte per darle il potere di vendere 23.000.000 di copie di questo album. Poi sulle sue mani appaiono le stigmate, le piaghe di Cristo. Da notare che nella mitologia greca, la Musa era uno dei nove spiriti che ispiravano la musica alle creature umane.

 

madonna - like a prayer

 

Il rock satanico: la chiesa del diavolo

 

Molte rockstars odiano con tutto il cuore la Chiesa di Cristo, e fanno di tutto per sostituirla con un'altra «chiesa»! L'album dei Blue Öyster Cult intitolato On Your Feet Or On Your Knees (1975), prova che il rock satanico è una religione basata sulla bestemmia. Una macchina, sui c'è una bandierina con il simbolo del gruppo, è ferma davanti ad una chiesa. All'interno aperto, c'è una foto della band che si esibisce in quello che pare un edificio sacro, con tanto di statue di santi. Sul retro della stessa cover, i titoli dei brani appaiono scritti su di un libro del tutto simile ad un breviario da prete o un messale per fedeli.

 

blue oyster cult - on your feet on your knees

 

Paradiso o inferno?

 

L'idea di un Paradiso eterno pieno di beatitudine e di bellezza irrita i coloro che siedono sulla montagna del rock. Poiché essi hanno scelto di non andarci, tutti ciò che possono fare è sputare sull'unica salvezza data all'umanità smarrita. Nel brano Heaven's on Fire, dall'album Black Metal, i Venom cantano:

 

«If God is so almighty

Then why is he enslaved

Chained up like a dog

And every hour he screams

satan rules supreme».

Se Dio è così onnipotente

Perché mai è schiavizzato? Incatenato come un cane

E grida ogni ora

Satana regna supremo.

 

Alcuni sostengono che questa manifestazione d'odio dei Venom sia solamente una furberia. Ma in realtà, nel satanismo hard-core, ai neofiti si insegna che Cristo è stato incatenato ad una roccia nell'inferno dove i demoni lo torturano senza pietà. Fissati su questa idea errata, i satanisti mettono in mostra queste visioni demoniache che attraversano i loro cervelli malati. È tutta una bugia. Gesù Cristo non è stato mai sottoposto all'autorità di Satana anche per un solo istante, e non è affatto incatenato.

 

Covers di gruppi black metal, disegnate da Chris Moyen, che mostrano Cristo sottomesso, umiliato, torturato o fatto a pezzi dai demoni. 

 

Schernendo il Sangue di Cristo

 

Ai nostri giorni, il rock è un caos insanguinato. Gruppi come i Kiss o i W.A.S.P. hanno vomitato on stage sangue per anni. Molte copertine che tappezzano i negozi musicali ritraggono grumi di sangue rappreso. Perché tutto questo sangue coagulato? Perché solamente il Sangue di Gesù Cristo può cancellare i peccati degli uomini, e il maligno non può sopportarlo! La cosa più potente nell'Universo è il Sangue di Gesù Cristo che è stato versato per i nostri peccati. Il rock satanico professa l'opposto.

 

Da sinistra: Blackie Lawless dei W.A.S.P. e Gene Simmons dei Kiss intrisi di sangue.

 

Nel brano Fallen Angels («Angeli decaduti»), dall'album Sacred Heart («Sacro Cuore»; Warner Bros. 1985), canta Ronnie James Dio (vero nome Ronald Padavona):

 

«We are diamonds that shine with a fire

We are climbing the stairs

Going down and ever higher

We're fallen angels

Come gather round

The sins of the children never get washed away».

Noi siamo diamanti che splendono con un fuoco

Noi stiamo scalando i gradini

Andando in giù e mai in alto

Noi siamo angeli decaduti

Vieni intorno a noi

I peccati dei bambini non vengono mai cancellati.

 

Satana e la sua banda rock assalgono il preziosissimo Sangue di Cristo ogni volta che possono. Il popolare gruppo zombie-rock The Cure parla con franchezza di questo argomento nel brano The Blood («Il sangue»), dall'ellepì The Head On The Door (Fiction Records 1985):

 

«I am paralyzed by the blood of Christ

Though it clouds my eyes

I can never stop».

Sono paralizzato dal sangue di Cristo

Benché esso offuschi i miei occhi

Non posso mai fermarlo.

 

Poiché i demoni che guidano le rockstars non possono nulla contro il Sangue di Cristo, cadono in una sorta di frenetica fame di sangue umano. Un gruppo chiamato GWAR lo prova: «La parte dei GWAR è impagabile per coloro che non hanno visto mai questi maestri del metal e del caos, giacché il loro show scenico non ha nulla da invidiare a quello di Alice Cooper o dei Kiss. Con il loro Attila in costume da unno, questo gruppo suona mentre attorno diversi corpi vengono decapitati, sbudellati e seviziati in ogni modo, e il pubblico viene inondato di sangue» 19.

 

Sete di sangue

 

«Dal North Carolina, i Morbid Angel fanno di tutto sui loro album "Altars of Madness". Glorificazione satanica completa e assoluta, il chitarrista di questa death metal band Trey Azagthoth si taglia realmente on stage per intensificare il suo show con vero sangue umano» 20. Ci si chiede da chi Trey Azagthoth abbia imparato questo piccolo trucco... Forse da un personaggio che ha fatto il suo tempo come Alice Cooper? «Un paio di tour fa, ho usato on stage una spada [...]. Un giorno, stavamo suonando una canzone, e io spinsi la spada in giù. Capii che l'avrei conficcata nella mia gamba. Andò dritto nella mia coscia, e uscì da questo lato [...]. C'era una pozza di sangue; io camminai, e la spada rimase conficcata nella mia gamba, vibrando. Rimasi affascinato da ciò che avevo fatto. Poi strinsi i denti e l'estrassi. Non sentii nulla» 21. Un'altra cosa che le rockstars non possono sopportare è la nascita di Cristo.

 

La bestemmia di Betlemme

 

rolling stone - the history of rock & roll

Questo ritratto fuori testo è apparso sulla rivista Rolling Stone. Non San Giuseppe e Maria SS.ma, ma gli attori James Dean e Marilyn Monroe hanno dato al mondo il «salvatore» dell'umanità; Elvis Presley! I tre «re magi» sullo sfondo sono tre leggende rock degli anni Cinquanta: Little Richard, Chuck Berry e Jerry Lee Lewis 22.

creem - john denver is god

 

L'industria rock ha spesso ironizzato sulla festa del Natale. La copertina della rivista Creem (gennaio 1976) lo prova 23. Bob Dylan, Mick Jagger ed Elton John portano i loro doni a John Denver, anziché a Gesù Cristo. Il compositore country e noto  newager John Denver (1943-1997; vero nome Henry John Deutschendorf Jr.) ha dichiarato: «Uno di questi giorni, sarò così completo da non essere più umano, ma un dio» 24.

 

 

La Croce

 

I grandi nomi del rock e del metal dissacrano apertamente la croce portandone addosso a dozzine. Alcuni di loro ne indossano così tante che  potrebbero tranquillamente aprire un negozio di ferramenta. I fans pensano che i loro idoli siano «cristiani». Questi fans non capiscono che l'uso da parte delle rockstars della Croce di Cristo è blasfemo, e anche per dare a sè stessi una «forma di devozione», negandone al contempo il potere redentore. Ma perché mettere in ridicolo la Croce di Cristo?

 

Perché su di essa Cristo ha versato tutto il proprio Sangue per salvare coloro che vogliono essere redenti. Sulla Croce Cristo ha sofferto in maniera terribile per tutti noi, anche per le stelle del rock. Ma esse non ne curano. Ecco cos'ha affermato in proposito Madonna: «I crocifissi sono sexy perché sopra c'è un uomo nudo» 25. Così canta Ronnie James Dio in The Last in Line, dall'album omonimo (Mercury Records 1984):

 

«We're all born upon the cross

We must go before the toss

You can release yourself

But the only way is to go down

We don't come alone

We have fire, we have stone [...]

We'll know for the first time

If we're evil or divine

We're the last in line

See how we shine».

Noi nasciamo sulla croce

Dobbiamo andarcene prima di esserne sbalzati

Tu puoi liberartene

Ma l'unico modo è scendere

Non ci andiamo da soli

Abbiamo il fuoco, abbiamo la pietra [...]

Sapremo per la prima volta

Se siamo empi o divini

Siamo gli ultimi della fila

Guarda come splendiamo.


Cantano i Black Sabbath in Disturbing the PriestDisturbando il prete»), dal loro album Born Again (Vertigo 1983):

 

«Good life is a contradiction

Because of the crucifixion

If you're ready and have the need

I will take your soul and plant my seed».

La vita virtuosa è una contraddizione

A causa della crocifissione

Se tu sei pronto e hai bisogno

Prenderò la tua anima e pianterò il mio seme.

 

Anche Prince (vero nome Rogers Nelson) canta in The Cross («La croce»), dall'ellepì Sign O' The Times (Paisley Park/Warner Bros. 1987):

 

«We all have our problems

Some are big

Some are small

If we bear the problems

They'll be taken by the cross».

Noi tutti abbiamo i nostri problemi

Alcuni sono grandi

Alcuni sono piccoli

Se sopportiamo i problemi

Essi saranno presi dalla croce.

 

Oh, direte voi, ma Prince è «spirituale» e «religioso»! Quanto è falsa questa immagine che Prince dà di sè! Ecco il vero «Principe». Nella canzone Sister («Sorella»), dall'album Dirty Mind («Mente oscena»; Warner Bros. 1980) Prince canta:

 

«Was only 16

But I guess that's no excuse

My sister was 32

Lovely and loose [...]

My sister never made love to anyone but me

Incest is everything it's said to be».

Avevo solamente sedici anni

Ma suppongo non ci siano scusanti

Mia sorella ne aveva trentadue

Bella e sciolta [...]

Mia sorella non ha mai fatto l'amore con nessuno tranne che con me

Incesto è tutto ciò si dice che sia.

 

Di sicuro i fans di Prince grideranno: «Ma si tratta di un brano di tanti anni fa! Ora Prince è diverso»! Davvero? Leggete cosa canta in Scandalous («Scandaloso»), dalla colonna sonora del film Batman (Warner Bros 1989):

 

«Come closer

Feel what you've been dyin' for

Don't be afraid baby

Touch it and explode [...]

I can't wait to wrap my legs all around you girl

Tonight why don't we skip all the foreplay mama

And just get down here on the floor».

Vieni più vicino

Senti come ti desidero

Non essere impaurita, baby

Toccalo ed esploderà [...]

Non posso più aspettare di avvolgere le mie gambe intorno a te, ragazza

Perché stasera non ignoriamo tutti i preliminari,  mamma

E ci buttiamo direttamente sul pavimento?

 

Paul McCartney, nemico di Cristo

 

Tutti questi rockers disprezzano Gesù Cristo perché è la loro unica via d'uscita dall'inferno, ma dovrebbero rinunciare alla droga, ai loro milioni di dollari e alle loro perversioni per salarsi. L'ex beatle Paul McCartney ne è un ottimo esempio. Nell'intervista che segue, Paul ha mancato di rispetto per quel Dio che è morto per lui: «Gesù ha presenziato alle sessioni d'incisione di Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band [...]. Gli detto di sedersi nell'angolo e di non fare rumore» 26. Pensate che un vecchio fannullone come McCartney sia un uomo finito? Non secondo il Guinness Book of World Records, il quale ha conferito nel 1979 a Paul un triplo premio superlativo. In quell'anno, McCartney ha venduto 100.000.000 milioni di singoli ed è stato in studio di registrazione per oltre sessanta ore. Il libro dei Guinness lo elenca anche come la star solista che nel 1990 ha attratto il più alto numero di spettatori paganti.

 

Quanti vanno a sentire Paul mentre diffonde la sua magia musicale? Il 12 giugno 1992, al Maracana Stadium, a Rio de Janeiro, in Brasile, 84.000 anime lo sono andate a vedere! 27. La fortuna personale di Paul è stata valutata intorno ai 5.700.0000 di dollari! 28. Uno dei brani classici dei Beatles scritto da Paul mostra tutto il suo odio per Gesù Cristo. Si tratta di The Fool on the HillLo sciocco sulla collina»), dall'album Magical Mystery Tour (Parlophone 1967). Nel booklet allegato all'album originale, le parole Fool («Sciocco») e Hill («Collina») sono scritte in maiuscolo. Quindi, devono riferirsi ad uno sciocco e ad una collina specifici. Ora controlleremo attentamente il testo di questo brano. Dietro una piccola melodia, questa disgustosa canzone nasconde la bestemmia contro la crocifissione di Cristo. Un raffronto con il testo sacro renderà più chiaro l'intento blasfemo di chi ha scritto questo pezzo:

 

Lo sciocco sulla collina 29

 Sacra Scrittura

Giorno dopo giorno solo sulla collina

L’uomo con il suo sciocco ghigno è perfettamente calmo.

 

- San Paolo afferma che «la parola della croce infatti è stoltezza per quelli che vanno in perdizione» (1 Cor 1, 18).

- Il Vangelo ci dice che Gesù taceva di fronte alle accuse portate davanti a Ponzio Pilato (Mt 27, 14).

- Il profeta Isaia (Is 53, 7) dice che il Messia è come un agnello muto mentre viene condotto al macello.

Ma nessuno vuole conoscerlo,

Essi possono vedere che è solo uno sciocco.

 

- Bisogna conoscere Gesù Cristo per essere salvati. Quelli che non lo vogliono conoscere finiranno all'inferno (Mt 7, 21-23).

- Il Vangelo (Mt 27, 39-43) mostra come i giudei irrisero e tormentarono Gesù mentre era in croce. Essi lo sbeffeggiarono e lo ferirono con le loro parole odiose. Molti di loro pensavano che fosse soltanto uno sciocco.

Ma lo sciocco sulla collina vede il sole tramontare,

E gli occhi nella sua testa,

vedono il mondo ruotare attorno.

- Il Vangelo (Mt 27, 45-46) dice che su tutta la Terra il sole scomparve e vi fu oscurità per tre ore, poiché Cristo aveva preso su di sé tutti i peccati.

Come sua abitudine ha la testa su una nuvola

L’uomo dalle mille voci parla forte

Ma nessuno lo ascolta mai

O il suono che sembra fare

E che non sembra mai notare.

- Il Libro degli Atti degli Apostoli (At 1, 9) afferma che quando Gesù ascese al Cielo, una nube lo nascose alla vista dei discepoli. L'uomo dai mille volti (nella canzone «voci») era il titolo di un film del 1957 ispirato alla vita della star del cinema muto Lon Chaney (1883-1930), un maestro del travestimento.

 

Volete sapere ciò che Paul McCartney sta realmente dicendo di Gesù Cristo in questa sua «innocua» canzoncina? è semplice: nessuno dà più importanza a Cristo, nessuno fà più attenzione a ciò che dice. Il cristianesimo è morto, morto, morto! Grazie a questi esempi corrotti, una nuova stirpe di nemici di Gesù Cristo ha preso il controllo del rock satanico e non sta perdendo tempo. Un esempio: in Burn a CrossBrucia una croce»), dall'album Blessed is the Black (Restless Records 1993), cantano i Coven:

 

«Son of God

Repent your sins

And pledge your soul to Hell

Pray that satan will forgive

Once your god has fell

Expect the death of those who pray

To a god so long since passed

Your god's dead, and now you die

Satan rules at last».

Figlio di Dio

Pentiti dei tuoi peccati

E dà in pegno la tua anima all'inferno

Prega che Satana ti perdoni

Ora il tuo dio è caduto

Aspetta la morte di quelli che pregano Un dio che è finito da un pezzo

Il tuo dio è morto, e ora muori tu

Satana finalmente regna.

 

Le stelle del rock odiano così tanto Cristo da tentare di sostituirsi a Lui come «salvatori». Sciocchi reprobi, non potrebbero sopportare nemmeno per cinque minuti gli acerbi dolori che Gesù Cristo ha patito per loro.

 

johnny rotten - terence trent d'arby - madonna

Da sinistra: l'ex leader dei Sex Pistol Johnny Rotten (vero nome John Lydon) pensa che stare in croce sia una cosa divertente 30. La popstar europea Terence Trent D'Arby viene presentato come un nuovo «messia» della gioventù 31. Da notare che D'Arby fà con la mano sinistra il segno delle corna e che al posto dell'INRI cristiano è scritto: «Fuck 'em if they can't take a Joke»Che si fottano se non sanno stare allo scherzo»). E infine Madonna canta in croce il brano Hung Up («Complessato») durante il Confession Tour 2006-2007. 

 

Forse che Satana è morto per voi?

 

Alcune stars del metal, come i Metallica o Glenn Danzig (vero nome Glenn Anzalone), risponderebbero affermativamente. I Metallica hanno affermato che il satanista dichiarato Glenn Danzig è stata lo loro più grande influenza musicale. Sulla copertina dell'album Danzig II: Lucifuge (Def America Recordings 1988) un uomo stringe al petto una croce al cui centro c'è il volto di un demone  32. Nel maggio del 1989, questo gruppo ha prodotto un videoclip musicale intitolato Mother. Vestito in nero, Glenn Danzig sta al centro di un Pentacolo. Ammazza un pollo a mani nude spaccandolo a metà, e lascia che sangue possa colare sul corpo seminudo di una donna che giace su di un altare satanico. Una strega al suo fianco traccia una croce rovesciata con il sangue sul ventre della donna e poi si lecca le dita insanguinate.

 

danzig - mother

 

Scarica o guarda il video

kb 9.825

 

Sulla copertina del video Danzig (Sony 1999), un'immagine illustra visivamente la prima regola dei satanisti: il demonio è il tuo salvatore! Come? Mostrando un uomo con la testa di caprone appeso ad una croce. Nel videoclip Am I Demon, la scena si ripete. Il demonio porge la mano ad una donna perché lei baci in segno d'adorazione l'anello sul quale c'è un Pentacolo. In seguito, Satana appare in forma di capro crocifisso...

 

danzig home video
 

Dove portano tutte queste bestemmie sataniche? Leggete il testo sottostante, e cercate di non vomitare. Cantano i Rigor Mortis in Demons, dall'ellepì Rigor Mortis (1988):

 

«We come bursting through your bodies

Rape your helpless soul

Transform you into a creature

Merciless and cold

We force you to kill your brother

Eat his blood and brain

Shredding flesh and sucking bone

Till everyone's insane».

Ci apriamo un varco attraverso i vostri corpi

Stupriamo la tua anima indifesa

Ti trasformiamo in una creatura

Spietata e fredda

Ti costringiamo ad uccidere tuo fratello

A mangiare il suo sangue e  il suo cervello

A tagliuzzare la sua pelle e a succhiare le sue ossa

Fino a che ognuno è folle.

 

Sei schiavo di questa musica?

 

Tutto ciò che hai letto non è che la punta dell'iceberg. Il rock satanico che bestemmia Cristo e loda Lucifero è come un fiume in piena. Non è strano che una musica così potente ed arrogante non possa fare a meno di odiare, di diffamare e di imprecare contro Gesù Cristo? Il rock satanico promette la libertà, ma finisce per relegare chi lo ascolta in un'amara schiavitù. Se Cristo è realmente un debole pappamolla che non riesce a dominare Satana, perché la religione del rock spende così tanto tempo, energie e denaro per denigrarLo?

 

banner centro culturale san giorgio ccsg

 

Note

 

17 Cfr. Media Update, gennaio-febbraio, 1991, pag. 14.

18 Nel 1988, i Def Leppard hanno incassato trenta milioni di dollari. Circa il contenuto di questo messaggio preconscio, le voci sono discordanti. Secondo alcuni, le parole esatte sarebbero «Jesus Christ of Nazareth (o Naziret) go to hell». Secondo i fans del gruppo, la voce elettronica direbbe «Yes it does/ It will be hell» («Sì lo è/ Sarà l'inferno»); secondo il loro produttore Mutt Lange direbbe «Yes it does/ Bloody hell» («Sì lo è/ Sanguinoso inferno»). Anche in questo caso, non si tratta di parole rassicuranti... Sta di fatto, che le parole ci sono e i Def Leppard non hanno mai chiarito questo particolare.

19 Cfr. RIP, gennaio 1990, pag. 43.

20 Cfr. Hot Metal, maggio 1991, pag. 33. Il suo nomignolo, Azagthoth, è il nome di un demone delle opere di Howard Phillips Lovecraft.

21 Cfr. RIP, marzo 1988, pag. 34.

22 Cfr. Rolling Stone, 15-29 dicembre 1988, pag. 220. Illustrazione di C. F. Payne.

23 Disegno di Gary Ciccarelli.

24 Cfr. Newsweek, del 20 dicembre 1976, pag. 68.

25 Cfr. Spin, maggio 1985.

26 Cfr. The Sun, dell'8 marzo 1990, pag. 10.

27 Cfr. Toronto Sunday Star, del 16 dicembre 1990.

28 Cfr. Sault Star, del 19 giugno 1992, pag. b-7.

29 Traduzione a cura di Francesco D'Apice, che ringraziamo.

30 Cfr. G. Herman, Rock'N'Roll Babylon, Perigee Books, New York 1982, pag. 152.

31 Cfr. Rolling Stone, 15-29 dicembre 1988, pag. 89. La foto è presa da una copertina (nº 237) della rivista francese Best.

32 Il chitarrista dei Danzig ha scelto come nome d'arte John Christ!

 

home page