titolo i simboli dell'occulto

di Cathy Burns 1

 

postato: 27 aprile 2022

 

simboli dell'occulto

 

 

Premessa

 

Il problema rappresentato dall'interpretazione esatta del significato dei simboli è vastissimo e può essere affrontato solo se si possiede una determinata conoscenza dei principî che sono alla base dello studio della simbologia. Molti dei simboli più utilizzati hanno un'origine che è antica quanto l'uomo stesso e hanno assunto diversi significati a seconda delle epoche e delle culture che li hanno utilizzati. Quando poi si cerca di interpretare il significato dei simboli legati all'occulto la cosa si fa ancora più complessa per due ragioni essenziali:

  • Nonostante l'uso di segni magici risalga alla notte dei tempi, il simbolismo occulto che oggi abbiamo davanti ai nostri occhi è di origine relativamente recente ('700-'800);

  • In molti casi, come abbiamo dimostrato in un altro articolo dedicato al discernimento dei simboli, molti emblemi utilizzati dagli occultisti sono di matrice cristiana, ossia si tratta di fregi con uno specifico significato religioso «rubati» dagli occultisti, che li hanno fatti loro attribuendo arbitrariamente a questi segni un significato esoterico. Attenti quindi a non cadere nell'errore grossolano di molti che con estrema superficialità e incompetenza affermano di avere individuato simboli diabolici nelle chiese cattoliche!

occhio onniveggente di dio

Sopra: l'occhio onniveggente di Dio raffigurato nella Cattedrale cattolica di Aachen, in Germania, costruita nell'anno 814 e arricchita nel 1531. Nonostante tale simbolo rappresenti chiaramente l'onniveggenza del Dio Uno e Trino (ecco la ragione del triangolo...) questa immagine viene spesso identificata da personaggi incompetenti e prevenuti come un fregio di fattura massonica!

 

Lo scopo principale di questo articolo di Cathy Burns, estratto dall'opera Masonic and Occult Symbols Illustrated, è di farci comprendere che i fregi utilizzati dai massoni hanno spesso diversi significati, che l'iniziato apprende solo nel corso del suo avanzamento nei Gradi, significati che naturalmente non vengono svelati ai profani (i non-iniziati). Da qui la necessità di conoscerli.

 

cathy burns - masonic and occult symbols illustrated

Sopra: Cathy Burns e il suo libro

Masonic and Occult Symbols Illustrated

 

  Paolo Baroni

 

 

Cos'è un simbolo?

 

Il Dizionario Webster ci dice che un simbolo è «qualcosa che rappresenta o suggerisce qualcos'altro in ragione di relazione, associazione, convenzione o somiglianza accidentale». Esso è «un segno visibile di qualcosa che è invisibile». Questo concetto è di grande importanza, giacché quando vediamo un simbolo dobbiamo sapere che c'è un significato nascosto dietro a ciò che viene effettivamente mostrato poiché, come abbiamo visto, un simbolo è «un segno visibile di qualcosa che è invisibile».

 

simboli dell'occulto

Sopra: un riquadro contenente alcuni dei simboli più usati nel mondo dell'occulto:

1) La Croce del Leviatano (detta anche «Croce di Satana»);

2) L'Occhio di Horus inscritto nel Triangolo;

3) La Stella della Magia del Caos;

4) L'Ankh (o Croce egizia);

5) Il Pentacolo con il lampo (proprio della Church of Satan);

6) L'Esagramma unicursuale;

7) L'Esagramma.

 

Una parola correlata - il simbolismo - comprende «l'uso di segni convenzionali o tradizionali nella rappresentazione di esseri divini e di spiriti». Anche questo è importante poiché molti di questi simboli rappresentano divinità maschili e femminili. Dato che questo articolo parla del simbolismo occulto o massonico, sarà necessario riportare diverse citazioni estratte da opere sui simboli scritte da autori massonici. Uno di essi, George Henry Steinmetz (1878-1967), ha scritto quanto segue nella sua opera Freemasonry: Its Hidden Meaning:

 

«Spesso, i simboli non vengono utilizzati nel loro significato comunemente accettato. "Non si tratta di un'esatta somiglianza". Come sospettavamo, esiste un'interpretazione più recondita (un significato occulto o esoterico); si tratta di "suggestioni o associazioni di pensiero". Nella Massoneria c'è una dottrina segreta. Tale dottrina viene nascosta, piuttosto che rivelata, durante le istruzioni in cui ci viene offerta una "spiegazione razionale" delle cerimonie di iniziazione. Se dovessimo fermarci a queste "spiegazioni razionali" come definitive e non cercassimo oltre, la Massoneria sarebbe una farsa» 2.

 

george henry steinmetz - freemasonry: its hidden meaning

Sopra: l'opera di George Henry Steinmetz

Freemasonry: Its Hidden Meaning.

 

Carl Harry Claudy (1879-1957), un altro scrittore massonico, afferma che nel simbolismo all'interno dei segreti sono racchiusi altri segreti, e scrive:

 

«Rompi il guscio più esterno e troverai un significato; indaga su quel significato e ne troverai un altro; se scavi ancora più in profondità ne troverai un terzo, un quarto, e così via. Chi può dire quanti siano gli insegnamenti che si possono trarre da questa ricerca»?

 

carl harry claudy

 

In un libro di Mary Anna Slipper intitolato The Symbolism of the Order of the Eastern Star, ci viene detto:

 

«Un simbolo è la raffigurazione di qualcosa di intellettuale, morale o spirituale, un oggetto visibile, che rappresenta alla mente l'apparenza di qualcosa che non viene mostrato, ma realizzato associandolo ad esso» 3.

 

mary anna slipper - the symbolism of the order of the eastern star

Sopra: l'opera di Mary Anna Slipper intitolata

The Symbolism of the Order of the Eastern Star.

 

Lo statunitense Albert Mackey (1807-1881), uno dei più noti e autorevoli scrittori massonici, afferma che il simbolo è «un'immagine sensibile usata per esprimere un significato occulto, ma analogico» 4.

 

albert mackey

 

Il libro di Shirley Plessner intitolato Symbolism of the Eastern Star, ci ricorda che «un emblema è una figura o un simbolo che rappresenta qualcos'altro» 5.

 

shirley plessner - symbolism of the eastern star

Sopra: il libro di Shirley Plessner

intitolato Symbolism of the Eastern Star.

 

Ci viene anche detto che c'è un significato nascosto in questi simboli; quindi, ciò che viene presentato al candidato massone non è ciò che si intende realmente. La già citata scrittrice dell'Ordine massonico Eastern Star, Mary Anna Slipper, afferma:

 

«Chiunque diventi membro dell'Ordine dell'Eastern Star dovrebbe avere una certa familiarità con il significato esoterico di ogni simbolo usato nell'opera» 6.

 

order eastern star

Sopra: il simbolo dell'Ordine massonico statunitense

dell'Eastern Star: un Pentacolo rovesciato.

 

Sul Symbolism: Short Talk Bulletin, che si suppone venga letto in Loggia, è scritto:

 

«Si può affermare in termini più ampi che il massone che non conosce nulla del nostro simbolismo conosce poco la Massoneria. Può essere in grado di ripetere ogni riga del rituale senza commettere errori, e tuttavia se non comprende il vero significato delle cerimonie, dei segni, delle parole e degli emblemi è un massone ignorante» 7.

 

symbolism: short talk bulletin

 

Nei prossimi articoli sull'argomento esamineremo numerosi simboli e scopriremo alcuni dei significati nascosti che si celano dietro questi emblemi. Vedremo anche come molti simboli rappresentino divinità pagane. Inoltre, impareremo quanti simboli nascondono e implicano connotazioni sessuali sotto l'apparenza del simbolismo. Il ricercatore e autore di opere sull'occulto Charles G. Berger spiega:

 

simbolo massonico«Inizialmente, nell'arte, gli organi sessuali erano rappresentati così come sono, ma man mano che l'uomo è progredito e i suoi principî morali sono cambiati, tali rappresentazioni sono sembrate offensive o volgari, e quindi sono state gradualmente modificate a tal punto che i simboli potevano essere identificati nel loro reale significato solo se se ne conosceva l'origine primitiva. Altre spiegazioni e interpretazioni sono stati inventate per le masse, che non avrebbero dovuto comprendere il vero significato di quei simboli. Pertanto, i simboli hanno due significati: l'esoterico e l'essoterico. Il significato esoterico è l'interpretazione vera e originale, compreso solo da pochi e da essi gelosamente custodito. Il significato essoterico è la spiegazione inventata, o modificata, destinata alle moltitudini. I sacri misteri, che sono spesso menzionati in relazione a numerose antiche religioni e che sono custoditi dall'iniziato, riguardano significati esoterici nelle religioni dei tempi precedenti. Questi sacri misteri molto spesso erano semplicemente la continuazione delle forme più semplici del culto sessuale primitivo praticate da pochi eletti» 8.

 

Anche l'opera The Migration of Symbols («La migrazione dei simboli»), del politico liberale francese Albert Goblet D'Alviella (1846-1925), afferma:

 

«Senza dubbio, i simboli che hanno attratto in altissimo grado la venerazione della moltitudine sono stati i segni rappresentativi degli déi, spesso rozzi e indecenti» 9.

 

albert goblet a'alviella - the migration of symbols

Sopra: il conte Albert Goblet D'Alviella e il suo libro The Migration of Symbols.

 

Poiché la natura sessuale di molti simboli è attualmente nascosta sotto altre forme, la persona media non si rende più conto della volgarità che si cela dietro molti emblemi. Tuttavia, numerose organizzazioni utilizzano intenzionalmente simboli e loghi particolari, sapendo precisamente cosa viene rappresentato in tal modo.

 

Una moltitudine di occultisti, newager, streghe e satanisti comprendono il significato dei simboli che usano. D'altra parte, molte persone oggi usano questi stessi simboli (o loro variazioni) senza sapere cosa rappresentino realmente. Si spera che le persone che leggeranno questo articolo imparino a riconoscere il significato esoterico di tali fregi in modo che la persona media possa essere più consapevole di ciò che viene realmente rappresentato da certi emblemi utilizzati.

 

t-shirt sataniche

Sopra: alcuni esempi di t-shirt con simboli satanici. Quanto numerosi sono i

giovani che le indossano senza conoscerne il vero significato?

 

Dobbiamo infine ricordare che anche se un certo numero di individui conosce la simbologia, non tutti coloro che usano questi simboli nei loro loghi hanno familiarità con le connotazioni occulte celate dietro di essi. Ad esempio, non possiamo semplicemente presumere che tutti coloro che indossano un Pentacolo siano malvagi, anche se sappiano che questo emblema è ampiamente utilizzato nel satanismo e nella stregoneria.

 

 t-shirt pentacolo

 

Molte persone non lo sanno e indossano «innocentemente» simboli satanici o pagani. Dobbiamo stare attenti a non accusare tutti coloro che usano questi simboli di essere occultisti o newager. Naturalmente, se sappiamo che un particolare gruppo è un'associazione occulta, allora il simbolo che utilizzano non dovrebbe essere preso alla leggera. Molte delle persone che disegnano i loghi sanno esattamente cosa stanno facendo.

 


banner centro culturale san giorgio

 

Note

 

1 Traduzione di un estratto (pagg. 5-9) dall'originale inglese Masonic and Occult Symbols Illustrated (Sharing, 1998), a cura di Paolo Baroni.

2 Cfr. G. H. Steinmetz, Freemasonry: Its Hidden Meaning («Massoneria: il suo significato nascosto»), Macoy Publishing and Masonic Supply Company, New York 1948, pag. 43-44; vedi anche C. H. Vail, The Ancient Mysteries and Modern Masonry («Gli antichi misteri e la Massoneria moderna»), Macoy Publishing and Masonic Supply Company, New York 1909, pag.182; la rivista massonica Symbolism, Short Talk Bulletin (marzo 1925; vol. III, nº 3; ristampato nel maggio del 1982), pagg. 6, 9.

3 Cfr. M. A. Slipper, The Symbolism of the Order of the Eastern Star («Il simbolismo dell'Ordine della Stella d'Oriente»), 1927, pag. 7; vedi anche S. H. Terry, The Second Mile («Il secondo miglio»), Christian Triumph Press, Corpus Christi 1935, pag. 5.

4 Così Edmond Ronayne citando Albert Mackey nell'opera The Master's Carpet (Mah-Hah-Bone), 1879, pag. 132.

5 Cfr. S. Plessner, Symbolism of the Eastern Star («Il simbolismo della Stella d'Oriente»), Gilbert Publishing Company, Cleveland 1956, pag. 195; vedi anche «What? When? Where? Why? Who? («Cosa? Quando? Dove? Perché? Chi?»), in Freemasonry (Maryland Masonic Service Association of the United States, Silver Spring 1956, pag. 73; «Veiled in Allegory and Illustrated by Symbols» («Velato nell'allegoria e illustrato dai simboli»), in Short Talk Bulletin, novembre 1974, vol. LII, nº 11, pag. 3.

6 Cfr. M. A. Slipper, op. cit., pag. 6.

7 Cfr. Symbolism, Short Talk Bulletin (marzo 1925; vol. III, nº 3; ristampato nel maggio del 1982), pag. 15.

8 Cfr. C. G. Berger, Our Phallic Heritage («La nostra eredità fallica»), Greenwich Book Publishers, Inc., New York 1966, pag. 48.

9 Cfr. A. Goblet D'Alviella, The Migration of Symbols, Archibald Constable and Company, Westminster 1894, pag. 3.
 

home page